Newsletter Rifiutilab

Newsletter Rifiutilab 190

Newsletter N°190 - Martedì, 24 marzo 2009
NOVITA' DA RIFIUTILAB
BOLOGNA, 28/05/2009 > SEMINARIO: PRODUZIONE DI ENERGIA DA BIOGAS - ASPETTI NORMATIVI TECNOLOGICI & OPPORTUNITÀ DI MERCATO
Giornata di formazione, organizzata da TuttoAmbiente in collaborazione con Labelab, dedicata alle opportunità di mercato offerte dalla produzione di Energia da Biogas con l'obiettivo di fornire un quadro completo ed aggiornato nel settore biogas. Nello specifico si intende fornire utili indicazioni nelle tematiche legate all’utilizzo ed alla valorizzazione energetica delle biomasse di diversa natura (come deiezioni zootecniche, fanghi, scarti dell’industria agroalimentare, rifiuti urbani).
CAGLIARI, 22/04/2009 - SEMINARIO 'LE NOVITA’ SUI SERVIZI DI COMUNI, PROVINCE E ALTRI ENTI PUBBLICI LE SOCIETA’ IN HOUSE E MISTE, LE ISTITUZIONI E LE AZIENDE SPECIALI'
Con l’art. 23 bis del D.L. n. 112/2008 è stata modificata la normativa sui servizi pubblici locali a rilevanza economica e in particolare l’art. 113 del d.lgs.267/2000 e s.m.i. Alcune norme dell’art. 23 sono immediatamente applicabili mentre per altre sono previsti uno o piu’ regolamenti governativi. Il governo ha già predisposto nello scorso mese di febbraio una prima stesura di regolamento e per la data del seminario è prevista la stesura definitiva. La riforma dell’art.23 bis pone diversi interrogativi circa la sua compatibilità con i poteri in materia di Regioni ed Enti Locali ed anche con l'ordinamento comunitario e le pronunce della Corte di giustizia della comunità. In particolare circa la possibilità attuale per Regioni ed Enti locali, di costituire nuove società per la gestione di servizi pubblici locali a “rilevanza economica” e di mantenere le società in essere. L’art.23 bis interviene inoltre sulle concessioni relative al servizio idrico integrato. L’art. 23 bis non riguarda invece i “servizi strumentali” di Enti locali e Regioni, come peraltro chiarito anche nella citata bozza di regolamento. Ciò consente a Enti locali e Regioni di intervenire direttamente in tali settori individuando la forma di gestione piu’ opportuna e conveniente (società pubblica, società mista, azienda speciale e istituzione). Ciò è particolarmente importante in questa fase di crisi dell’economia e dell’occupazione nella quale è indispensabile accelerare il piu’ possibile i processi di gestione di attività pubbliche finanziate con soldi degli enti pubblici.
RAPPORTO RIFIUTI 2008
Pubblicata l'edizione 2008 del Rapporto Rifiuti realizzato dall'ISPRA. Il Rapporto analizza la produzione e la gestione dei rifiuti urbani e speciali, il sistema di produzione degli imballaggi e di gestione dei rifiuti di imballaggio; effettua il monitoraggio dell’applicazione sperimentale della tariffa, l’analisi economica dei costi di gestione del ciclo integrato dei rifiuti urbani ed il monitoraggio della pianificazione territoriale. Le informazioni si riferiscono all’anno 2007 per i rifiuti urbani e all’anno 2006 per i rifiuti speciali.
