Newsletter Rifiutilab

Newsletter Rifiutilab 367

Newsletter N°367 - Martedì, 9 febbraio 2016
NOVITA' DA RIFIUTILAB
RAPPORTO PRESTAZIONI IN TEMA DI GESTIONE RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA NELLE VARIE CAPITALI EUROPEE

La Commissione Europea ha presentato lo studio Assessment of separate collection schemes in the 28 capitals of the EU (redatto dal Copenhagen Resource Institute e dal German consultancy BiPRO) che compara le prestazioni in tema di gestione rifiuti e raccolta differenziata nelle Capitali Europee, individuando le migliori esperienze ed i motivi del loro successo.

SULLA POSSIBILITÀ DI FAR RITIRARE AI PRIVATI, PRESSO I SUPERMERCATI, LE BOTTIGLIE USATE - DI ALBERTO PIEROBON

Segnaliamo il testo Sulla possibilità di far ritirare ai privati, presso i supermercati, le bottiglie usate di Alberto Pierobon pubblicato nella rivista on line osservatorioagromafie.it .

COREVE ACCOGLIE LE RICHIESTE DI ANCI: DUE ANNI DI TEMPO AI COMUNI PER ABBATTERE I QUANTITATIVI DI CERAMICA NELLA RACCOLTA DEL VETRO
CoReVe annuncia la temporanea modifica delle le specifiche tecniche previste dall’Accordo Quadro, relativamente alla quota di inerti presenti nella raccolta differenziata del vetro, rendendole meno severe. Il provvedimento sarà valido per il solo biennio 2016/2017
REGIONE EMILIA-ROMAGNA: ONLINE IL REPORT RIFIUTI URBANI (DATI 2014) E SPECIALI (DATI 2013)
È disponibile il Rapporto sulla gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna elaborato dalla Regione in collaborazione con Arpae . Dal rapporto emerge un quadro di gestione positivo con dati di raccolta differenziata nel 2014 pari a 58,2% (oltre 1 milione e 700mila tonnellate, 657 kg per abitante) in aumento rispetto al precedente anno ed un sempre minore ricorso allo smaltimento del residuo indifferenziato. I rifiuti speciali (dato riferito al 2013) (13.668.216 tonnellate ) costituiscono oltre il 70% di quelli complessivamente prodotti in Emilia-Romagna.
DA ISPRA DUE PUBBLICAZIONI IN MATERIA DI EMAS ED ECOLABEL UE

ISPRA ha pubblicato a fine gennaio:

  • il Rapporto Benefici ed incentivi a livello locale per l’adesione ad EMAS ed Ecolabel UE. Analisi dello stato dell’arte, valutazione di efficacia e buone pratiche
  • le Linee Guida in materia di informazione, assistenza e controlli verso organizzazioni richiedenti la registrazione EMAS o in possesso della stessa.

Entrambe hanno lo scopo di favorire la diffusione di queste  certificazione facilitandone l'adesione da parte delle imprese.

IL MINISTERO DELL'AMBIENTE HA AVVIATO UN IMPORTANTE PERCORSO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT

La sezione Certificazione Ambientale e GPP del Ministero dell’Ambiente ha avviato un importante percorso di comunicazione e diffusione del Green Public Procurement. Tra le pubblicazioni recenti: La newsletter n°1 e la guida Il Green Public Procurement: uno strumento strategico per il rilancio di un’economia sostenibile

