Newsletter Rifiutilab

Newsletter Rifiutilab 319

Newsletter N°319 - Martedì, 11 marzo 2014
NOVITA' DA RIFIUTILAB
CONFERENZA - LA BONIFICA DEI SITI CONTAMINATI. STRATEGIE E SISTEMI EUROPEI A CONFRONTO PER UNA NUOVA ECONOMIA TERRITORIALE- 21 MAGGIO A RAVENNA

La conferenza - La bonifica dei siti contaminati. Strategie e sistemi europei a confronto per una nuova economia territoriale - prevista per il 21 maggio a Ravenna sarà il momento di approfondimento, aperto al pubblico, che chiuderà la prima giornata dell’Alta Scuola di formazione sulla bonifica dei siti contaminati. L’Alta Scuola è un corso specialistico che viene riproposto nel corso della manifestazione Ravenna2014. Il corso è rivolto a soggetti interessati a sviluppare una concreta professionalità nel campo della bonifica dei siti inquinati con particolare riferimento alle attività progettuali, di monitoraggio e controllo, indirizzandosi ai referenti delle aziende private, degli enti locali e degli istituti di ricerca.

REGIONE EMILIA-ROMAGNA: ADOTTATA LA PROPOSTA DI PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI (PRGR)
E’ stata adottata con la delibera n. 103 del 3 febbraio 2014 la "Proposta di Piano Regionale di Gestione dei rifiuti (PRGR) ai sensi dell’art. 199 del D.lgs n. 152 del 2006” della Regione Emilia-Romagna. Osservazioni e proposte possono essere formulate entro sessanta giorni dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione dell'avviso di deposito. Il testo completo del Piano adottato è disponibile a questo link
6°RAPPORTO ANNUALE SUL SISTEMA DI RITIRO E TRATTAMENTO DEI RAEE

Il Rapporto verrà presentato il 18 marzo 2014 nel corso di un evento al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" a Milano. Nella stessa occasione sarà presentato anche il Dossier I pirati dei RAEE realizzato da Legambiente in collaborazione con il Centro di Coordinamento dei RAEE.

