Categoria: Bonifiche

Descrizione categoria Bonifiche

Terra dei fuochi, confronto tra istituzioni a Salerno

Terra dei fuochi, confronto tra istituzioni a Salerno

La seconda edizione del convegno Risanamento dei siti contaminati in Regione Campania promosso dall’università di Salerno, si è tenuta lo scorso 19 ottobre, è stata l’occasione per fare il punto sullo stato dei lavori nella cosiddetta “Terra dei fuochi”. Avanza la conoscenza sullo stato dei terreni, resta difficile gestire le bonifiche.

Bonifica di siti contaminati, importante sentenza del Consiglio di Stato

Bonifica di siti contaminati, importante sentenza del Consiglio di Stato

Lo scorso 8 ottobre il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza del Tribunale amministrativo regionale (Tar) di Bologna del 15 febbraio 2017, respingendo l’appello della società Solvay. Il ricorso presentato dall’azienda contro Arpae Emilia-Romagna e Comune di Ferrara, si riferiva all’ordinanza con la quale si intimava alla società la bonifica ambientale dell’area ex cave SEF, nel Quadrante est di Ferrara. Con questa nuova sentenza i giudici hanno quindi dato ragione ad Arpae e Comune di Ferrara, ritenendo la Solvay responsabile della contaminazione dell’area che dovrà quindi procedere alla bonifica.

Progettazione del monitoraggio di vapori nei siti contaminati

Progettazione del monitoraggio di vapori nei siti contaminati

La rete nazionale SNPA ha recentemente emanato la delibera 41 3/10/2018 relativa alla Progettazione del monito raggio di vapori nei siti contaminati; Metodiche analitiche per le misure di aeriformi nei siti contaminati; Procedura operativa per la valutazione e l’utilizzo dei dati derivanti da misure di gas interstiziali nell’analisi di rischio dei siti contaminati

RemTech Expo 2018 – Comunicato di chiusura Edizione 2018

RemTech Expo 2018 – Comunicato di chiusura Edizione 2018

Si è appena conclusa la XII edizione di RemTech Expo che ha attirato oltre 6.000 visitatori e 300 imprese provenienti da tutto il territorio nazionale e internazionale. Sono disponibili online il comunicato stampa di chiusura, la sintesi della prima giornata, la sintesi della seconda giornata.

Linee Guida sulle analisi di sostanze prioritarie in matrici marine. Parte II. Idrocarburi policiclici aromatici e metalli ed elementi in traccia

Linee Guida sulle analisi di sostanze prioritarie in matrici marine. Parte II. Idrocarburi policiclici aromatici e metalli ed elementi in traccia

ISPRA presente le Linee Guida relative alla determinazione di Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) e metalli ed elementi in tracce nelle diverse matrici marine, quali acqua, sedimenti e organismi. Nel documento si descrivono le metodologie adottate dalle Agenzie Regionali per il monitoraggio chimico delle matrici marine come prescritto dalla legislazione nazionale che recepisce la direttiva quadro sulle acque e le sue successive modifiche e la direttive sulla strategia marina.

I workshop di Ravenna2018 tema #Bonifiche: Workshop P: Attività di scavo e gestione di terre e rocce: focus sicurezza e siti contaminati

I workshop di Ravenna2018 tema #Bonifiche: Workshop P: Attività di scavo e gestione di terre e rocce: focus sicurezza e siti contaminati

Attività di scavo e gestione di terre e rocce: focus sicurezza e siti contaminati è uno dei workshop di Ravenna2018 sul tema delle Bonifiche dei siti contaminati, è organizzato in collaborazione con ATIA ISWA Italia.
Il tema verrà affrontato attraverso le questioni chiave della normativa di riferimento, piani di utilizzo, sicurezza nei cantieri di scavo, modalità di campionamento e analisi dei terreni, rischio chimico nello scavo di terreni in siti contaminati, modelli per la valutazione del rischio chimico.

I Workshop di Ravenna2018 tema #Bonifiche: Workshop C2: La pericolosità delle scorie

I Workshop di Ravenna2018 tema #Bonifiche: Workshop C2: La pericolosità delle scorie

La pericolosità delle scorie è uno degli eventi che propone Ravenna2018 in tema Bonifiche, l’evento è organizzato in collaborazione con ANPAR. Il tema verrà affrontato attraverso le questioni chiave della normativa di riferimento, e questioni tecniche come la caratterizzazione delle scorie, l’impatto sulla filiera di recupero delle scorie dovuto alla loro nuova eventuale classificazione.