EUROSTAT: ITALIA IN RITARDO SU RICICLO E DISCARICHE
L'Italia registra gravi ritardi sul fronte della gestione dei rifiuti. Sul banco degli accusati secondo la radiografia di Eurostat, i ritardi accumulati nella pratica di riciclaggio dei rifiuti, e il perdurare del ricorso al conferimento in discarica. L'indagine di Eurostat conferma che ammonta a mezza tonnellata a testa la quantita' di rifiuti urbani prodotta ogni anno dai cittadini europei. Il calcolo del 2007 e' stato compiuto facendo una media tra i 294 chilogrammi di un cittadino della repubblica Ceca e gli 801 di uno della Danimarca. L'analisi della situazione all'interno di ogni stato membro rivela che ci sono grandi differenze. Per quanto riguarda la produzione, ad esempio, a fianco di paesi quali la Danimarca, l' Irlanda e Cipro con una produzione procapite superiore ai 750 chilogrammi di rifiuti domestici all'anno, vi sono paesi come la Romania, la Lettonia, la Polonia e le repubbliche Slovacchia e Ceca che ne producono meno di 400. Registrano una produzione tra 500 e 600 chilogrammi procapite Austria, Spagna, Germania, Regno Unito, Italia, la Francia, Estonia, Svezia e Finlandia e tra 400 e 500 chilogrammi Belgio, Portogallo, Bulgaria, Ungheria, Grecia, Slovenia e Lituania. Sul fronte del riciclaggio si collocano in testa alla top ten la Germania, il Belgio e la Svezia, rispettivamente con il 46, il 39 e il 37 per cento e in coda alla classifica la Bulgaria (che porta il 100% in discarica) Romania, Polonia, repubbliche Ceca e Slovacchia che oscillano tra l'1 e il 2%. L'Italia si colloca sulla parte bassa della graduatoria con un modesto 11% che sale invece al 43% se si sommano anche le percentuali di compostaggio. Per quanto riguarda la classifica ''nera'' del conferimento in discarica, subito dopo la Bulgaria troviamo la Romania con il 99% dei rifiuti, il 96% della Lituania, e poi il gruppo che sta attorno all'82-87% costituito da Slovacchia, Repubblica Ceca, Grecia e Cipro. I paesi che utilizzano meno questa forma di smaltimento sono la Germania (1%), i Paesi Bassi (3%), Belgio e Svezia (4%), Danimarca (5%). Ad incenerimento vanno il 53% dei rifiuti in Danimarca, il 47% in Svezia e Lussemburgo il 39% in Belgio, il 36% in Francia e il 35% in Germania. Per il compostaggio eccelle l'Austria con il 38% cui seguono l'Italia con il 33% (mentre il dato Ispra indica percentuali dell'11% ), il Lussemburgo e i Paesi Bassi con il 28%. Gli altri paesi sono tutti sotto una percentuale del 20% e alcuni non lo praticano per niente.
AZZERATA LA CO2 DI RAVENNA2008
Il 10 Marzo 2009 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del nuovo programma di iniziative di educazione ambientale denominato “Ambiente 2009″ del Comune di Ravenna. L’obiettivo primario è promuovere la cultura della sostenibilità, che si articola nei progetti di risparmio delle risorse naturali (risparmio energetico, idrico, dell’uso del territorio), di riduzione della produzione di rifiuti e promozione della raccolta differenziata, di utilizzo di mezzi di trasporto poco impattanti, di preservazione delle nostre risorse territoriali (pinete, valli, zona costiera).
Il “Mese dell’albero in festa” rappresenta anche un’occasione per compensare le emissioni di CO2 prodotte durante la manifestazione “Ravenna 2008”, svoltasi nelle giornate 8/9/10 ottobre 2008 nel centro storico di Ravenna. A tale manifestazione si sono registrati oltre 1000 partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia. L’organizzazione, curata da Labelab unitamente ad altri soggetti, da sempre sensibile alle tematiche della sostenibilità ambientale ed attivamente impegnata su questi temi, si è posta l’obbiettivo di azzerare il debito di CO2 creato dall’evento nel suo complesso.
Grazie alla collaborazione con l’Ufficio Educazione Ambientale e Agenda 21 Locale - Servizio Ambiente, Comune di Ravenna è stato pertanto previsto un’intervento di riforestazione, durante l’iniziativa Mese dell’albero 2009, per abbattere le emissioni di gas ad effetto serra conteggiate e verificate. Dai calcoli effettuati sono state prodotte: 74,5 t CO2 (emissioni dovute ai viaggi) e 2,188 t carta consumata (la compensazione tradotta immediatamente in circa 33 alberi). In totale i consumi di Co2 calcolati e di carta consumata saranno compensati dalla messa a dimora di circa 100 alberi (numero stimato in base a calcoli matematici).
