Newsletter Rifiutilab

Newsletter Rifiutilab 396

Newsletter N°396 - Mercoledì 26 aprile 2017
NOVITÀ DA RIFIUTILAB
RAVENNA2017 MENO DI UN MESE ALL’INIZIO DELLA MANIFESTAZIONE
Prenderà il via tra meno di un mese Ravenna2017 Fare i conti con l'ambiente il festival formativo ravennate si terrà infatti da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017.
Grande spazio verrà dato al tema rifiuti affrontato da punto di vista normativo, attraverso i temi della Greee enconomy, delle filiere, della valorizzazione dei prodotti riciclati.
Ma a Ravenna si parlerà anche di impresa ed innovazione tutela del territorio, gestione risorse idriche, mobilità, energia con diversi workshop. Il tutto attraverso una serie di oltre 30 eventi formativi gratuiti.
Ritornano anche le alte scuole di formazione Bonifica dei siti contaminati (5°edizione), sulla Gestione dei Rifiuti (3°edizione), e la nuova Scuola di Alta Formazione sulla Gestione dei Sistemi Idrici.
Come ogni anno a contorno degli eventi formativi numerosi eventi culturali.
RAVENNA 2017 A TUTTA FORMAZIONE
Ravenna2017 è anche opportunità di accumulare crediti professionali per Ingegneri, Avvocati, Geologi, Geometri, Dottori Agronomi, Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. Numerosi gli eventi convenzionati.
REGOLAMENTO DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE CHE DEFINISCE METODOLOGIA COMUNE PER IL CALCOLO DEL PESO DELLE AEE IMMESSE SUL MERCATO DI CIASCUNO STATO MEMBRO E UNA METODOLOGIA COMUNE PER IL CALCOLO DELLA QUANTITÀ IN PESO DEI RIFIUTI RAEE PRODOTTI IN CIASCUNO STATO MEMBRO
E' stato pubblicata in gazzetta ufficiale dell'Unione Europea del 19 aprile 2017 il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/699 della Commissione, del 18 aprile 2017, che definisce una metodologia comune per il calcolo del peso delle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) immesse sul mercato di ciascuno Stato membro e una metodologia comune per il calcolo della quantità in peso dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) prodotti in ciascuno Stato membro
AL VIA L’EDIZIONE 2017 DEL BANDO PREVENZIONE CONAI PER IMBALLAGGI PIÙ SOSTENIBILI
È stata attivata a partire dallo scorso 12 maggio la quarta edizione del Bando CONAI per la prevenzione – Valorizzare la sostenibilità ambientale degli imballaggi, iniziativa promossa dal Consorzio Nazionale Imballaggi con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, che nasce per valorizzare e premiare le soluzioni di packaging più innovative e che impattano meno sull’ambiente, immesse sul mercato nel biennio 2015-2016. e candidature dovranno essere presentate entro il 30 giugno compilando l’apposito form on line disponibile sul sito web www.ecotoolconai.org.
THE 3RD MATER MEETING “INNOVATION & TRENDS IN WASTE MANAGEMENT
Il convegno 3rd MatER Meeting Innovation & Trends in Waste Management si terrà il 22 ed il 23 maggio 2017 presso il Campus di Piacenza del Politecnico di Milano che ne è l'organizzatore.
UNA MAPPA INTERATTIVA SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEI COMUNI ITALIANI
Infodata per il Sole 24 Ore costruisce una mappa interattiva sulla raccolta differenziata nei comuni italiani usando i dati pubblicati sul catasto rifiuti di Ispra relativi al 2015. La mappa permette di leggere attraverso colori e interrogazioni puntuali la % di RD nei diversi comuni italiani.
FINESTRA SULLA PREVENZIONE DEI RIFIUTI a cura di Mario Santi – rifiutologo@hotmail.it
UN MODELLO INTERESSANTE DI SINERGIA TRA SOCIALE E AMBIENTE: REGIONE LOMBARDIA LANCIA LE “RETI TERRITORIALI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE”: MILANO 1 GIUGNO 2017 SEGNATELO IN AGENDA.
GDO, Comuni e onlus insieme per battere lo spreco alimentare: un’analisi costi benefici mette in luce le convenienze per i tre soggetti e le Linee guida regionali spiegano come incentivare la devoluzione con la tariffa rifiuti.