RIFIUTI SPIAGGIATI IN VENETO: PLASTICA PRIMA EMERGENZA
All’interno del progetto Marine Strategy (la direttiva europea che ha come obiettivo il raggiungimento entro il 2020 del “buono stato ambientale” per le acque marine) ARPAV, su incarico della Regione Veneto e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), ha condotto alcune indagini su tematiche che necessitano di approfondimenti scientifici, come la rilevazione sui rifiuti marini spiaggiati- ARPAV ha effettuato due campagne di monitoraggio, una nella primavera del 2013 e una tra dicembre 2013 e gennaio 2014, su quattro aree, corrispondenti a 160 km di costa. In ogni area sono state individuate due unità di campionamento: la prima pari a 100 metri di lunghezza dove sono stati ricercati tutti i rifiuti visibili presenti sull’arenile, la seconda di lunghezza di 1 chilometro dove sono stati ricercati i rifiuti visibili di dimensioni maggiori a 50 centimetri. In queste zone campione sono stati rinvenuti dai 200 a 1300 rifiuti ogni cento metri di costa; per la maggior parte plastica e polistirolo. Tali indagini saranno ripetute anche nei prossimi anni come parte integrante dei programmi nazionali di monitoraggio dell’ambiente marino.
DALL'AGENZIA EUROPEA PER L'AMBIENTE UNA APP CHE AIUTERÀ A COMBATTERE IL PROBLEMA DEL MARINE LITTER
L'Agenzia Europea per l'Ambiente ha messo appunto una App che da la possibilità ai singoli, alle associazioni ambientaliste ed alle pubbliche amministrazioni di segnalare i casi di littering nelle loro spiagge. Le informazioni raccolte saranno utilizzate per studiare meglio e dare una risposta politica a questo problema.
FINESTRA SULLA PREVENZIONE DEI RIFIUTI a cura di Mario Santi – rifiutologo@hotmail.it
PRIMI PASSI E PROBLEMI APERTI DEL PIANO NAZIONALE DI PREVENZIONE DELLO SPRECO ALIMENTARE (PINPAS)
Dalla spinta delle fondazione della Consulta il 5 febbraio allo sviluppo della azioni e ai problemi aperti. Il percorso verso il Pinpas. ...
NOVITA' DA ACQUALAB
L’ANBI PRESENTA IL PIANO CONTRO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO.
Anbi ha presentato una proposta di Piano 2014 anti-dissesto. Secondo le stime di Anbi Sono 1.260.000 gli edifici a rischio idrogeologico in Italia. Solo gli edifici scolastici sono 6.251 e 547 gli ospedali. Gli interventi necessari sono circa 3.400, per un costo di 8 miliardi di euro. Il piano di Ambi propone l’adeguamento delle opere di bonifica idraulica come condizione fondamentale per la sicurezza del territorio. I Consorzi sono enti qualificati per contribuire e fornire supporto alle istituzioni; poi occorre cogliere anche le opportunità che offrono i fondi comunitari per la Pac 2014-2020”
22 MARZO 2014 GIORNATA MONDIALE DELL´ACQUA 2014 - ACQUA ED ENERGIA-
Il 22 marzo 2014 sarà celebrata la giornata mondiale dell’acqua che avrà come tema ‘Acque ed Energia’. Gli Obiettivi posti dall’ONU per la giornata mondiale dell’acqua di quest’anno in sintesi sono: • Aumentare la consapevolezza delle interconnessioni tra acqua ed energia • Contribuire ad un dialogo politico sulla vasta gamma di questioni relative alla connessione tra acqua ed energia • Dimostrare , attraverso casi di studio, ai decisori politici alcune soluzioni ai problemi di nesso tra acqua-energia e gli impatti positivi di alcune buone pratiche a livello economico e sociale • Identificare i contributi alle politiche di sviluppo che il sistema delle Nazioni Unite, in particolare UN-Water e UN-Energy, è in grado di offrire; • Identificare i principali attori da coinvolgere per affrontare i legami e le problematiche fra acqua-energia; • Contribuire rispetto alle discussioni per gli obiettivi post-2015 a sviluppare le relazioni acqua-energia. Aggiornamenti sui temi sviluppati e sulle iniziative proposte nel sito del Comitato Italiano del Contratto Mondiale sull'acqua e nel sito dell'ONU dedicato a questa giornata.
ACQUA: AL VIA ISPEZIONI PER VERIFICARE LA CORRETTEZZA DELLE TARIFFE APPLICATE AI CLIENTI
L'Autorità per l'energia ha deciso di avviare una serie di controlli sulle tariffe applicate, sull'installazione e la gestione dei contatori, sulle rateizzazioni per determinate categorie di utenti, ma anche sulla restituzione della cosiddetta "remunerazione del capitale investito. La campagna di ispezioni, che verrà realizzata con la Guardia di Finanza, intende verificare che siano rispettati i criteri e delle procedure indicati dall'Autorità. L'indagine avrà anche come obiettivo l’accertamento della correttezza e della coerenza dei dati utilizzati dai gestori per definire le tariffe per il biennio 2012-2013 e l'efficienza del servizio di installazione e gestione del contatore.
NOVITA' DA ENERGIALAB
LEGAMBIENTE PERSENTA IL RAPPORTO - TUTTI IN CLASSE A - RADIOGRAFIA ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ITALIANO
Nel rapporto presentato da Legambiente viene fatta la termografia di oltre 500 edifici in 47 città italiane: edifici residenziali, scuole e uffici costruiti nel dopoguerra, edifici già certificati di Classe A o edifici ristrutturati, costruiti anche dopo il 2000 ovvero dopo l’adozione delle direttive europee in materia di risparmio energetico e isolamento. Dall'analisi emerge che non sempre la classe energetica corrisponde alle effettive prestazioni termiche dell’edificio. In 13 regioni non esiste alcun tipo di controllo sui certificati di prestazione energetica degli edifici.
DA UN PROGETTO UE PER FAR RIVIVERE VECCHIE STRUTTURE COME MINI IDROELETTRICI NASCE LA GUIDA ALLA COSTRUZIONE DELLE COOPERATIVE DI MULINI
Il progetto RESTORhydro ha realizzato un documento che guida alla costruzione di cooperative finalizzate a produrre energia idroelettrica attraverso il recupero di vecchi mulini ed a risolvere i principali problemi che questa attività comporta. La guida è scaricabile da qui (inserire link) Il progetto RESTORhydro (Renewable Energy Sources Transforming Our Regions Hydro) è un progetto Europeo finalizzato ad aumentare la produzione di energia rinnovabile in micro e piccoli impianti idroelettrici, attraverso l’identificazione e la riattivazione di mulini storici e centraline idroelettriche attualmente non in funzione il cui patrimonio europeo è stimato in circa 350.000 siti. Approfondimenti sul progetto nel sito web http://www.restor-hydro.eu/; la Guida alla creazione delle cooperative (in inglese) è scaricabile  da questo lik.
ASSORINNOVABILI E ANBI PER MINI IDROELETTRICO - FIRMATO PROTOCOLLO D'INTESA. RETE IDRAULICA È SERBATOIO VERDE

