Energia: conclusa l’indagine conoscitiva sulla ‘Fatturazione mercato retail 2013’

Con l’approvazione del resoconto finale l’Autorità ha concluso l’indagine conoscitiva in materia di fatturazione delle forniture di energia elettrica e di gas ai clienti di piccole dimensioni della tutela e del mercato libero, svolta attraverso una rilevazione di dati da 140 venditori e lo svolgimento di attività ispettive. I risultati riferiti al 2013 hanno evidenziato in primo luogo la complessità dei due settori, dovuta all’elevato numero di operatori esistenti (in particolare distributori e venditori) e alle loro necessarie e articolate interazioni. Le criticità emerse sono state già affrontate con diverse iniziative di regolazione attivate dall’Autorità In particolare con il citato documento di consultazione 405/2015/R/com dell’agosto scorso l’Autorità ha introdotto ulteriori proposte per superare le problematiche ancora presenti, per bollette sempre più basate su consumi effettivi: nuovi obblighi di lettura, incentivi all’utilizzo dell’autolettura, l’incremento della periodicità di invio delle bollette e indennizzi automatici per ritardi, il divieto di fatture miste, cioè con dati effettivi e stimati, nel caso di scelta di fatturazione mensile, oltre che tempi certi per le bollette di chiusura in caso di cambio fornitore, voltura o disattivazione. Parallelamente all’indagine sono state effettuate dall’Autorità, con la collaborazione del Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di Finanza, verifiche ispettive nei confronti dei venditori, finalizzate al controllo del rispetto della regolazione e all’acquisizione di ulteriori elementi informativi. Tutti i dettagli dell’indagine sono disponibili nel sito web dell’autorità al seguente link .

Potrebbero interessarti anche...