NOVITÀ DA ACQUALAB
CRITERI DI ARTICOLAZIONE TARIFFARIA APPLICATA AGLI UTENTI DEI SERVIZI IDRICI. INQUADRAMENTO GENERALE E PRIMI ORIENTAMENTI
L’Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico ha reso pubblico il provvedimento Criteri di articolazione tariffaria applicata agli utenti dei servizi idrici. Inquadramento generale e primi orientamenti I soggetti interessati sono invitati a far pervenire all’Autorità le proprie osservazioni e proposte in forma scritta, compilando l’apposito modulo interattivo disponibile sul sito internet dell’Autorità o tramite posta elettronica (unitaTSI@autorita.energia.it) entro il 15 maggio 2017.
NOVITÀ DA ENERGIALAB
ENERGIA: ENEA, RAGGIUNTI OBIETTIVI PER LE RINNOVABILI, MA PEGGIORANO PROSPETTIVE DECARBONIZZAZIONE E COSTO KILOWATTORA INDUSTRIA RESTA AI MASSIMI IN EUROPA
L’Analisi Trimestrale del Sistema Energetico dell’ENEA evidenzia che nel 2016 l’Italia ha raggiunto con quattro anni di anticipo gli obiettivi europei di fonti rinnovabili sui consumi finali di energia (con il 17,6% contro il 17% al 2020), l’elettricità prodotta è stata più green grazie al maggiore utilizzo di gas (+13%) e al forte calo del carbone (-21%) e i consumi di energia sono rimasti stabili. Nonostante il quadro positivo ENEA evidenzia diverse criticità: rallentamento della crescita delle rinnovabili, peggioramento delle prospettive di decarbonizzazione post-2020 e il persistente elevato livello dei prezzi dell’energia, con evidenti ripercussioni sulla competitività delle nostre imprese.
MONITORAGGIO DELLO SVILUPPO DEGLI IMPIANTI DI GENERAZIONE DISTRIBUITA IN ITALIA, PER L’ANNO 2015
L'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico avvisa che è disponibile la relazione annuale recante i dati relativi alla diffusione della generazione distribuita e della piccola generazione in Italia relativamente all'anno 2015, predisposta sulla base delle informazioni trasmesse da Terna.
NOVITÀ DA ARIALAB
LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA APPROVA IL NUOVO PIANO ARIA INTEGRATO REGIONALE 2020
La regione Emilia-Romagna ha approvato il Piano aria integrato regionale (Pair 2020) . L’impegno per vincere la lotta allo smog prevede meno traffico e più aree verdi, ciclabili e pedonali nelle città; risorse per il trasporto pubblico, con autobus nuovi al posto di mezzi vecchi, ed ecoincentivi da 2.500 euro per rottamare i veicoli commerciali leggeri più inquinanti e promuovere la mobilità elettrica. Oltre a misure per ridurre l’inquinamento prodotto dalle attività industriali e agricole.
AGENZIA EUROPEA PER L’AMBIENTE: STUDIO SU EFFICIENZA CARBURANTI IN NUOVE AUTO
Un'analisi dell’Agenzia Euoropea per l’Ambiente valuta emissioni ed efficienza del carburante delle auto nuove vendute nell'Unione Europea (UE) Secondo il report le emissioni medie di CO2 di una nuova autovettura venduta nel 2016 sono state di 118,1 g CO2/km con una diminuzione di 1,4 g CO2 / km (1,2%) rispetto all'anno precedente. Questa riduzione è il miglior risultato annuale registrato dal 2006 per le auto nuove vendute nell'UE. Con una media di 118,1 g CO2/km, le auto nuove vendute nel 2016 hanno emesso più di 23g CO2/km rispetto all'obiettivo 2021.
NOVITÀ DA MOBILITÀLAB
RAPPORTO 2016 SULLA MOBILITÀ DEGLI ITALIANI DI ISFORT
È stato pubblicato il 14esimo Rapporto sulla Mobilità in Italia, realizzato da Isfort con l’apporto di Asstra e Anav. Il rapporto si articola in due sezioni: la prima è dedicata all’analisi della Struttura e dinamiche della domanda di mobilità ( Osservatorio “Audimob”); la seconda sezione contiene alcuni Focus settoriali, ovvero il Trasporto Pubblico Locale (dal lato dell’offerta), la Mobilità individuale e la Sharing mobility.
