Categoria: Aria

Descrizione categoria aria

Le emissioni di CO2 dei settori ETS tornano a salire

Le emissioni di CO2 dei settori ETS tornano a salire

Per la prima volta negli ultimi sette anni, in Europa sono aumentate le emissioni inquinanti dei settori regolati dal sistema ETS (Emissions Trading Scheme). Dai dati preliminari riferiti al 2017 emerge che le emissioni di anidride carbonica, nel complesso, hanno raggiunto 1.756 milioni di tonnellate lo scorso anno, segnando un lievissimo incremento (+0,3%) in confronto al 2016. Non accadeva dal 2010.

Progetto per la Valutazione degli Impatti sulla Qualità dell’Aria Provocati dagli Stabilimenti di Produzione dell’Acciaio – Report Finale

Progetto per la Valutazione degli Impatti sulla Qualità dell’Aria Provocati dagli Stabilimenti di Produzione dell’Acciaio – Report Finale

Pubblicato il report finale del Progetto per la valutazione degli impatti sulla qualità dell’aria provocati dagli stabilimenti di produzione dell’acciaio condotto da Arpa Valle d’Aosta, Arpa Umbria e Arpa Veneto, con l’obiettivo di valutare l’impatto ambientale sull’inquinamento atmosferico provocato dalle emissioni degli stabilimenti di produzione dell’acciaio localizzati ad Aosta, Terni e Vicenza.

Presentato il Rapporto sullo stato dell’ambiente Friuli Venezia Giulia 2018

Presentato il Rapporto sullo stato dell’ambiente Friuli Venezia Giulia 2018

Lo scorso Martedì 13 marzo 2018 Arpa ha presentato il nuovo “Rapporto sullo stato dell’ambiente in Friuli Venezia Giulia 2018”. Il Rapporto offre elementi oggettivi di valutazione sullo “stato di salute” delle acque, dell’aria, dei suoli, degli ecosistemi, registrandone le variazioni avvenute negli ultimi cinque anni per effetto dei determinanti, delle pressioni e dei comportamenti. Assieme al comunicato stampa di presentazione del rapporto Arpa ne propone un a breve sintesi.

Progetto life BrennerLEC: un corridoio a emissioni ridotte lungo l’A22

Progetto life BrennerLEC: un corridoio a emissioni ridotte lungo l’A22

Il progetto life BrennerLEC (Brenner Lower Emissions Corridor – Corridoio del Brennero a emissioni ridotte) che si concluderà il mese prossimo, ha lo scopo di definire come, dove e quando potranno essere applicate limitazioni alla velocità ed altre misure di regolazione del traffico con l’obiettivo di ridurre le emissioni inquinanti, ottenere la massima efficienza ambientale e trasportistica con il minor disagio possibile per l’utenza stradale.

Approvato in Cdm lo schema di decreto di riduzione delle emissioni inquinanti

Approvato in Cdm lo schema di decreto di riduzione delle emissioni inquinanti

E’ stato approvato lo scorso 22 febbraio in esame preliminare dal Consiglio dei Ministri, su proposta del presidente Paolo Gentiloni e del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, un decreto legislativo in attuazione della direttiva Ue 2016/2284 in materia di riduzione delle emissioni nazionali di alcuni inquinanti atmosferici. Il provvedimento ha l’obiettivo di perseguire il miglioramento della qualità dell’aria e la salvaguardia della salute umana e dell’ambiente e di promuovere una partecipazione più efficace dei cittadini ai processi decisionali

Europe’s transport sector: Aviation and shipping face big challenges in reducing environmental impacts

Europe’s transport sector: Aviation and shipping face big challenges in reducing environmental impacts

L’AEA ha recentemente pubblicato il rapporto ‘Transport and Environment Reporting Mechanism (TERM) sul settore dei trasporti in Europa. Aviazione e trasporto marittimo, nelle componenti passeggeri e trasporto merci, negli ultimi anni hanno sono cresciute enormemente a fronte di un aumento della crescita economica, che ha stimolato il commercio e i viaggi internazionali. Per questo motivo le loro emissioni inquinanti sono state sottoposte ad un controllo più attento cercando di capire come possano raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione dell’Unione europea. Il rapporto cerca di fare il quadro sugli impatti del settore dando indirizzi su come lavorare per ridurli.

L’Atlante dell’Innovazione tecnologica e il Servizio Industria ed Associazioni imprenditoriali

L’Atlante dell’Innovazione tecnologica e il Servizio Industria ed Associazioni imprenditoriali

ENEA al fine di facilitare il trasferimento dei risultati della sua ricerca nel mondo produttivo mette a disposizione delle imprese due servizi: l’Atlante dell’Innovazione tecnologica e il Servizio Industria ed Associazioni imprenditoriali una banca dati con oltre 500 schede, selezionabili per cluster nazionale, codice Ateco o testo libero; e il Servizio Industria ed Associazioni imprenditoriali vero e proprio sportello istituito con l’obiettivo di facilitare l’accesso e il trasferimento dei risultati dei progetti e delle attività ENEA.

Il Kyoto Club presenta MobilitAria 2018: il rapporto su mobilità e inquinamento nelle città italiane

Il Kyoto Club presenta MobilitAria 2018: il rapporto su mobilità e inquinamento nelle città italiane

È stato presentato venerdì 16 Febbraio a Roma ‘MobilitAria 2018’, rapporto realizzato dall’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR-IIA) e dal Gruppo mobilità sostenibile del Kyoto Club, che fornisce un quadro della qualità dell’aria e della mobilità urbana nelle quattordici principali città italiane. Dallo studio emerge che, sebbene negli anni 2006-2016 si riscontri un miglioramento diffuso della qualità dell’aria, con una lieve riduzione della media delle concentrazioni annuali, le città sono ancora caratterizzate da livelli di concentrazione e numero di superamenti giornalieri oltre i limiti

Smog, Legambiente presenta Mal’Aria 2018

Smog, Legambiente presenta Mal’Aria 2018

E’ stato presentato Mal’Aria 2018 – “L’Europa chiama, l’Italia risponde?”, il rapporto sull’inquinamento atmosferico nelle città italiane di Legambiente. Dal report Mal’aria emerge che, nel 2017 in ben 39 capoluoghi di provincia italiani è stato superato, almeno in una stazione ufficiale di monitoraggio di tipo urbano, il limite annuale di 35 giorni per le polveri sottili con una media giornaliera superiore a 50 microgrammi/metro cubo.

I carburanti e l’ambiente. Nel 2017 calano del 2,6% le emissioni di CO2

I carburanti e l’ambiente. Nel 2017 calano del 2,6% le emissioni di CO2

Un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati del Ministero dello Sviluppo Economico ha rivelato che nel 2017 le emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione sono calate di quasi 2 milioni e mezzo di tonnellate (2.498.359 tonnellate per la precisione) rispetto al 2016.