CONAI: Parte il test sul Contributo diversificato

CONAI rende noto l’avvio della fase di test del contributo diversificato per gli imballaggi in plastica.
Secondo le nuove norme CONAI il Contributo Ambientale per gli imballaggi in plastica non sarà più unico ma modulato sulla base dei tre Criteri Guida: la selezionabilità, la riciclabilità e, per gli imballaggi che soddisfano questi due criteri, il circuito di destinazione prevalente una volta divenuti rifiuti. Beneficeranno di un’agevolazione maggiore gli imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito “Domestico” e di agevolazione maggiore quelli selezionabili e riciclabili da circuito “Commercio & Industria”; continueranno a pagare il Contributo pieno tutti gli altri. Lo scopo della diversificazione del contributo è di incentivare l’uso di imballaggi maggiormente riciclabili, collegando il livello contributivo all’impatto ambientale delle fasi di fine vita/nuova vita a cominciare dagli imballaggi in plastica, il materiale più complesso per la varietà delle tipologie e per le tecnologie di selezione e di riciclo.
Dal 1° maggio 2017 sarà disponibile nel sito CONAI la nuova modulistica che i consorziati potranno utilizzare per le dichiarazioni del Contributo Ambientale di competenza di aprile 2017 e che diventerà obbligatoria a partire dalle dichiarazioni di competenza di luglio 2017. La decorrenza dell’entrata in vigore della diversificazione contributiva a partirà dal 1° gennaio 2018, così da coincidere con l’anno solare.
Nel sito web CONAI sono disponibili i seguenti materiali

  • Il Manuale Esplicativo, che sintetizza il percorso seguito per avviare la diversificazione contributiva
  • ;

  • la Guida Tecnica, che illustra le novità riguardanti l’applicazione, la dichiarazione e l’esenzione del contributo ambientale CONAI.

La documentazione di CONAI sul contributo diversificato è disponibile al seguente
link
Fonte: CONAI

Potrebbero interessarti anche...