COMBUSTIBILI ALTERNATIVI: LINEE GUIDA PER INFRASTRUTTURE
La Conferenza delle Regioni del 6 aprile ha approvato le Linee guida per il recepimento dell’articolo 18 del decreto legislativo n. 257 del 16 dicembre 2016 recante "disciplina di attuazione della direttiva 2014/94/ue del parlamento europeo e del consiglio, del 22/10/2014, sulla realizzazione di una infrastruttura per i combustibili alternativi Il testo delle linee guida è stato inviato a tutti i presidenti delle Regioni e delle Province autonome ed è stato pubblicato sul portale www.regioni.it , nella sezione "Conferenze".
RASSEGNA STAMPA
GLOBETROTTERS SU BINARI: LA SITUAZIONE ITALIANA
Un articolo della rivista Micron fa il punto della situazione del trasporto merci su rotaia in Italia analizzando le criticità che ne limitano lo sviluppo.
BOLLETTA 2.0: MECCANISMO INCENTIVANTE PER UNA MAGGIORE DIFFUSIONE DELLE BOLLETTE IN FORMATO ELETTRONICO DIRETTE AI CLIENTI SERVITI IN REGIMI DI TUTELA E MODIFICHE ALLA BOLLETTA 2.0
L'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico avvisa che è disponibile provvedimento definisce un meccanismo incentivante volto a favorire una maggiore diffusione delle bollette elettroniche presso i clienti finali, anche attraverso specifiche modalità incentivanti per gli esercenti i regimi di tutela dei due settori di reintegrazione dei differenziali tra il livello dello sconto per la bolletta elettronica applicato ai sensi della Bolletta 2.0 e l'effettivo risparmio conseguito in termini di riduzione del costo di fatturazione.
ECONOMIA CIRCOLARE: SUGLI OLI USATI L’ITALIA È LEADER IN EUROPA E PASSA ALL’OFFENSIVA
Sul tema dell’economia circolare l’Italia, rispetto al resto d’Europa è complessivamente in ritardo: i decreti end of waste, arrivano con il contagocce e ogni Regione va per conto suo creando un far west del diritto. C’è però un particolare settore nel quale siamo i primi della classe: la raccolta e il riciclo degli oli lubrificanti usati. Lo scorso 24 aprile, a Bruxelles, i rappresentanti del sistema di raccolta italiano (Paolo Tomasi e Franco Barbetti del Consorzio obbligatorio degli oli usati e Antonio Lazzarinetti di Viscolube, l’azienda leader in Europa nel settore) hanno presentato alla Commissione Ue la loro esperienza come best practice.
STUDIO AGICI, SERVONO 2 MILIARDI/ANNO PER AMMODERNARE IL SETTORE IDRICO IN ITALIA
AGICI ha condotto uno studio sullo sviluppo del settore idrico in Italia e sulle sfide, in termini di efficienza, innovazione e investimenti in nuove tecnologie che le aziende dovranno affrontare nei prossimi anni. Secondo tale studio sono necessari 2 miliardi di euro l’anno di investimenti per ammodernare e rendere efficiente il settore idrico in Italia per i prossimi 25 anni. Qualora non venissero fatti, il Sistema-Paese subirebbe un danno quantificabile in 32 miliardi di euro al 2030.
AGENZIA EUROPEA AMBIENTE: GESTIRE L’INQUINAMENTO ACUSTICO
L’Agenzia Europea per l’Ambiente attivato un briefing Managing exposure to noise in Europe per fornire un quadro sull'inquinamento acustico in Europa e permettere l'aggiornamento della normativa degli stati menbri in materia.
AGENDA
RAVENNA2017 DAL 17 AL 19 MAGGIO 2017
dal 17/05/2017 al 19/05/2017
3° CONVEGNO SU INNOVAZIONI E TENDENZE NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI
dal 22/05/2017 al 23/05/2017
REMTECHEXPO2017
dal 20/09/2017 al 22/09/2017
ECOMONDO2017
dal 07/11/2017 al 10/11/2017