Newsletter Rifiutilab

Newsletter Rifiutilab 216

Newsletter N°216 - Martedì, 26 gennaio 2010
NOVITA' DA RIFIUTILAB
SISTRI
Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13.01.2010 - Suppl. Ordinario n.10 il D.M. 17 dicembre 2009 "Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, ai sensi dell'articolo 189 del decreto legislativo n. 152 del 2006 e dell'articolo 14-bis del decreto-legge n. 78 del 2009 convertito, con modificazioni, dalla legge n. 102 del 2009".
"Il SISTRI (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) nasce nel 2009 su iniziativa del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nel più ampio quadro di innovazione e modernizzazione della Pubblica Amministrazione per permettere l'informatizzazione dell'intera filiera dei rifiuti speciali a livello nazionale e dei rifiuti urbani per la Regione Campania. Il Sistema semplifica le procedure e gli adempimenti riducendo i costi sostenuti dalle imprese e gestisce in modo innovativo ed efficiente un processo complesso e variegato con garanzie di maggiore trasparenza, conoscenza e prevenzione dell'illegalità." Rifiutilab segnala il sito realizzato dal Ministero: http://www.sistri.it/ e i principali contenuti messi a disposizione.
Sistri
Cos'è il SISTRI
Destinatari
Il Sistri e Le Istituzioni
Modalità di Iscrizione
Modalità di Pagamento
Sistri è facile!
Iscriviti ora
Dispositivi elettronici
Officine
Informazioni
News
Notizie
Normativa
Utilità
Documenti
FAQ
MODENA, 04/02/2010 > SEMINARIO: LA GESTIONE DEI RIFIUTI E IL SISTRI
La pubblicazione del D.M. 17/12/2009 sul il sistema SISTRI costituisce una vera e propria rivoluzione nella gestione dei rifiuti. Nel seminario verranno illustrate la modalità operative imposte dal nuovo decreto e verranno analizzati in dettaglio gli obblighi e gli adempimenti che il sistema SISTRI imporrà alle Aziende a far data dal 13 luglio 2010. Particolare attenzione sarà posta alle modalità di iscrizione e agli oneri previsti dalla norma (la cui prima scadenza è fissata al 28 Febbraio 2010); ampio spazio, infine, sarà dato alle domande dei partecipanti. Il seminario è rivolto al personale delle imprese che producono rifiuti speciali, che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti, ai trasportatori di rifiuti e agli intermediari, nonché al personale di Enti pubblici e privati e degli organi di controllo.
TORINO, 05/02/2010 > CONVEGNO 'REGOLAZIONE E INNOVAZIONE NEL SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE DEI RIFIUTI'
Rifiutilab segnala il convegno "Regolazione e innovazione nel sistema integrato dei rifiuti" che si terrà all'Auditorium della Provincia di Torino in Corso Inghilterra 7, a Torino, il giorno 5 febbraio 2010.
6° RAPPORTO UIL SUI RIFIUTI SOLIDI URBANI
Segnaliamo il 6° RAPPORTO SUI RIFIUTI SOLIDI URBANI realizzato dalla UIL Servizio Politiche Territoriali che ha analizzato le tariffe per le utenze domestiche dei rifiuti solidi urbani delle 104 Città Capoluogo di Provincia.
C.C.N.L. DEI SERVIZI AMBIENTALI 30.06.2008
Concluso il rinnovo contrattuale con la sottoscrizione del testo completo del nuovo CCNL 30.06.2008, costituito da 76 articoli e 12 allegati.
RELAZIONE SULLO STATO DELL’AMBIENTE IN TOSCANA 2009
Si segnala la pubblicazione da parte di ARPAT dell'edizione 2009 della Relazione sullo stato dell'ambiente in Toscana.
SCUOLA EMAS ED ECOLABEL DEL POLITECNICO DI MILANO

Prorogata al 29 gennaio 2010 la scadenza del bando per l'edizione 2010 dei Corsi SE-RA sulle tematiche acqua e rifiuti erogati dalla Scuola EMAS ed Ecolabel del Politecnico di Milano. (il link al modulo a fondo pagina)

I CORSI PER CONSULENTI E REVISORI AMBIENTALI SE-RA

Settori di attività
I corsi per consulenti e revisori ambientali (SE-RA) erogati dalla Scuola EMAS ed Ecolabel del Politecnico di Milano, realizzati dal Dipartimento IIAR, sono rivolti ai seguenti settori di attività:
- corso 1 – EMAS per la filiera trattamento acque: NACE 36 e 37;
- corso 2 – EMAS per la filiera trattamento rifiuti e recupero energetico: NACE 35, 37 e 38.