SARDEGNA: APPROVATO IL PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI
Con deliberazione n. 73/7 del 20.12.2008 la Giunta regionale ha approvato il Piano regionale di gestione dei rifiuti urbani. La redazione del Piano è frutto di un’approfondita analisi dell’attuale situazione organizzativa del sistema regionale di trattamento dei rifiuti, del futuro assetto impiantistico e logistico alla luce degli ambiziosi obiettivi che la Giunta regionale ha voluto dare alla raccolta differenziata e alla riduzione della produzione di rifiuti, nonchè delle innovazioni tecniche e organizzative che oggi rappresentano lo stato dell’arte in materia di trattamento finale dei rifiuti.
ATTI CONVEGNO 'CONFLITTI URBANI E PARTECIPAZIONE CIVICA: COME DECIDERE CON IL CONSENSO'
Si segnaliano gli atti del convegno "Conflitti urbani e partecipazione civica: come decidere con il consenso" organizzato da Comieco.
"Più deleghe agli esperti ma anche più informazioni ai cittadini: questo è in estrema sintesi ciò che gli italiani pensano sia il percorso ideale per la risoluzione dei sempre più diffusi conflitti presenti nel nostro paese in materia ambientale. E’ il più interessante risultato della prima indagine nazionale sul tema della partecipazione civica e del consenso, promossa da Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Sociali e Politici dell’Università di Scienze Politiche di Milano.
La ricerca effettuata da IPSOS, coinvolgendo un campione di 2.000 individui rappresentativo degli adulti italiani, ha evidenziato come vi sia diffusa coscienza nel nostro paese della necessità che la decisione per risolvere i conflitti venga presa in ultima istanza dagli esperti dei rispettivi settori.
In particolare sono i sindaci a dover essere investiti secondo gli italiani dal potere decisionale:
• sull’inquinamento il 44% degli intervistati si affida a loro, il 24% al governo nazionale, il 16 a regione e provincia, il 18% agli stessi cittadini;
• sulla raccolta dei rifiuti le percentuali sono simili: 35% i sindaci, 26% governo nazionale, 20% regione e provincia; ben 17% i cittadini;
• sulla viabilità torna in auge il governo centrale (29%) a sostanziale pari merito con i sindaci (28%) e regione/provincia (26%). I cittadini seguono con il 18%.
ROMA, 07/04/2009 - CONVEGNO: RIFIUTI MADE IN ITALY
Le buone pratiche da replicare, gli errori da evitare, la direttiva europea da recepire: l’emergenza rifiuti non è una condanna definitiva per l’Italia, se ne può uscire imboccando la strada della gestione sostenibile. A Roma, martedì 7 aprile Legambiente organizza un incontro per parlare con le istituzioni e gli operatori dell'emergenza rifiuti.
ROMA, 21/04/2009 - 22/04/2009 - I SOLAR REVOLUTION SUMMIT
Verso un'economia dell'energia solare: sfide e opportunità per l'Italia. Momento di riflessione e approfondimento che si articolerà in due giornate: la prima, di taglio strategico, metterà a confronto i key player a livello internazionale e nazionale del mondo della ricerca, delle istituzioni, delle imprese, della PA e della finanza sullo stato attuale e le prospettive di sviluppo dell’economia dell’energia da fonte solare; la seconda, di taglio più operativo, analizzerà i vantaggi di un impianto di generazione di energia da fonte solare per gli utenti del settore industriale, delle costruzioni e per gli enti locali. L’illustrazione sarà corroborata dalla presentazione di diverse tipologie di case Histor Iscrizioni con sconto speciale riservato ai Lettori di RifiutiLab/EnergiaLab.
FIRENZE, 29/05/2009 - 31/05/2009 - TERRA FUTURA
Terra Futura è una grande mostra-convegno strutturata in un’area espositiva, di anno in anno più ampia e articolata, e in un calendario di appuntamenti culturali di alto spessore, tra convegni, seminari, workshop; e ancora laboratori e momenti di animazione e spettacolo.
NOVITA' DA ACQUALAB
ACCADUEO 2010: PRONTI A PARTIRE DOPO IL SUCCESSO DEL 2008
Pieno successo per l'edizione 2008 che ha confermato ACCADUEO evento di riferimento per conoscere le più significative innovazioni presentate dalle aziende leader produttrici di componenti e tecnologie dedicate al settore acqua. La manifestazione è da sempre sede di un ricco calendario di convegni e seminari tecnici.
