Categoria: Senza categoria

A Ecomondo 2017 ci saranno oltre 200 convegni

A Ecomondo 2017 ci saranno oltre 200 convegni

Comitato Tecnico Scientifico di Ecomondo, presieduto dal professor Fabio Fava in collaborazione con associazioni, università, istituti di ricerca, istituzioni italiane ed europee, e toccherà temi legati all’intera galassia dell’economia green (rifiuti, materie prime alternative, trattamento acque reflue, bonifiche, bioeconomia) sta lavorando per completare il calendario degli oltre 200 convegni che affiancheranno la parte espositiva della fiera.

Green Economy Report 2016 di Remedia

Green Economy Report 2016 di Remedia

Remedia ha presentato il Green Economy Report 2016, che illustra i risultati dell’attività del Consorzio nel 2016 e analizza le opportunità di sviluppo per la filiera del riciclo dei RAEE. Il Report fa il punto anche sul futuro dei rifiuti tecnologici in Italia, a partire dal nuovo Pacchetto europeo di misure sulla Circular Economy, con un focus sul modello della Responsabilità Estesa del Produttore.

Valutazione Impatto Ambientale (VIA): la nuova disciplina

Valutazione Impatto Ambientale (VIA): la nuova disciplina

Il Consiglio dei ministri attraverso il comunicato stampa n°16 del 17 marzo 2017 ha avvisato che ha approvato il decreto legislativo sulla valutazione di impatto ambientale che introduce misure necessarie all’attuazione e all’adeguamento della normativa nazionale a direttive o regolamenti europei.

Rapporto Fuel poverty ed efficienza energetica

Rapporto Fuel poverty ed efficienza energetica

Giovedì 16 febbraio è stato presentato nel corso di un omonimo workshop il rapporto Fuel poverty ed efficienza energetica a cura di Federesco, dell’Associazione italiana condizionamento dell’aria, riscaldamento e refrigerazione – AiCARR – e diverse associazioni di consumatori. L’obiettivo del workshop è stata quella di definire una strategia contro la povertà energetica, proporre un asse trasversale di cooperazione a vari livelli territoriali tra i ministeri interessati e individuare alcune misure tra cui: la definizione di opportuni indicatori socio-economici; l’identificazione degli interventi da realizzare; la costituzione di un apposito fondo sociale per la riqualificazione energetica.