FINESTRA SULLA PREVENZIONE DEI RIFIUTI a cura di Mario Santi – rifiutologo@hotmail.it
LOTTA AL CAMBIAMENTO CLIMATICO E RIFIUTI. UNA RIFLESSIONE SULL'ECONOMIA CIRCOLARE, SOLLECITATA DALLA COP21.
"Concretizzare Parigi"; azioni e politiche per la sostenibilità praticabili e livello locale, viste a partire dai rifiuti. Il possibile contributo delle matrici organiche alla lotta al cambiamento climatico . ...
NOVITA' DA ACQUALAB
AVVISO CONSULTAZIONE AUTORITÀ ENERGIA ORIENTAMENTI DELL'AUTORITÀ IN MATERIA DI REGOLAZIONE DEL SERVIZIO DI MISURA EROGATO NELL'AMBITO DEI SERVIZI CHE COMPONGONO IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO.
L' Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico ha pubblicato un documento per la consultazione che illustra gli orientamenti dell'Autorità in materia di regolazione del servizio di misura erogato nell'ambito dei servizi che compongono il servizio idrico integrato. L'azione si inserisce nel contesto dell'Obiettivo Strategico Sviluppo di meccanismi per favorire l’efficienza idrica, la misurazione dei consumi.
GALLETTI, EFFICIENZA SERVIZIO IDRICO SFIDA DA VINCERE

Il Ministro Gian Luca Galletti ha presentato in Commissione Ambiente il disegno di legge A.C. 2212 DAGA Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque e disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico. Il ministro ha sottolineato come l'efficienza del servizio idrico in Italia sia ancora una sfida complessa, che incrocia inefficienze antiche e carenze strutturali croniche con sprechi che sono inammissibili per un bene tanto prezioso. Il governo sta operando in questo campo con assoluta determinazione: I'obiettivo è rendere gli standard del servizio idrico degni in tutte le Regioni di un Paese civile e progredito quale è l'Italia.

LA RECENTE EVOLUZIONE DELLA REGOLAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO
Nel sito web dell'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico sono disponibili le slide dell'incontro La recente evoluzione della regolazione del servizio idrico integrato tenutosi a Milano venerdì 22 gennaio 2016. Seminario in cui sono stati illustrati i criteri e le regole - soffermandosi anche sulle principali modalità applicative - definiti dalle deliberazioni 655/2015/R/idr (sulla qualità contrattuale del servizio idrico integrato), 656/2015/R/idr (sulla convenzione tipo) e 664/2015/R/idr (sul metodo tariffario idrico per il secondo periodo regolatorio, MTI-2).
NOVITA' DA ENERGIALAB
LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA IN EDILIZIA CREERÀ 600MILA NUOVI POSTI DI LAVORO
È stato pubblicato a fine gennaio 2016 il IV rapporto OISE innovazione e sostenibilità nel settore edilizio che fornisce un quadro di monitoraggio del settore edilizio con l’obiettivo di migliorarne lo sviluppo indicando le strade concretamente percorribili attraverso l’innovazione e la formazione professionale, la scelta dei materiali e delle tecnologie, l’adeguamento normativo con l’adesione alle direttive europee.
PUBBLICATO LO STUDIO SUL POTENZIALE NAZIONALE DI APPLICAZIONE DELLA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO E DEL TELERISCALDAMENTO EFFICIENTE

Il GSE ha pubblicato, ad inizio febbraio 2016, lo studio Valutazione del potenziale nazionale di applicazione della cogenerazione ad alto rendimento e del teleriscaldamento efficiente. Il documento ha come obiettivo fornire un supporto al confronto attualmente in corso tra le Amministrazioni coinvolte. Il rapporto comprende una descrizione approfondita della domanda e dell’offerta di energia termica (settori, impieghi, localizzazione geografica, fonti, tecnologie) e una stima, effettuata sulla base di criteri tecnici ed economici, della domanda potenzialmente soddisfacibile tramite cogenerazione ad alto rendimento e sistemi di teleriscaldamento efficiente.

PUBBLICATO LO STUDIO SUGLI INDICATORI DEI MECCANISMI DI INCENTIVAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI NEL PERIODO 2013 - 2018
Il GSE pubblica lo “Speciale Energia Rinnovabile” finalizzato ad offrire un quadro di sintesi dei principali indicatori relativi ai diversi meccanismi di incentivazione delle fonti rinnovabili per il periodo decorrente dal 2013 al 2018.
SARDEGNA, ADOTTATO PIANO ENERGETICO AMBIENTALE
La Giunta Regionale della Regione Sardegna con Delibera n. 5/1 del 28 gennaio 2016 ha adottato la nuova Proposta Tecnica di Piano Energetico Ambientale della Regione Sardegna 2015-2030. I documenti del piano sono a disposizione per le eventuali osservazioni che dovranno essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione del relativo avviso sul Buras.
RASSEGNA STAMPA
LE CITTÀ ITALIANE ALLA SFIDA DEL CLIMA RAPPORTO DI LEGAMBIENTE

È stato presentato a Roma il nuovo dossier di Legambiente Le città italiane alla sfida del clima che pone l’accento su ...

