Mozziconi e piccoli rifiuti: proventi delle multe destinati all’installazione di nuovi cestini

Mozziconi e piccoli rifiuti: proventi delle multe destinati all’installazione di nuovi cestini

È stato pubblicato nella gazzetta ufficiale Serie Generale n. 54 del 6-3-2017 Il decreto del Ministero dell’ambiente del 15 febbraio 2017 Disposizioni in materia di rifiuti di prodotti da fumo e di rifiuti di piccolissime dimensioni.
Il testo prevede che i fondi raccolti dalle multe vengano destinati a campagne informative ed all’installazione di cestini.

E-R regione delle due ruote: Rete delle ciclovie regionali, nuove piste ciclabili e integrazione bici-bus

E-R regione delle due ruote: Rete delle ciclovie regionali, nuove piste ciclabili e integrazione bici-bus

n un comunicato Stampa la Regione Emilia Romagna ha presentato il primo progetto di legge sulla ciclabilità in Emilia-Romagna, approvato dalla Giunta regionale. Le legge prevede nuove piste ciclabili e strutture a supporto della vita di chi le usa come parcheggi sicuri, spazi per la riparazione e targhe che le rendano tracciabili in caso di furto/smarrimento.

RAEE. Remedia: nel 2016 oltre 67.000 tonnellate di RAEE gestite, in crescita di più del 68% rispetto al 2015

RAEE. Remedia: nel 2016 oltre 67.000 tonnellate di RAEE gestite, in crescita di più del 68% rispetto al 2015

Remedia, un dei Sistemi Collettivi italiani per la gestione ecosostenibile di tutte le tipologie di RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), pile e accumulatori e impianti fotovoltaici, con un comunicato stampa dell’8 marzo 2017 ha reso noti i risultati di raccolta del 2016. In particolare: sono oltre 67.000 le tonnellate di rifiuti elettronici raccolte con un incremento di più del 68% rispetto all’anno precedente, i RAEE domestici ammontano a 58.219 tonnellate (+75% rispetto al 2015); i RAEE professionali, prodotti da aziende ed enti pubblici, pari a 5.556 tonnellate e oltre 3.450 tonnellate di pile e accumulatori industriali e per veicoli.

L’offerta  formativa di FAST Ambiente Accademy

L’offerta formativa di FAST Ambiente Accademy

La federazione FAST un associazione di senza fini di lucro, che opera per creare e diffondere la cultura tecnico scientifica propone diversi momenti formativi di alto livello nei settori ambientali sia gratuiti che a pagamento. Tra i Temi Trattati le bonifiche, le tecnologie per la depurazione delle acque, Autorizzazioni Integrate ambientali etc.

Online gli atti del convegno: La tariffazione puntuale del servizio di gestione dei rifiuti urbani. Inquadramento normativo, metodi e sistemi, obiettivi e finalità

Online gli atti del convegno: La tariffazione puntuale del servizio di gestione dei rifiuti urbani. Inquadramento normativo, metodi e sistemi, obiettivi e finalità

Sono disponibili online gli atti del convegno La tariffazione puntuale del servizio di gestione dei rifiuti urbani. Inquadramento normativo, metodi e sistemi, obiettivi e finalità, organizzato dalla Regione Piemonte e PAYT Italia tenutosi a Torino lo scorso 22 febbraio.

Sardegna: 17° Rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani

Sardegna: 17° Rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani

E’stato pubblicato il 17° Rapporto riporta il quadro dei rifiuti urbani (RU) raccolti e gestiti nel 2015, della Regione Sardegna ricavati dall’incrocio delle informazioni fornite da comuni e loro associazioni e quelle fornite dagli impianti che ricevono e trattano i rifiuti. Il totale RU raccolti è stato di 717.241,96 t, presentando così una flessione percentuale dell’1% rispetto alle 725.027,19 t del 2014. La quota totale di rifiuti destinati allo smaltimento è nel 2015 in ulteriore diminuzione (circa il 8% in meno rispetto al 2014) con 312.987,30. La quantità di rifiuti differenziati raccolta risulta in aumento raggiungendo le 404.254,66 t, portando così la percentuale di raccolta differenziata (RD) al 56,4 % nonostante non siano stato raggiunto il 65% previsto dal legislatore nazionale, ARPA Sardegna segnala che ben 206 Comuni su 377 hanno superato il 65% di raccolta differenziata, e fra essi ben 47 superano il 75%.

Depuratore Trieste: Vito, a maggio parte trattamento bio acque

Depuratore Trieste: Vito, a maggio parte trattamento bio acque

A maggio entrerà in funzione a Trieste il nuovo depuratore di Servola a Trieste. Sarà un impianto all’avanguardia dal punto di vista delle tecnologie e dell’efficienza in quanto sarà in simbiosi con il mare e bilancerà l’intensità del trattamento in armonia con le condizioni dell’ecosistema marino.

Lotta all’inquinamento, la Regione capofila del progetto europeo Prepair

Lotta all’inquinamento, la Regione capofila del progetto europeo Prepair

E’ stato presentato durante il convegno “Bologna città resiliente” il progetto europeo Prepair (Po Regions engaged to policies of air), che coinvolge 18 partner nazionali e internazionali tra cui tutte le Regioni del Bacino padano. La regione Emilia-Romagna avrà il compito di coordinare il programma, che può contare su 17 milioni di euro, 10 dei quali messi a disposizione dall’Europa.