Rifiuti nucleari: il ministro Calenda promette entro fine anno la mappa per le aree per il deposito

Rifiuti nucleari: il ministro Calenda promette entro fine anno la mappa per le aree per il deposito

Il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, durante in audizione davanti alla commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti e degli illeciti a esso connessi, la ‘Ecomafie’ ha fatto sapere che la pubblicazione della Carta delle aree idonee ad ospitare il deposito nazionale dei rifiuti nucleari italiani (Cnapi) slitta e viene rimandata al quarto trimestre del 2017. In precedenza ne era stata annunciata la pubblicazione entro settembre del 2017, ma ci sono stati alcuni ritardi nelle procedure.

Ministero delle Politiche Agricole: bando da 500 mila euro per progetti contro lo spreco alimentare

Ministero delle Politiche Agricole: bando da 500 mila euro per progetti contro lo spreco alimentare

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che è stata indetta una selezione nazionale per il finanziamento di progetti innovativi finalizzati alla limitazione degli sprechi e all’impiego delle eccedenze alimentari.
Il bando, previsto dalla legge contro gli sprechi alimentari, prevede lo stanziamento di 500 mila euro. Per ciascun progetto è previsto un finanziamento massimo di 50 mila euro.
I progetti potranno essere presentati entro il 27 luglio 2017.

Inaugurazione impianto LIFE OPTIMAL 2012 per la produzione di energia elettrica dai reflui zootecnici degli allevamenti di bovini da latte nell’Alta Valle d’Isarco

Inaugurazione impianto LIFE OPTIMAL 2012 per la produzione di energia elettrica dai reflui zootecnici degli allevamenti di bovini da latte nell’Alta Valle d’Isarco

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare segnala l’inaugurazione, avvenuta lo scorso 10 luglio, dell’impianto di trattamento dei reflui da allevamento zootecnico della Biogas Wipptal. Impianto che costruisce una filiera di recupero di uno scarto potenzialmente inquinante per l’ambiente trasformandolo in concime di qualità ed energia da utilizzare nella filiera agricola locale.

Manifestazione di interesse diretta alle imprese italiane per partecipare al Forum Internazionale dell’Energia di Beirut (IBEF) 18- 20 settembre 2017

Manifestazione di interesse diretta alle imprese italiane per partecipare al Forum Internazionale dell’Energia di Beirut (IBEF) 18- 20 settembre 2017

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in collaborazione con ICE-Agenzia per la Promozione all’Estero e l’Internazionalizzazione delle Imprese Italiane, sostiene il coinvolgimento di imprese italiane e altri soggetti operanti nel settore ambientale all’8° edizione del Forum Internazionale dell’Energia di Beirut (IBEF) dal 18 al 20 settembre 2017.
Le imprese italiane interessate a partecipare sono invitate ad inviare la propria domanda di partecipazione ad ICE-Agenzia entro il 31/7/2017

ENEA: VI Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica

ENEA: VI Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica

Lo scorso undici luglio a Roma è stato presentato il 6°Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica dell’ENEA . Dal rapporto emerge un quadro ricco di Risultati positivi, ma anche molte criticità e ostacoli sul fronte dell’efficienza energetica nel nostro Paese. Il settore industriale detiene i risultati migliori, la pubblica amministrazione invece è quello che maggiormente necessita di interventi ed investimenti.

Accordo tra Eni, Città di Torino, GTT e Amiat: gli autobus torinesi sperimenteranno un nuovo carburante ecologico

Accordo tra Eni, Città di Torino, GTT e Amiat: gli autobus torinesi sperimenteranno un nuovo carburante ecologico

Eni e La Città di Torino insieme a GTT – Gruppo Torinese Trasporti e Amiat, società del Gruppo Iren, hanno firmato oggi un accordo per avviare un progetto di sperimentazione su larga scala basato sull’utilizzo da parte degli autobus torinesi di Eni Diesel+, il nuovo carburante di Eni che contiene il 15% di componente rinnovabile. Sulla base delle ricerche effettuate da Eni, il nuovo carburante permette di ridurre in modo sensibile le emissioni inquinanti in particolare idrocarburi incombusti, ossido di carbonio e particolato.