Finalità generali
Le finalità che i corsi mirano a raggiungere sono:
- formare figure professionali riconosciute, i consulenti EMAS, in grado di assistere aziende e Pubbliche Amministrazioni (dall’interno o dall’esterno) nel processo di implementazione del Sistema di Gestione Ambientale (SGA), secondo EMAS (come anche ISO 14001), per gestire gli impatti ambientali derivanti dalle loro attività e migliorare le loro prestazioni ambientali complessive;
- formare figure professionali riconosciute, i revisori, in grado di assistere aziende e Pubbliche Amministrazioni nel processo di verifica e revisione del SGA. A tal proposito, grazie alla presenza di un modulo di 40 ore per valutatori ambientali riconosciuto da AICQ-SICEV, sempre previsto, gli allievi saranno inoltre qualificati per l’ammissione agli esami per l’ottenimento della certificazione come valutatori di terza parte di SGA;
- determinare condizioni favorevoli per facilitare l’accreditamento di verificatori ambientali singoli.

Obiettivi formativi
I corsi SE-RA intendono formare la figura professionale del Consulente e Revisore Ambientale EMAS. Tale figura acquisirà alcune competenze di carattere generali quali:

in qualità di Consulente (interno/esterno all’azienda):
- capacità di supportare le organizzazioni nella progettazione, implementazione e mantenimento del SGA improntato ai requisiti del Reg. EMAS e dalla ISO 14001:04, con particolare attenzione alla fase di Analisi Ambientale Iniziale (identificazione e valutazione degli aspetti ambientali) e alle MTD (Migliori Tecniche Disponibili) tipiche dei settori di attività oggetto dei corsi;
- effettuazione di verifiche ispettive di prima e seconda parte del SGA;

in qualità di Revisore:
- effettuazione di audit di terza parte del SGA.

NOVITA' DA ACQUALAB
I SERVIZI IDRICI NEL MEZZOGIORNO: IL RAPPORTO ISAE 2009
Nel Rapporto ISAE 2009 sulla finanza locale un capitolo è dedicato a: Le partecipate nel Mezzogiorno: governance, finanza e investimenti delle società dei servizi idrici.
NOVITA' DA ENERGIALAB
EOLICO. 2009 ANNO DA RECORD
Nuovo record in Italia nel 2009 per l'eolico: 1.114 MW installati, 6,7 TWh di energia elettrica prodotta pari al consumo domestico di 7 milioni di italiani e circa 4,7 milioni di tonnellate di CO2 risparmiate. Il dato consuntivo a tutto il 2009 indica in 4.850 i MW di potenza efficiente eolica installati in italia, dato che ci pone in una posizione di rafforzamento e consolidamento della posizione internazionale.
RASSEGNA STAMPA
TOSCANA: PROGETTO6 È PRONTO
La Toscana del sud è pronta per presentarsi alla gara per il gestore unico del servizio rifiuti dell'Ato che, in base alla legge regionale ...
NAPOLI: RICARICHE TELEFONICHE IN CAMBIO DEI RIFIUTI DIFFERENZIATI
Ricariche telefoniche in cambio dei rifiuti differenziati: il quartiere di Chiaia fa quadrato attorno al tema dei rifiuti, introducendo ...
TORINO: FIRMATO IL CONTRATTO DI COSTRUZIONE DEL TERMOVALORIZZATORE DI GERBIDO
TRM S.p.A. – responsabile della progettazione, realizzazione e gestione del primo impianto di termovalorizzazione in provincia di Torino - ...
AGENDA
SEMINARIO: LA GESTIONE DEI RIFIUTI E IL SISTRI
Modena, 04/02/2010
PRESENTAZIONE DEL LIBRO 'GOVERNO E GESTIONE DEI RIFIUTI'
Napoli, 28/01/2010
CONVEGNO 'REGOLAZIONE E INNOVAZIONE NEL SISTEMA INTEGRATO DI GESTIONE DEI RIFIUTI'
Torino, 05/02/2010
CORSO DI FORMAZIONE 'IL NUOVO MUD 2009'
Bologna, 26/02/2010
RIFIUTI AGRICOLI
Bologna, 27/01/2010
BANDO 2010 PER LA REALIZZAZIONE DELLA “FILIERA RI-INERTE” - AREA 5
Area 5 (emilia romagna, liguria, lombardia, piemonte e valle d’aosta), 10/03/2010
SEMINARIO 'ILLECITI AMBIENTALI AMMINISTRATIVI E PENALI'
Verona, 02/02/2010