Autore: lbortoluzzi

Il Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia: attuare i SE(C)AP e massimizzare le sinergie con le strategie nazionali di energia e adattamento

Il Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia: attuare i SE(C)AP e massimizzare le sinergie con le strategie nazionali di energia e adattamento

Si è tenuto a Roma lo scorso 30 novembre il workshop Il Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia: attuare i SE(C)AP e massimizzare le sinergie con le strategie nazionali di energia e adattamento nel quale si è discusso del ruolo dei governi locali impegnati nel Patto dei sindaci per il clima e l’energia nella traduzione della strategia nazionale sull’energia e del piano di adattamento al livello locale in una prospettiva di sviluppo sostenibile territoriale.

Nasce Ned la App che segnala su smartphone consumi di lavatrice e frigo

Nasce Ned la App che segnala su smartphone consumi di lavatrice e frigo

Si chiama Ned la app che aiuta l’utente a risparmiare energia elettrica ed avere informazioni sull’efficienza dei propri elettrodomestici, ma fornisce anche l’indicazione su dove acquistare al prezzo più conveniente quello nuovo. La App, creata da Midori una start up torinese, è stata premiata come il miglior prodotto tra le start up nell’ambito di Smart Building sezione dedicata all’innovazione negli edifici di Sicurezza 2017.

Pubblicato il rapporto Environmental Indicator Report 2017 dell’ Agenzia Europea per l’Ambiente

Pubblicato il rapporto Environmental Indicator Report 2017 dell’ Agenzia Europea per l’Ambiente

Il rapporto Environmental Indicator Report 2017 dell’Agenzia Europea per l’Ambiente fornisce una panoramica dei progressi compiuti dall’UE per raggiungere 29 obiettivi di politica ambientale rilevanti per il raggiungimento di quanto contenuto nel 7 ° Programma di Azione Ambientale (EAP).
La relazione annuale utilizza sempre lo stesso pacchetto di indicatori aggiornandoli con gli ultimi dati disponibili in modo da fornire una panoramica dei progressi fatti. In base a quanto si legge nel report sono state fatte diversi progressi per raggiungere i risultati fissati ma il raggiungimento degli obiettivi pertinenti entro il 2020 rimane un sfida.

L’UE è ancora sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi in materia di energie rinnovabili ed efficienza energetica, ma i progressi stanno rallentando

L’UE è ancora sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi in materia di energie rinnovabili ed efficienza energetica, ma i progressi stanno rallentando

L’Agenzia Europea per l’Ambiente ha recentemente pubblicato l’analisi annuale sui progressi dell’UE verso i suoi obiettivi in materia di energie rinnovabili ed efficienza energetica. Secondo i dati preliminari dell’AEA la quota delle energie rinnovabili nel mix energetico dell’UE continua a crescere, raggiungendo una quota stimata del 16,9% del consumo finale lordo di energia dell’UE nel 2016. Il ritmo complessivo di crescita e diffusione dell’energia da fonti rinnovabili nell’ UE a partire dal 2005 sarebbe sufficiente per raggiungere l’obiettivo del 20% di consumo di energia rinnovabile entro il 2020 e per aumentare tale percentuale almeno del 27% entro il 2030. Tuttavia, la crescita delle energia da fonti rinnovabili nel 2015 e Il 2016 è stato più lento rispetto agli anni precedenti.

Ambiente: un mare di plastica, ENEA annuncia i risultati degli studi

Ambiente: un mare di plastica, ENEA annuncia i risultati degli studi

Secondo studi ENEA presentati nell’ambito del worskhop “Marine litter: da emergenza ambientale a potenziale risorsa” (1 dicembre, Roma), oltre l’80% dei rifiuti raccolti sulle spiagge italiane è rappresentato da plastiche e microplastiche che per le dimensioni inferiori a 5mm, non vengono trattenute dagli impianti di depurazione delle acque reflue. Durante il convegno sono stati presentati gli studi di caratterizzazione delle plastiche presenti in mare, laghi e fiumi e sulle spiagge cercando di capire quai sono i fattori che producono il marine litter ed impostando alcune basi per ragionare sulla sua prevenzione.

LA COMUNICAZIONE AMBIENTALE COME STRUMENTO DI CONTRASTO AL LITTERING

LA COMUNICAZIONE AMBIENTALE COME STRUMENTO DI CONTRASTO AL LITTERING

Il convegno Per un’Italia più pulita – Presentazione del DM 15/2/2017 (rifiuti di prodotti da fumo e di piccolissime dimensioni), che si è tenuto a Roma lo scorso 22 novembre, è stato l’occasione per fornire spunti operativi sulle declinazioni pratiche del Decreto. In questa occasione sono state presentate le linee guida nazionali per la comunicazione contro il littering il cui formato ebook è disponibile gratuitamente on-line.

Tariffazione puntuale: verso un regolamento comune

Tariffazione puntuale: verso un regolamento comune

Lo scorso 20 novembre a Bologna Regione Emilia – Romagna, Anci e Altersir hanno organizzato un incontro per discutere gli strumenti e le opportunità della tariffazione puntuale. Presenti amministratori pubblici e i tecnici di Comuni, gestori di servizi e associazioni di categoria. All’incontro (“È il primo di un percorso che ci porterà al regolamento definitivo”, ha specificato l’assessore Gazzolo) sono state presentate alcune esperienze modello: quelle di Parma, di Carpi (Modena) e di San Giovanni in Marignano (Rimini), 3 dei 48 Comuni in cui la tariffazione puntuale è già realtà ed è stato illustrato il Regolamento tipo per l’applicazione della tariffa puntuale. La regione Emilia Romagna ha reso disponibile online la documentazione del convegno