Newsletter Rifiutilab

Newsletter Rifiutilab 390

Newsletter N°390 - Martedì 24 gennaio 2017
NOVITÀ DA RIFIUTILAB
APERTA FINO AL 31 GENNAIO LA CONSULTAZIONE PUBBLICA SU RICICLABILITÀ PLASTICA
CONAI avvisa che ha aperto una fase di consultazione pubblica del documento Linee guida per la facilitazione delle attività di riciclo degli imballaggi in materiale plastico.La consultazione rimarrà attiva fino al 31 gennaio 2017
MASTER GESTIONE RIFIUTI – TUTTOAMBIENTE
La corretta gestione dei rifiuti necessita di una formazione normativa e tecnica approfondita, autorevole e puntuale non solo per evitare le pesanti conseguenze in termini di sanzioni e responsabilità previste nel settore, ma ancor più per cogliere le opportunità di una disciplina in continuo aggiornamento ed evoluzione. Il Master - giunto alla VII edizione - si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti e operatori in grado di affrontare autonomamente le problematiche di gestione dei rifiuti ed i relativi risvolti applicativi. Sconto del 10% in più per tutti gli utenti Rifiutilab
NUOVO BANDO COMIECO – ANCI 2017
Comieco in accordo con Anci ha promosso un bando che mette a disposizione dei Comuni che presentano risultati non soddisfacenti nella raccolta differenziata di carta e cartone, ma con potenzialità di crescita un milione...
REGIONE EMILIA ROMAGNA: ISTITUZIONE DELL’ELENCO REGIONALE DEI SOTTOPRODOTTI
La Regione Emilia Romagna con delibera n. 2260 del 21 dicembre 2016 l'Elenco regionale dei sottoprodotti .
l'iscrizione all'Elenco è volontaria e non pregiudica la possibilità di dimostrare con le diverse modalità consentite dall'ordinamento che le sostanze e/o gli oggetti derivanti dalle filiere individuate abbiano la qualifica di sottoprodotti. Tutte le indicazioni in merito a modalità di presentazione della domanda sono disponibili nella norma citata.
SARDEGNA, AGGIORNATO PIANO RIFIUTI: DIFFERENZIATA ALL’80% E AVVIO A RICICLO AL 70% ENTRO IL 2022
La Giunta della Regione Sardegna con la delibera n. 69/15 del 23.12.2016 ha approvato l’aggiornamento del Piano regionale di gestione dei rifiuti – Sezione rifiuti urbani alla luce delle prescrizioni della direttiva 2008/98/CE e del Settimo programma d’azione per l’ambiente comunitario. L’aggiornamento del documento è impostato sul rispetto delle norme europee sulla gestione dei rifiuti ed in particolare sul principio gerarchico delle azioni nella gestione dei rifiuti (prevenzione, riuso, riciclo, recupero energetico, smaltimento). Disponibili online tutti i documenti di piano e la delibera di approvazione.
FINESTRA SULLA PREVENZIONE DEI RIFIUTI a cura di Mario Santi – rifiutologo@hotmail.it
DUE BUONE PRATICHE DAL FRONTE DEL TERREMOTO. LA SOLIDARIETÀ ALIMENTATA DA LOGISTICA E RISORSE UMANE DEI RIFIUTI E LA REALIZZAZIONE IN TEMPI RECORD DI UNA “MENSA SOSTENIBILE”.
Anche (e forse soprattutto) nelle situazioni di emergenza la (ri) costruzione può partire da un uso sostenibile e (circolare) delle risorse e dalla messa a disposizione delle risorse e delle strutture dedicate ai rifiuti.
NOVITÀ DA ACQUALAB
LA REGIONE MOLISE ADOTTA IL PIANO DI TUTELA ACQUE
La Giunta Regionale della Regione Molise, su proposta dell’assessore all’Ambiente Mauro Buschini, , con deliberazione 599 del 19 dicembre 2016 ha adottato l’aggiornamento del Piano di Tutela delle Acque Regionale (PTAR).Il piano passerà ora al Consiglio Regionale per l’Approvazione finale.
CORSO FANGHI DI DEPURAZIONE DELLE ACQUE URBANE
Segnaliamo il corso di formazione Corso Fanghi di depurazione delle acque urbane Modalità e limiti di recupero, riutilizzo e smaltimento Roma, 9 febbraio 2017 . Il seminario si ripropone di focalizzare ed approfondire tali...
NOVITÀ DA ENERGIALAB
DETRAZIONI FISCALI ECOBONUS E RISTRUTTURAZIONI, IN VIGORE LE NOVITÀ INTRODOTTE CON LA LEGGE DI BILANCIO
È stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 21 dicembre 2016 la Legge di Bilancio LEGGE 11 dicembre 2016, n. 232 che contiene al suo interno misure per edilizia, rinnovabili ed efficienza energetica. In particolare:...
