La qualità delle acque fluviali, lacustri, sotterranee e marino-costiere

AmbienteInforma, la piattaforma online del sistema SNPA propone un articolo di sintesi sul capitolo nel Rapporto ambiente Snpa 2018 dove vengono raccontate  le esperienze regionali in materia di monitoraggio della qualità delle acque.

In particolare vengono segnalate:

  • un esempio importante di approfondimento della conoscenza è lo studio condotto in Puglia per la valutazione dello stato di qualità degli invasi dell’Ecoregione Mediterranea, attraverso un approccio tassonomico e uno morfo funzionale alle strutture delle comunità fitoplanctoniche;
  • l’esperienza di Arpa Lombardia sul Lago di Como che, nell’ambito della Rete italiana per la ricerca ecologica di lungo termine, consente di descrivere, su scala pluridecennale, la variabilità delle comunità biologiche e di valutare quanto i cambiamenti climatici in atto incidono rispetto agli altri fattori di pressione;
  • l’esperienza di Arpae Emilia-Romagna che descrive un modello concettuale, che utilizza il modello digitale del terreno (DEM) e le informazioni quantitative dei rapporti topografici tra l’alveo dei principali corsi d’acqua e i corpi idrici sotterranei di pianura, necessario per valutare le interazioni tra acque sotterranee e acque superficiali.

Fonte: AmbienteInforma  – Articolo completo al seguente link

Potrebbero interessarti anche...