Eurostat: aggiornati i dati su Rifiuti urbani negli Stati UE per l’anno 2015

Eurostat ha reso noti i dati relativi ai Rifiuti urbani negli Stati UE per l’anno 2015.
Nel 2015 la quantità di rifiuti urbani pro-capite nell’Unione Europea (UE) è stata pari a 477 kg, in calo del 9% rispetto al picco del 2002 Si tratta tuttavia di un leggero aumento, per la prima volta dal 2007, rispetto ai 474 kg registrati nel 2014. Lo si l. In generale, nel comunicato stampa con cui Eurostat annuncia l’aggiornamento dei dati, si legge che:

  • La quantità di rifiuti urbani varia in modo significativo a seconda degli Stati membri dell’Unione europea. I Maggiori produttori di rifiuti pro-capite sono Danimarca, Cipro, Germania, Lussemburgo e MaltaDa che superano i 600 kg/ab/anno (Danimarca 789 kg per persona). I minori sono Romania e Polonia (sotto i 300 kg/ab/anno), seguite da Repubblica Ceca e Slovacchia (poco sopra i 300 kg).
  • L’Italia supera di poco la media europea con una produzione pari a 486 kg/ab/anno.
  • Nel 2015 il 29% dei rifiuti urbani è stato riciclato, il 28% è finito in discarica, il 26% è stato incenerito e il 17% compostato. La quota di rifiuti urbani riciclati o compostati nell’UE è comunque aumentata nel tempo, passando dal 17% nel 1995 al 46% nel 2015.
  • Il riciclo e il compostaggio insieme hanno rappresentato oltre due terzi del trattamento dei rifiuti in Germania (68%), e più della metà in Austria e Slovenia (entrambe 58%), Belgio (55%) e Paesi Bassi (52%).
  • I paesi che maggiormente riciclano sono Geramania, Danimarca, Austria.
  • La Danimarca rimane il paese che maggiormente ricorre all’uso dell’inceneritore come destinazione finale dei rifiuti indifferenziati, seguita dai paesi del nord europa: Austria, Paesi Bassi Finlandia, Germania, Lussemburgo.
  • I paesi che ricorrono ancora molto alla discarica sono prevalentemente collocati nell’est Europa: Malta, Cipro, Croazia, Bulgaria Slovacchia.

Nel leggere questi dati, ricorda Eurostat, occorre tener conto che le differenti definizioni di rifiuto urbano potrebbero influire sui risultati di produzione pro-capite.
Il comunicato stampa ed’ulteriori informazioni in merito ai dati sui rifiuti urbani prodotti nell’Unione Europea sono disponibili al seguente link.
Fonte: Eurostat

Potrebbero interessarti anche...