Online i rapporti sulle emissioni inquinanti nell’aria in Europa dell’Agenzia Europea per l’Ambiente

L’agenzia europea per l’ambiente ha presentato l’ Annual European Union greenhouse gas inventory 1990-2015 and inventory report 2017 e Analysis of key trends and drivers in greenhouse gas emissions in the EU between 1990 and 2015 che forniscono una panoramica delle tendenze dell’UE in materia di emissioni di gas a effetto serra. Le emissioni totali di gas a effetto serra dell’UE nel 2015 per la prima volta dal 2010 sono tendenzialmente aumentate. L’aumento è stato causato principalmente dall’aumento del traffico su strada, sia in termini di passeggeri, di merci, sia per l’inverno leggermente più freddo in Europa, rispetto al 2014, con conseguente maggiore domanda di riscaldamento.
Il miglioramento nell’efficienza dei carburanti nei nuovi veicoli ed aeromobili non sono stati sufficienti a compensare le maggiori emissioni causate da un aumento della domanda sia nel trasporto passeggeri e merci. Le emissioni dei trasporti su strada , circa il 20% delle emissioni totali di gas a effetto serra dell’UE , sono aumentate per il secondo anno consecutivo nel 2015, per l’1,6%. Le emissioni dell’aviazione, che rappresentano circa il 4% delle emissioni totali dell’UE, sono aumentate del 3,3% nel 2015.
Nel 2015 le emissioni di gas a effetto serra dell’UE sono aumentate solo leggermente, nonostante la forte crescita economica annua (+ 2,2%) dell’UE a partire dal 2007 e dopo una riduzione del 4% delle emissioni nel 2014. Dal 1990 al 2015 l’UE ha ridotto il proprio gas a effetto serra Le emissioni del 22,1%, superando già l’obiettivo del 2020 per ridurre le emissioni del 20%. Nello stesso periodo, l’economia dell’UE è cresciuta del 50%, il che dimostra che è possibile una crescita economica a lungo termine, e la riduzione al contempo delle emissioni di gas a effetto serra.
Le principali ragioni delle riduzioni delle emissioni dal 1990 secondo i rapporti sono dovute: all’effetto delle politiche dell’UE e delle politiche nazionali (portando all’utilizzo crescente delle energie rinnovabili, all’utilizzo di carburanti a basso tenore di carbonio e al miglioramento dell’efficienza energetica), al cambiamento strutturale verso un’economia più orientata al servizio, algli effetti della recessione economica ed agli inverni più miti.
I documenti Annual European Union greenhouse gas inventory 1990-2015 and inventory report 2017 e Analysis of key trends and drivers in greenhouse gas emissions in the EU between 1990 and 2015 sono disponibili al seguente link
Fonte: Agenzia Europea per l’ambiente

Potrebbero interessarti anche...