La città resiliente in grado di gestire il rischio alluvione

I cambiamenti climatici che sono causa di inquinamento, maggiori temperature e frequenti piogge intense mettono sempre più frequentemente sotto stress i sistemi urbani. La ricerca del settore urbanistica/pianificazione del territorio sta cercando di dare una soluzione a ciò attraverso progetti urbani attenti all’ambiente, in grado di rendere le città resilienti, mitigando i cambiamenti climatici e nel contempo anche in grado di innescare anche dei veri e propri meccanismo di rigenerazione urbana e sociale. Promotori di queste iniziative sono sempre più frequentemente i paesi del nord Europa dove interi quartieri vengono ridisegnati. A Copenaghen è stato presentato un piano di intervento che nei prossimi anni trasformerà l’area dell’Hans Tavsens Park e Korsgade, 85.000 mq a forte rischio alluvione situati nel quartiere Nørrebro, nel centro della capitale danese. Il progetto si inserisce in un ben più ambizioso progetto della città di Copenhagen. Nel 2012 infatti è stato emanato il Copenhagen climate plan, un ambizioso programma di interventi elaborato nel come conseguenza della UN Climate Change Conference del 2009. Il piano si è posto l’obiettivo di rendere la città la prima capitale carbon neutral entro il 2025 attraverso forti sostegni allo sviluppo di sistemi sostenibili di produzione e approvvigionamento energetico e interventi nell’ambito dei trasporti che stanno promuovendo una già sviluppata mobilità su due ruote e sostenendo sempre di più il trasporto pubblico. Un articolo di Ingengenri.info disponibile al seguente link racconta in sintesi questi progetti.

Potrebbero interessarti anche...