Ecoscienza 6/2016: un numero dedicato al tema dell’acqua

E’ online Ecoscienza 6/2016 la rivista di Arpa Emilia-Romagna che dedica un numero al tema dell’acqua.
L’editoriale è redatto da Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia-Romagna: apre l’articolo partendo dalla principio sancito dalla risoluzione delle Nazioni Unite del luglio 2010 che ribadisce come l’accesso all’acqua sia un diritto umano, universale, indivisibile e imprescrittibile. Per garantire tale diritto, scrive, è necessario rivendicare con forza la natura pubblica del servizio idrico integrato. È necessario avere il coraggio di ripartire dai reali bisogni delle persone. Occorre andare oltre la semplice proclamazione del diritto per introdurre elementi di gestione che ne garantiscano la piena e completa attuazione, stabilendo anche come ripartire i costi. È necessario dare piena autorevolezza alle Autorità di distretto idrografico istituendole innanzitutto senza indugio e garantendone la necessaria dotazione finanziaria dando corso alla piena attuazione del collegato ambientale. Bonaccini fa un elenco di cose ancora necessarie al nostro paese per garantire tale diritto: Implementare i piani di gestione e di tutela delle acque a livello dei distretti idrografici, introdurre criteri per il finanziamento del diritto all’acqua attraverso la fiscalità generale, la finalità specifica, la finanza pubblica e le tariffe; dare contenuti concreti e responsabili per l’applicazione della risoluzione Onu; Introdurre norme idonee ad assicurare una governance in grado di garantire qualità e disponibilità, di stabilire la ripartizione dei costi e di prevedere la partecipazione dei cittadini ripartire i costi nella situazione italiana; garantire l’autorevolezza della regolazione pubblica da una parte e, dall’altra, la capacità industriale del gestore.
Il Presidente fa il punto su quanto fatto dalla Regione al fine di garantire tale diritto e i principi: Finanziamenti, politiche, istituzione rapida degli ATO alla creazione di Atersir (Agenzia territoriale dell’Emilia-Romagna per i servizi idrici e i rifiuti).
A seguire l’indice degli articoli sul tema acqua contenuti in questo numero della rivista:

  • Ue, più prevenzione per le acque potabili
  • Fondamentale la tutela della qualità alla fonte
  • I principi Water Safety Plan in Emilia-Romagna
  • WSP, dal Piemonte un possibile modello nazionale
  • Direttiva acque, applicazione in Emilia-Romagna
  • Acque e clima, serve un approccio di sistema
  • Nuove e vecchie emergenze, come si muovono le agenzie
  • La rete di monitoraggio delle acque in Lombardia
  • Lo stato ecologico e chimico delle acque in Toscana
  • Le acque sotterranee, una risorsa strategica
  • Gestione degli acquiferi e modellistica matematica
  • Fitofarmaci nelle acque, il monitoraggio di Arpae
  • Glifosate e derivati classificazione e controllo
  • Glifosate, limiti d’uso verso l’alternativa
  • Dal Ramazzini una ricerca sugli effetti per la salute
  • Contaminanti emergenti, gli studi in Europa
  • Un nuovo patto sociale per il servizio idrico integrato
  • Necessità di investimenti e sostenibilità delle tariffe
  • Nuovi impegni per i gestori del servizio idrico
  • Romagna Acque, il “grossista” per la gestione pubblica
  • Tubazioni e amianto: la valutazione del rischio
  • Per la gestione dell’acqua serve una visione globale
  • Più sviluppo locale con i contratti di fiume
  • Per una gestione partecipata e sostenibile delle acque
  • Acqua come bene pubblico, etica e comunicazione
  • Monitoraggio in continuo dei tensioattivi in acque reflue

La rivista è disponibile al seguente link.
Fonte: Arpa Emilia-Romagna

Potrebbero interessarti anche...