Categoria: Rifiuti

Disponibili le Linee Guida per i Progetti Territoriali e Sperimentali

Disponibili le Linee Guida per i Progetti Territoriali e Sperimentali

Sono disponibili online le Linee Guida per i progetti territoriali e sperimentali promosse da CONAI, e ANCI per sostenere i progetti locali nel territorio volti a sviluppare e migliorare i servizi di raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio. L’obiettivo delle Linee Guida per i progetti territoriali e sperimentali è promuovere e incentivare lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio sia in termini quantitativi che qualitativi, con particolare riferimento alle aree in ritardo, in accordo con i principi previsti dall’Accordo Quadro ANCI CONAI di sostegno al miglioramento e all’omogeneizzazione dei livelli di raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio a livello nazionale.

Disponibile il documento finale consultazione pubblica online relativa a “Verso un modello di economia circolare per l’Italia”

Disponibile il documento finale consultazione pubblica online relativa a “Verso un modello di economia circolare per l’Italia”

È stato pubblicato il Documento di inquadramento e posizionamento strategico Verso un modello di economia circolare per l’Italia cura del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Ministero per lo Sviluppo Economico che ha l’obiettivo di fornire un inquadramento generale dell’economia circolare nonché di definire il posizionamento strategico del nostro paese sul tema, in continuità con gli impegni adottati nell’ambito dell’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile, in sede G7 e nell’Unione Europea.

Ambiente: un mare di plastica, ENEA annuncia i risultati degli studi

Ambiente: un mare di plastica, ENEA annuncia i risultati degli studi

Secondo studi ENEA presentati nell’ambito del worskhop “Marine litter: da emergenza ambientale a potenziale risorsa” (1 dicembre, Roma), oltre l’80% dei rifiuti raccolti sulle spiagge italiane è rappresentato da plastiche e microplastiche che per le dimensioni inferiori a 5mm, non vengono trattenute dagli impianti di depurazione delle acque reflue. Durante il convegno sono stati presentati gli studi di caratterizzazione delle plastiche presenti in mare, laghi e fiumi e sulle spiagge cercando di capire quai sono i fattori che producono il marine litter ed impostando alcune basi per ragionare sulla sua prevenzione.

LA COMUNICAZIONE AMBIENTALE COME STRUMENTO DI CONTRASTO AL LITTERING

LA COMUNICAZIONE AMBIENTALE COME STRUMENTO DI CONTRASTO AL LITTERING

Il convegno Per un’Italia più pulita – Presentazione del DM 15/2/2017 (rifiuti di prodotti da fumo e di piccolissime dimensioni), che si è tenuto a Roma lo scorso 22 novembre, è stato l’occasione per fornire spunti operativi sulle declinazioni pratiche del Decreto. In questa occasione sono state presentate le linee guida nazionali per la comunicazione contro il littering il cui formato ebook è disponibile gratuitamente on-line.