Categoria: Senza categoria

Ambiente: Italia-Francia, impegno su plastiche in mare, cetacei, connessioni elettriche

Ambiente: Italia-Francia, impegno su plastiche in mare, cetacei, connessioni elettriche

I rappresentanti dei governi di Italia e Francia si sono incontrati a Lione per fare il punto e discutere sulle posizioni comuni tra Italia-Francia in tema di Ambiente ed Energia. La discussione ha affrontato i temi della lotta all’inquinamento marino derivante dai rifiuti di plastica, conservazione della biodiversità e protezione dei mammiferi marini, questioni sanitarie e ambientali legate all’utilizzo di prodotti chimici, qualità dell’aria nelle Alpi, connessioni elettriche.

250mila morti nel 2040 per cambiamento climatico

250mila morti nel 2040 per cambiamento climatico

Massimiliano Corsi Romanelli spiega all’AdnKronos Salute le conseguenze dei cambiamenti climatici sulla salute umana. Nel 2000 i decessi associati al mutamento climatico sono stati circa 150 mila secondo i dati pubblicati dall’Organizzazione mondiale della sanità, nel 2040 le morti sono destinate a salire a 250 mila.

finanziamento di interventi nelle isole minori italiane non interconnesse volti alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e a mitigazioni impatti cambiamento clima.

finanziamento di interventi nelle isole minori italiane non interconnesse volti alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e a mitigazioni impatti cambiamento clima.

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie Ordinaria n. 189 del 14 agosto 2017, è stato pubblicato l’Avviso relativo a un nuovo Programma lanciato dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare per il finanziamento di interventi nelle isole minori italiane non interconnesse volti alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, allo sviluppo di forme di trasporto a basse emissioni e all’attivazione di misure di adattamento agli impatti dei cambiamenti climatici.

Green Economy Report 2016 di Remedia

Green Economy Report 2016 di Remedia

Remedia ha presentato il Green Economy Report 2016, che illustra i risultati dell’attività del Consorzio nel 2016 e analizza le opportunità di sviluppo per la filiera del riciclo dei RAEE. Il Report fa il punto anche sul futuro dei rifiuti tecnologici in Italia, a partire dal nuovo Pacchetto europeo di misure sulla Circular Economy, con un focus sul modello della Responsabilità Estesa del Produttore.