Presentato il rapporto Raee 2014

È stato presentato a Milano il Rapporto Annuale 2014 sul Sistema di Ritiro e Trattamento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in Italia, a cura del Centro di Coordinamento RAEE.

Il 2014 è stato l’anno in cui è entrato in vigore il nuovo Decreto Legislativo 49/2014, che ha introdotto nel nostro Paese alcune importanti novità nella gestione di questa tipologia di rifiuti. L’ultimo Accordo di Programma tra ANCI, CdC RAEE, ha portato modifiche tariffarie in linea con le aspettative condivise di raggiungere presto, nei tempi assegnati, gli obiettivi di raccolta e trattamento previsti dalla legge per i prossimi anni.

Nel 2014 nel Sistema RAEE risulta un incremento sia della raccolta complessiva (+2,56%) gestita dai Sistemi Collettivi, sia dei Centri di Conferimento (+1%) a disposizione dei cittadini. La raccolta totaleè stata pari a 231.717.031 kg, con un incremento di quasi 6 milioni di chilogrammi rispetto all’anno precedente e un dato medio pro capite pari a 3,8 Kg di RAEE raccolti per abitante, in linea con l’obiettivo minimo previsto dalla normativa europea.

Differenze importanti di raccolta nelle sono segnalate tra le varie Regioni d’Italia. Nord e Centro sono le zone più virtuose, trainano la ripresa della raccolta complessiva, mentre Sud e Isole (ad eccezione della Campania) registrano un segno negativo. La situazione rimane invariata anche analizzando il dato relativo alla raccolta pro capite, in crescita al Nord e al Centro, ma che registra un -3,79% nel Sud e Isole.

Il rapporto segnala un generale miglioramento del servizio a disposizione dei Cittadini che desiderano conferire correttamente i propri RAEE come la presenza del problema dello smaltimento illegale dei RAEE.

Il rapporto è disponibile al seguente link.

Potrebbero interessarti anche...