Ravenna2009: focus Percorso 4 – GESTIONE SISTEMI IDRICI, RIUTILIZZO ACQUE REFLUE, DIGESTIONE ANAEROBICA, RIMOZIONE DELL’AZOTO

LABMEETING O
– LA GESTIONE DEI SISTEMI IDRICI: IL MONITORAGGIO DELLE RETI ED IL CONTROLLO DELLE PERDITE
– Obiettivi: Il corso si propone di formare sui concetti ‘best practice’ per la gestione efficiente dei sistemi idrici secondo gli standard internazionali e di presentare tecnologie per il miglioramento dell’efficienza.
LABMEETING P
– IL RIUTILIZZO DELLE ACQUE REFLUE: ASPETTI NORMATIVI E TARIFFARI, TECNOLOGIE DI TRATTAMENTO, ESEMPI APPLICATIVI DEL RIUTILIZZO
– Obiettivi: Il corso intende fornire un quadro aggiornato del tema del risparmio e del riutilizzo idrico, affrontando gli aspetti normativi e tecnici e fornendo, altresì, alcuni esempi di applicazione di tali pratiche virtuose, con riferimento agli ambiti civile, agricolo ed industriale.Le pratiche del risparmio idrico e del riutilizzo delle acque reflue comportano vantaggi evidenti per una corretta gestione delle risorse idriche.
LABMEETING Q
– DIGESTIONE ANAEROBICA: ASPETTI NORMATIVI E TECNOLOGICI PER LO SMALTIMENTO DEI FANGHI E LO SFRUTTAMENTO ENERGETICO DEL BIOGAS
– Obiettivi: I fanghi sono considerati un rifiuto speciale e il loro prevalente destino è lo smaltimento in discarica o lo spandimento su terreni agricoli. Poco o mal sfruttato è ancora il trattamento di digestione anaerobica con produzione di biogas e materiale organico da avviare a trattamento di compostaggio. Il corso dunque mira ad illustrare i processi di valorizzazione dei fanghi.
LABMEETING R
– LA RIMOZIONE DELL’AZOTO DALLE ACQUE DI SCARICO: PROBLEMATICHE ED ESPERIENZE APPLICATIVE
– Obiettivi: Il corso si pone l’obiettivo di illustrare i processi di trattamento biologici di tipo avanzato per le acque reflue e gli approcci integrati volti a garantire la sostenibilità ambientale e la fattibilità tecnico-economica degli impianti di trattamento.

Potrebbero interessarti anche...