Newsletter Rifiutilab

Newsletter Rifiutilab 279

Newsletter N°279 - Mercoledì, 11 gennaio 2012
NOVITA' DA RIFIUTILAB
RIORGANIZZAZIONE DELLE AATO: LE LEGGI DI EMILIA ROMAGNA E TOSCANA
La Regione Emilia Romagna, con la L.R. n. 23 del 23/12/2011 (BURER n. 193 del 23/12/2011) e la Regione Toscana, con la L.R. n. 69 del 28/12/2011 (BURT n. 63 del 29/12/2011), hanno modificato le norme relative alla regolazione dei servizi pubblici ambientali ed in particolare l’organizzazione territoriale del servizio idrico integrato e del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani.
L'Emilia Romagna per l’esercizio associato delle funzioni pubbliche relative al servizio idrico integrato e al servizio di gestione dei rifiuti urbani, previste dal decreto legislativo n. 152 del 2006 e già esercitate dalle Autorità d’ambito territoriali ottimali quali forme di cooperazione degli Enti locali, ha costituito un’Agenzia denominata “Agenzia territoriale dell’Emilia-Romagna per i servizi idrici e rifiuti” cui partecipano obbligatoriamente tutti i Comuni e le Province della Regione.
La Toscana ha istituito ai fini della gestione del servizio idrico integrato l’ambito territoriale ottimale comprendente l’intera circoscrizione territoriale regionale, con esclusione dei territori dei Comuni di Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio e al fine della gestione integrata dei rifiuti urbani gli ambiti territoriali: ATO Toscana Centro (Firenze, Prato e Pistoia, con esclusione dei Comuni di Marradi, Palazzuolo sul Senio e Firenzuola), ATO Toscana Costa (Massa Carrara, Lucca, Pisa e Livorno), ATO Toscana Sud (Arezzo, Siena e Grosseto).
MILLEPROROGHE 2012: LE PROROGHE IN MATERIA AMBIENTALE
Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2011, il decreto legge n. 216/2011 (cd. Milleproroghe), che proroga tutta una serie di termini in scadenza. Nel file allegato segnaliamo le proroghe in materia ambientale.
TOSCANA: PIANO RIFIUTI E BONIFICHE > TOWN MEETING RIFIUTI 2011
La Regione Toscana ritiene che il prossimo Piano regionale relativo ai rifiuti ed alla bonifica dei siti inquinati sia il più possibile condiviso.
Il Town Meeting è lo strumento idoneo per ascoltare tutti coloro che, pur vivendo in luoghi distanti tra loro, possono per competenze personali, per esperienze compiute e per ruolo istituzionale, offrire un contributo costruttivo.
Questa guida alla discussione viene inviata a tutti i partecipanti qualche giorno prima dell'evento, in modo che tutti possano giungere preparati e possano così dar vita a discussioni informate.
Ciò che emerge dai tavoli in cui avviene la discussione viene inviato, tramite rete informatica, ad una squadra, che ha il compito di evidenziare i temi più comuni e le indicazioni più interessanti, realizzando un testo sintetico da sottoporre al televoto dei partecipanti. Alla fine della giornata viene eleborato un documento finale contenente i risultati delle discussioni e del televoto.
LINEE DI INDIRIZZO PER L'IMPLEMENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO DELLE AGENZIE AMBIENTALI IN RIFERIMENTO AI PROCESSI DI VAS
Si segnalano le linee di indirizzo redatte dal Gruppo di Lavoro delle Agenzie ambientali regionali e di ISPRA “Monitoraggio piani VAS” forniscono un supporto metodologico per le attività delle Agenzie ambientali in riferimento al monitoraggio in ambito VAS che consente di armonizzarne l'implementazione nei diversi ambiti normativi regionali.
GREENITALY 2011
Segnaliamo il rapporto redatto da Unioncamere e Fondazione Symbola dal titolo "GreenItaly 2011 L’economia verde sfida la crisi".
FINESTRA SULLA PREVENZIONE DEI RIFIUTI a cura di Mario Santi – rifiutologo@hotmail.it
DIMAGRIRE I RIFIUTI DEI NOSTRI PASTI IN RISTORANTE, PORTANDOCI A CASA I RESTI
Dalla Provincia autonoma di Trento un'azione per il recupero dei resti dei pasti: “Rigustami a casa” diminuisce i rifiuti dei ristoranti e prolunga a livello domestico il piacere del “pasto fuori”. ...
NOVITA' DA ACQUALAB
CONFSERVIZI-NOMISMA: ACQUA E ALTRI SPL – IL FABBISOGNO INVESTIMENTI NORD-CENTRO-SUD ITALIA E’ DI 10 MLD EURO ANNUI
L’Italia ha un serio problema di infrastrutture, soprattutto nel Mezzogiorno dove le aziende di servizi pubblici locali sono poche e di piccole dimensioni. Per colmare le differenze tra nord, centro e sud, servirebbero quasi 10 miliardi all’anno: 2,13 mld per l’acqua; 0,92 mld nel gas; 3,6 mld per i rifiuti e l’igiene urbana; 1,13 mld per il trasporto pubblico locale su gomma e 2 mld per la rete delle metropolitane per un totale di 9,78 miliardi. Sono alcuni delle cifre dello studio “I Servizi Pubblici Locali e lo sviluppo territoriale”, realizzato da Confservizi, Nomisma e Unicredit.
NOVITA' DA ENERGIALAB
SOSTITUIRE LE COLTURE ENERGETICHE CON LE BIOMASSE AD HOC.
In questo contributo, ENVIS rileva che dal punto di vista energetico è possibile considerare buoni sostituti dell’insilato di mais nel digestore anaerobico biomasse come la paglia di riso, il letame bovino, il ributto di sorgo zuccherino, la pollina di ovaiole, i fondi di caffé, le fecce di vino e la sansa di oliva.
RASSEGNA STAMPA
BIO-SHOPPER: DAL “MILLE PROROGHE” SPARISCE NORMA.
Dal testo del decreto Mille proroghe, l'articolo che stabiliva proprio i corretti parametri di biodegradabilità nell'ambiente e ...
LA CORTE DEI DIRITTI DELL’UOMO CONDANNA L'ITALIA PER L'EMERGENZA RIFIUTI IN CAMPANIA
La Corte europea dei diritti dell'Uomo di Strasburgo ha condannato il nostro Paese per «L'incapacità prolungata delle autorità italiane ...
AGENDA
IWA - MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE WATER LOSS EUROPE 2012
Ferrara, dal 23/05/2012 al 25/05/2012
ACCADUEO
Ferrara, dal 23/05/2012 al 25/05/2012
SIDISA 2012 – TECNOLOGIE SOSTENIBILI PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE
Milano, dal 26/06/2012 al 29/06/2012
PRESENTAZIONE DEL GREEN BOOK 2012
Roma, 26/01/2012
CORSO DI ALTA FORMAZIONE 'LA NUOVE GESTIONE DEI RIFIUTI'
Aosta, 27/01/2012
CORSO INTENSIVO SISTRI E MUD
Milano, 22/02/2012
CORSI INTENSIVO RIFIUTI, SCARICHI, EMISSIONI
Mestre, dal 28/02/2012 al 01/03/2012