Autore: lbortoluzzi

Esiti dell’Indagine conoscitiva sulle strategie di pianificazione adottate nei programmi degli interventi del servizio idrico integrato

Esiti dell’Indagine conoscitiva sulle strategie di pianificazione adottate nei programmi degli interventi del servizio idrico integrato

E’ stata pubblicata la documentazione presentata nel corso del seminario Indagine conoscitiva sulle strategie di pianificazione adottate nei programmi degli interventi del servizio idrico integrato: confronto sugli esiti tenutosi a Milano lo scorso 15 dicembre 2016 finalizzato a un primo confronto col settore sugli esiti dell’Indagine conoscitiva avviata con deliberazione 595/2015/R/idr sulle strategie di pianificazione adottate nei programmi degli interventi del servizio idrico integrato.

Mal d’aria 2017, ridurre lo smog in 10 mosse: Report  di Legambiente

Mal d’aria 2017, ridurre lo smog in 10 mosse: Report di Legambiente

L’associazione ambientalista Legambiente ha presentato a Bologna alle Regioni dell’area padana, riunite con il ministro dell’Ambiente Galletti per un incontro governativo sulla qualità dell’aria, il dossier Mal d’aria che propone azioni unitarie e proposte anti-smog basate su 10 idee innovative.

Efficientamento energetico: al via la riqualificazione degli immobili pubblici

Efficientamento energetico: al via la riqualificazione degli immobili pubblici

È stata firmata una convenzione tra MISE e Agenzia del Demanio che dà il via alla fase di realizzazione dei progetti di riqualificazione energetica degli immobili. La convenzione mira all’esecuzione dei progetti di efficientamento che ricadono nel Sistema accentrato delle manutenzioni gestito dall’Agenzia del Demanio, in un’ottica di razionalizzazione e coordinamento tra gli interventi manutentivi, favorendo al contempo le economie di scala e il contenimento dei costi. L’accordo permetterà la realizzazione di 63 progetti per un totale di 48,8 milioni di euro.

Rapporto: The Energy Transition in the Power Sector in Europe

Rapporto: The Energy Transition in the Power Sector in Europe

È stato pubblicato il report The Energy Transition in the Power Sector in Europe a cura di Sandbag and Agora Energiewende. Secondo l’analisi nel 2016 le emissioni di Co2 da produzione di energia nell’Ue sono calate del 4,5% rispetto al 2015, con uno spostamento del mix energetico che in molti paesi ha visto ridursi sensibilmente il ricorso al carbone e aumentare il contributo del gas naturale.

Venezia, 72 milioni per bonifiche porto Marghera

Venezia, 72 milioni per bonifiche porto Marghera

È stato firmato nei gironi scorsi un protocollo tra il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro che destina 72 milioni di euro per nuovi interventi di bonifica a Porto Marghera. Nel corso della conferenza stampa che lo ha annunciato il sindaco di Venezia Brugnaro poi sottolineato che salvaguardare l’ambiente con le bonifiche può essere un atto positivo anche per attrarre investimenti e incentivare l’occupazione. Possiamo dare agli investitori tempi e costi certi.

Rapporto Pendolaria 2016 di Legambiente

Rapporto Pendolaria 2016 di Legambiente

E’ stato presentato il rapporto Pendolaria 2016 di Legambiente fa il punto sullo stato del trasporto pubblico in Italia: se il numero dei passeggeri trasportati dalla rete ferroviaria è in crescita, purtroppo sono in crescita anche le disuguaglianze tra le regioni.

E-Mobility Report 26 Gennaio 2017

E-Mobility Report 26 Gennaio 2017

È stata presentata a Milano la prima edizione dell’E-Mobility Report, a cura dell’Energy Strategy Group del Politecnico di Milano, che oltre allo sviluppo del mercato dei veicoli elettrici, ha misurato la crescita delle installazioni delle infrastrutture di ricarica. Dal confronto tra le previsioni di crescita di queste due componenti essenziali dell’e-mobility è infatti possibile valutare la coerenza, e quindi la credibilità, del piano di sviluppo che anche il nostro Paese intende attuare entro il 2020, e che potrebbe portare il mercato delle auto elettriche a raggiungere 2,45 miliardi di euro, o addirittura 2 miliardi in più, a seconda della strategia adottata.