TAR SARDEGNA: SI ALL’EOLICO IN ZONA INDUSTRIALE
Con Sentenza n. 934 del 5 dicembre 2016, il Tar Sardegna si è espresso in merito al caso di un progetto di impianto eolico da realizzare in un’area destinata a insediamenti produttivi a carattere industriale, sulla quale non risultava gravare alcun vincolo urbanistico, archeologico o paesaggistico. Le amministrazioni interessate avevano tentato di impedire – con motivazioni poco fondate – la realizzazione di un impianto eolico in una zona industriale, peraltro già degradata. Secondo il TAR tale atto rappresenta una chiara violazione del regime legislativo di favore che deve essere adottato verso le rinnovabili.
NOVITÀ DA ARIALAB
QUALITÀ DELL’ARIA IN EMILIA-ROMAGNA: I DATI DEL 2016
La Regione Emilia-Romagna ha reso noti i dati sulla qualità dell'aria nella regione nel 2016. I dati sono corredati di un infografica di facile lettura anche per i non esperti del settore
REGIONE SARDEGNA AGGIORNATO PIANO PER LA QUALITÀ DELL’ARIA
La Regione Sardegna con la delibera 1/3 del10/01/2017 ha approvato il nuovo Piano per la qualità dell'aria e dell'ambiente, l'ultimo Piano analogo risaliva al 2005. L'obiettivo del piano è l’adozione di misure aggiuntive per preservare la migliore qualità dell’aria in tutto il territorio regionale.
NOVITÀ DA MOBILITÀLAB
E’ APERTO IL SECONDO BANDO DEL PROGETTO UIA
La commissione Europea ha aperto il secondo call for proposal nell'ambito del progetto europeo UIA (Uban Innovative Actions). Il bando si chiuderà il 14 aprile 2017.
IN VIGORE IL DECRETO LEGISLATIVO 16 DICEMBRE 2016, N. 257 SUI CARBURANTI ALTERNATIVI
Il decreto legislativo 16 dicembre 2016, n. 257 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 13 gennaio 2017, n. 10 ed è entrato in vigore il 14 gennaio scorso. Il punta alla riduzione della dipendenza dal petrolio e ad attenuare l'impatto ambientale nel settore dei trasporti attraverso la realizzazione di infrastrutture per i combustibili alternativi. Stabilisce requisiti minimi per la costruzione d’infrastrutture per i combustibili alternativi, inclusi i punti di ricarica per i veicoli elettrici e i punti di rifornimento di gas naturale liquefatto e compresso, idrogeno e gas di petrolio liquefatto.
RASSEGNA STAMPA
GIANNI SILVESTRINI: PIÙ BICI E MENO CONSUMI, SOLO COSÌ LE NOSTRE CITTÀ POTRANNO DAVVERO RESPIRARE
Repubblica propone un intervista a Gianni Silvestrini, il direttore scientifico del Kyoto Club che nel 2000, come direttore generale del ministero dell'Ambiente, lanciò il car sharing sulle criticità della mobilità sostenibile nel nostro paese e sulle azioni per ridurre l’inquinamento atmosferico in generale.
A TORINO NASCE P.A.S.CA.L PROGETTO PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE
La Città metropolitana di Torino, in partenariato con 16 Comuni, ha presentato P.A.S.Ca.L. il nuovo progetto di mobilità sostenibile. P.A.S.Ca.L è l’acronimo di Percorsi pArtecipati Scuola-CAsa-Lavoro, e può contare su un finanziamento complessivo di 2.584.688 euro, di cui 1 milione da cofinanziamento statale (il progetto è stato presentato al Ministero dell’Ambiente nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro ) e il rimanente dai contributi dei diversi soggetti attuatori. La Città metropolitana di Torino, oltre che capofila di progetto, è soggetto attuatore del sottoprogetto Citymetromob.
REPORT: 10 PERCORSI EUROPEI VIRTUOSI VERSO LA TARIFFAZIONE INCENTIVANTE
ESPER(Ente di Studio Per la Pianificazione Ecosostenibile dei Rifiuti) ha studiato ed analizzato come è stata applicata la tariffa puntuale dei rifiuti in diverse realtà europee, inserendole in un unico studio che prende la forma di un vero vademecum europeo sulla tariffazione incentivante.
LA REGIONE LAZIO ANNUNCIA L’ADOZIONE DI UN PROVVEDIMENTO PER PROMUOVERE LA TARIFFAZIONE PUNTUALE
La Regione Lazio annuncia l’adozione di un provvedimento per promuovere la tariffazione puntuale: uno strumento per incentivare prioritariamente il contenimento e la riduzione della produzione di rifiuti e per potenziare l'invio a riciclare le diverse frazioni di rifiuti tramite la raccolta differenziata.