ECOLAMP: RACCOLTO +4% NEL 2015

Il Consorzio Ecolamp comunica i dati del 2015:

  • 2.151.821 chilogrammi di sorgenti luminose raccolte sul territorio ...
CONFERENZA STATO-REGIONI DEL 04.02.2016: PARERE SU UNO SCHEMA DI DECRETO RECANTE INDIVIDUAZIONE DELLA CAPACITÀ COMPLESSIVA DI TRATTAMENTO DEGLI IMPIANTI DI INCENERIMENTO DI RIFIUTI URBANI E ASSIMILABILI IN ESERCIZIO O AUTORIZZATI A LIVELLO NAZIONALE

Dalla Conferenza Stato - Regioni del 04.02.2016 il Parere sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, recante ...

LOMBARDIA, BANDO ENERGIA DA 4 MILIONI PER FOTOVOLTAICO E AUTO ELETTRICA

La Giunta regionale della Regione Lombardia ha approvato con DGR n. 4769 del 28 gennaio 2016 la delibera che destina 4 milioni di ...

AVVIATA LA PROCEDURA DI VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA DELLA PROPOSTA DI AGGIORNAMENTO DEL PIANO REGIONALE PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI (PRGRU) IN CAMPANIA
Al fine di definire la portata ed il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel Rapporto Ambientale, la Regione Campania ha ...
GRASSI (#ITALIASICURA) ANNUNCIA I PUNTI SU CUI IL GOVERNO LAVORA PER MIGLIORARE IL SISTEMA IDRICO.
Il 15 dicembre scorso la Commissione europea, visti i gravi ritardi dell’Italia nel rispetto della direttiva comunitaria che prevede da ...
VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE BIOPLASTICHE
L'uso dei sacchetti di plastica e di carta compostabili per la raccolta dell'organico e la sua integrazione nel processo di trattamento dei ...
AGENDA
RAEE: IL PUNTO DI VISTA DEGLI ATTORI PROTAGONISTI
Milano, 18/02/2016
IL RUOLO DEL GPP PER LE STRATEGIE DI POLITICA AMBIENTALE ALLA LUCE DEL COLLEGATO AMBIENTALE
Roma, 23/02/2016
IMPIANTI DI DEPURAZIONE AVANZATA
Milano, 25/02/2016
BIOGAS ITALY RIVOLUZIONE AGRICOLA. NUOVE PROSPETTIVE PER IL PIANETA.
Roma, dal 25/02/2016 al 26/02/2016
COLLEGATO AMBIENTALE: CORSO DI FORMAZIONE
Milano, dal 01/03/2016 al 02/03/2016
ODORI. VALUTAZIONE DEL’IMPATTO E SOLUZIONI TECNICHE
Milano, 03/03/2016
IMPIANTI BIOLOGICI DI DEPURAZIONE
Milano, dal 14/03/2016 al 17/03/2016
ALTA SCUOLA DI FORMAZIONE SULLA BONIFICA DEI SITI CONTAMINATI.
Ravenna, dal 18/05/2016 al 20/05/2016
RAVENNA2016 - FARE I CONTI CON L'AMBIENTE
Ravenna, dal 18/05/2016 al 20/05/2016
SUM 2016 – 3° SIMPOSIO SULL’URBAN MINING E SULLA CIRCULAR ECONOMY.
Bergamo, dal 23/05/2016 al 25/05/2016
ACCADUEO 2016
Bologna, dal 19/10/2016 al 21/10/2016
VENICE 2016 SYMPOSIUM
Venezia, dal 14/11/2016 al 17/11/2016