AssoRinnovabili e Anbi il 14 febbraio a Roma hanno siglato un protocollo d'intesa per lo sviluppo del mini idroelettrico. Obiettivo del protocollo è collaborare per promuovere e incentivare gli impianti idroelettrici sui canali irrigui, risolvendo di comune intesa i problemi amministrativi e finanziari che si incontrano. Grazie alle tecnologie di ultima generazione è possibile produrre energia solamente attraverso l’acqua fluente. I consorzi di bonifica aderenti all’Anbi oggi producono circa 377 milioni di chilowattora grazie a 115 impianti idroelettrici, altre 41 centraline per la produzione di ulteriori 45 milioni di chilowattora son in fase di progetto. Il protocollo mira anche creare proposte che snelliscano le procedure amministrative. Il testo del protocollo è disponibile a questo link.

RASSEGNA STAMPA
CONAI E CNR FIRMANO ACCORDO PER IL RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO
"Il 5 marzo 2014 è stato firmato un accordo triennale da CONAI e CNR che si prefigge l’obiettivo di sviluppare programmi di ricerca che ...
TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA: GUIDA ENEA 2014 PER IMPIANTI RIFIUTI
ENEA nei primi giorni di Marzo2014 ha emanato la ‘Guida operativa 2014 – Ottenimento dei certificati bianchi nel settore rifiuti’. La ...
PROGETTO FUOCO: TUTTI I NUMERI DELLE BIOMASSE LEGNOSE IN ITALIA
Ariel, l'associazione italiana energie agroforestali, nell'ambito di Progetto Fuoco(Mostra internazionale di impianti ed attrezzature per ...
IN EMILIA ROMAGNA L'ENERGIA VIENE DAI RIFIUTI. INAUGURATO IL TERZO BIODIGESTORE
In Romagna un esempio di waste management tra i più virtuosi: i rifiuti organici che diventano fonte di energia. È stato appena inaugurato ...
UNO STUDIO DELL'ILLINOIS SUSTAINABLE TECHNOLOGY CENTER DIMOSTRA CHE DA BUSTE DI PLASTICA SI PUÒ RICAVARE IL DIESEL
I sacchetti di plastica, fonte abbondante di rifiuti in mare e sulla terraferma, possono essere convertiti in diesel, gas naturale e altri ...
VECCHI MATERASSI, IN FRANCIA IL RICICLO È POSSIBILE
Recyc Matelas Europe un’azienda francese ha creato una filiera che dai materassi recuperati nel paese estrae la parte tessile, il feltro e ...
NEW YORK PIÙ VERDE CON LE 'ISOLE PER I RIFIUTI'
Per risolvere i problema dei rifiuti organici della città di New York lo studio Present Architecture propone il progetto Green Loop. La ...
AGENDA
ALTA SCUOLA DI FORMAZIONE SULLA BONIFICA DI SITI CONTAMINATI
Ravenna, dal 21/05/2014 al 23/05/2014
CONVEGNO - PREVISIONI DI CONSUMO E PROFILI DI CARICO NEI SISTEMI ELETTRICO E GAS
Milano - starhotel ritz , 19/03/2014
RAVENNA2014 - MAGGIO 2014
Ravenna, dal 21/05/2014 al 23/05/2014
CONVEGNO REGOLAMENTO PER LA UTILIZZAZIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO D.M. 161/2012. ASPETTI INERENTI L’ATTUAZIONE A LIVELLO NAZIONALE E REGIONALE
Sede del consiglio nazionale delle ricerche, dal 26/03/2014 al 26/03/2014
MASTERGESTIONE RIFIUTI - TUTTOAMBIENTE
Mestre(ve), dal 28/03/2014 al 24/05/2014
MASTER GESTIONE RIFIUTI
Piacenza, dal 28/03/2014 al 24/05/2014
CONVEGNO: RIFIUTI AGRICOLI: DALL'ESPERIENZA UNA PROPOSTA ECOCOMPATIBILE
Reggio emilia, 04/04/2014
MASTER ESPERTO AMBIENTALE
Piacenza, dal 04/04/2014 al 07/06/2014
FESTIVAL CINEMAMBIENTE
Torino, dal 31/05/2014 al 05/06/2014
WATERIDEAS 2014
Bologna, dal 22/10/2014 al 24/10/2014
ACCADUEO 2014
Bologna, dal 22/10/2014 al 24/10/2014
CONVEGNO: 6°RAPPORTO ANNUALE SUL SISTEMA DI RITIRO E TRATTAMENTO DEI DEI RAEE
Via s.vittore 21 milano , 18/03/2014
ECOMONDO 2014
Rimini, dal 05/11/2014 al 08/11/2014