La decima edizione è in programma dal 19 al 21 maggio 2010 a Ferrara.
BARILLA CENTER FOR FOOD & NUTRITION
Presentato il 20 marzo a Milano il Barilla Center for Food & Nutrition nato con l’obiettivo di formulare proposte e raccomandazioni concrete sulle tematiche relative all’alimentazione da mettere nelle mani dei decisori e delle Istituzioni.
NOVITA' DA ENERGIALAB
BIOCHAR: NUOVE OPPORTUNITÀ CON LA PIROLISI DELLE FRAZIONI SECCHE ORGANICHE
Riprendiamo una segnalazione da LabeBlog, il blog di Labelab: un interessante articolo di Nova - inserto del Sole 24 Ore - sulla LuciaStove: un fornello pirolitico - capace di combustione senza ossigeno - che si alimenta con foglie, rami o scarti agricoli, che produce pochissimo monossido di carbonio e che lascia il solo residuo del biochar, il carbone vegetale: un potente fertilizzante, da reinserire nel più virtuoso dei cicli agroalimentari.
RASSEGNA STAMPA
RIFIUTI SPECIALI: PROBLEMATICHE NELLA CONTABILIZZAZIONE
Il capitolo dedicato ai rifiuti speciali del rapporto Ispra 2008, mette in evidenza il caos normativo che ha interessato le dichiarazioni ...
NAPOLI: RACCOLTA DIFFERENZIATA AL 19%
Aumenta, sebbene con lentezza e difficoltà, la raccolta differenziata della città di Napoli, che durante il mese di febbraio ha raggiunto ...
AGENDA
SEMINARIO 'LE NOVITA’ SUI SERVIZI DI COMUNI, PROVINCE E ALTRI ENTI PUBBLICI LE SOCIETA’ IN HOUSE E MISTE, LE ISTITUZIONI E LE AZIENDE SPECIALI'
Cagliari, 22/04/2009
RAVENNA2009 > RIFIUTI, ACQUA, ENERGIA. SOSTENIBILITÀ E INNOVAZIONE, CITTÀ E TERRITORIO.
Ravenna, dal 30/09/2009 al 02/10/2009
REMTECH EXPO 2009
Ferrara, dal 23/09/2009 al 25/09/2009
CONVEGNO: RIFIUTI MADE IN ITALY
Roma, 07/04/2009
SEMINARIO 'SERVIZI PUBBLICI LOCALI. L’EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO E GIURISPRUDENZIALE'
Torino, 27/03/2009
SEMINARIO: PRODUZIONE DI ENERGIA DA BIOGAS - ASPETTI NORMATIVI TECNOLOGICI & OPPORTUNITÀ DI MERCATO
Bologna, 28/05/2009
TERRA FUTURA
Firenze, dal 29/05/2009 al 31/05/2009
CERTIFIED COURSE GESTIONE RIFIUTI
Milano, dal 31/03/2009 al 02/04/2009
I SOLAR REVOLUTION SUMMIT
Roma, dal 21/04/2009 al 22/04/2009
CORSO 'L’ACCORDO ADR: STRUTTURA DELLA NORMA E NOVITÀ 2009'
Modena, 24/03/2009
CORSO DI ALTA FORMAZIONE: 'MISURAZIONE DELLE PERFORMANCE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE UTILITIES'
Milano, 24/03/2009
CORSO INTENSIVO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO IL NUOVO MUD 2009 ALLA LUCE DEL DPCM 2.12.08
Bologna, 27/03/2009
SEMINARIO GRATUITO ASPETTI TECNICI E LEGALI NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI
Padova, 25/03/2009
LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN AZIENDA: OBBLIGHI E ADEMPIMENTI
Modena, 02/04/2009
IL TESTO UNICO AMBIENTALE. ANALISI OPERATIVA DEL D.L.VO 152/06 DOPO LE RIFORME
Firenze, dal 30/03/2009 al 03/04/2009
METALRICICLO 2009
Montichiari, brescia (italy), dal 02/04/2009 al 04/04/2009