Assoambiente, per il riciclo servono grandi impianti

Roberto Sancinelli, presidente di Fise Assoambiente,  sotiene la necessità di  gestire i rifiuti attraverso grandi impianti per far si che concetto di economia circolare si affermi, lo fa in una intervista  rilasciata all’agenzia ANSA.

Secondo Sancinelli il riciclo è una produzione a basso valore aggiunto, quindi servono grandi volumi, per avere economie di scala, servono impianti avanzati tecnologicamente, con investimenti importanti. I piccoli impianti di compostaggio di singole comunità non possono garantire quei volumi e quegli investimenti che rendono la produzione profittevole.

Oggi la raccolta differenziata cresce più degli impianti che possono trattarla, spiega il presidente di Assoambiente, serve una legislazione che consenta alla materia prima da riciclo di essere utilizzata per prodotti per i quali oggi non è ammessa (e non si capisce perché), come i contenitori per alimenti. L’industria dell’auto potrebbe usare la plastica riciclata per le imbottiture dei sedili. Ma si dovrebbe imporlo per legge.

Sancinelli sostiene anche l’opportunità che i comuni facciano un bando solo per la raccolta e uno solo per lo smaltimento chi si occupa di igiene urbana non necessariamente è in grado di riciclare in modo ecologico ed economico. Spesso si limita a riciclare male e a costi elevati per i contribuenti.

Fonte: ANSA  link

Potrebbero interessarti anche...