Il progetto europeo AWAIR

Il progetto europeo AWAIR nasce dalla considerazione che l’inquinamento atmosferico è uno dei problemi ambientali principali e con i maggiori impatti sulla salute in Europa. Per affrontarlo, è necessario individuare e attuare misure e strategie che riescano a salvaguardare in particolar modo i soggetti più vulnerabili.
Il progetto, che è stato presentato lo scorso 19 settembre a Bologna, ha l’obiettivo di promuovere misure e strategie condivise per migliorare la capacità di rispondere ai problemi relativi alla qualità dell’aria nella zona dell’Europa centrale (di cui fanno parte le regioni del nord Italia). Diverse sono le linee di intervento in cui si svilupperà il progetto. Da un lato saranno sviluppati approcci innovativi a livello di conoscenza ambientale (ampliando la lista degli indicatori di inquinamento, con la possibile inclusione di particelle ultrafini e black carbon, e valorizzando i sistemi di previsione della qualità dell’aria) e saranno attivati canali interattivi per il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, con lo scopo di assicurare la massima e più capillare diffusione delle informazioni.
Il progetto AWAIR, coordinato da Arpae Emilia-Romagna, è finanziato dal Programma operativo di Cooperazione Transnazionale Central Europe (CE), all’interno dell’Obiettivo Cooperazione territoriale Europea 2014-2020, per un importo complessivo di 1.936.000 euro e avrà una durata di 3 anni.
Gli altri partner coinvolti sono il Consorzio Interuniversitario Nazionale per le Scienze Ambientali (CINSA), il Comune di Parma, le aree cittadine e le municipalità di Budapest (Ungheria), Graz (Austria) e Katowice (Polonia), l’ente di ricerca ambientale Helmholtz Zentrum di Monaco (Germania) e il Central Mining Institute di Katowice.

Vai al sito del progetto
Fonte: Arpa Emilia-Romagna (link)

Potrebbero interessarti anche...