SEP 2013: LABORATORIO SU INNOVAZIONE SOSTENIBILE E FELICITA’

Presentata oggi 6 marzo la 24esima edizione di SEP, il salone internazionale dedicato all’ambiente che si  pone come progetto di comunicazione ambientale per diffondere tra imprese e cittadini una nuova idea di sostenibilità. “Sep è una delle manifestazioni storiche della Fiera di Padova – afferma Paolo Coin, Amministratore Delegato di PadovaFiere –  ed è una manifestazione che guarda ad un settore chiave che è quello dell’ambiente, settore che soffre in piena sintonia con quello che è il momento economico internazionale non facile. Sep interpreta questo momento di difficoltà attraverso un rilancio e  attraverso le relazioni con i principali protagonisti dell’ambiente come la Regione Veneto che promuove in occasione di SEP la “Settimana dell’Ambiente”. “Diffondere le tematiche dell’ambiente, coinvolgendo la popolazione veneta: è questo il senso della “Settimana dell’Ambiente Veneto”, dice Maurizio Conte – Assessore all’Ambiente della Regione Veneto, in programma dal 16 al 24 marzo 2013  per dare visibilità alle molteplici attività che la Regione svolge in materia ambientale”. L’iniziativa su larga scala è stata promossa dalla giunta regionale, inserendo tale iniziativa all’interno di una manifestazione di prestigio come il SEP al fine di raggiungere diverse fasce della popolazione attraverso un articolato programma di sensibilizzazione su questi temi.

Relazioni importanti sono state intraprese con l’Università di Padova ed in particolare con il centro Studi Qualità e Ambiente (CESQA) del Dipartimento di Ingegneria Industriale grazie al quale sono state portate avanti numerose iniziative che verranno proposte nei giorni di manifestazione; il destinatario dello sviluppo ed innovazione di SEP 2013 è il mondo delle imprese che producono tecnologie per l’ambiente. E’ stato costituito un vero e proprio laboratorio su innovazione sostenibile e felicità:un gruppo di lavoro composto da esperti in diverse discipline (ingegneria, sociologia, economia, comunicazione, ecc) che sta mettendo a punto un documento che presenterà alle organizzazioni per un approccio utile nella realizzazione di un nuovo modello di sviluppo che possa contribuire al futuro rilancio dell’economia. Potenzialmente qualsiasi impresa che propone prodotti o servizi rispettosi dell’ambiente può rientrare in questa categoria. All’interno del SEP sarà allestita un’area espositiva che propone un nuovo concept dove le imprese hanno come obiettivo quello di presentare e promuovere il loro prodotto più innovativo. Quest’area prevede un percorso guidato attraverso le innovazioni tecnologiche che di diritto sono le nuove Tecnologie per l’ambiente.

In linea con l’evoluzione del progetto SEP 2013 verso la sostenibilità, verrà presentata un’area esplicitamente dedicata al legame tra mobilità sostenibile ed energie rinnovabili, l’area MORE – MObility with Renewable Energy – organizzata da PadovaFiere in partenariato e collaborazione con il Prof. Fabio Orecchini,  Responsabile SEM – Energy and Mobility Systems, Centro Interuniversitario di Ricerca per lo Sviluppo sostenibile – Cirps, SAPIENZA Università di Roma.
In tale contesto, verranno presentati settori di grande interesse tecnologico e commerciale come: impianti per utilizzo ad alta efficienza dell’energia (caldaie a condensazione, solar cooling, tecnologie di efficientamento energetico), veicoli elettrici (con focus anche sul trasporto pubblico/collettivo e sul trasporto e movimentazione dei rifiuti), energie rinnovabili (solare fotovoltaico e termico, biomassa, idroelettrico, geotermico, eolico).Settori che trovano in un’unica area espositiva dagli innovativi aspetti tecnico-scientifici l’opportunità di aiutarsi commercialmente gli uni con gli altri grazie alla visione unitaria ed estremamente efficace di uno sviluppo basato su tecnologie energetiche ad alta efficienza, utilizzo di risorse rinnovabili e integrazione dei sistemi di mobilita nel sistema energetico.

Importante novità al “SEP Green R-evolution Exhibition 2013”: nasce “Aquater, salva(e)guardiamo il territorio”, primo appuntamento italiano, dedicato alla gestione idrogeologica, un settore che, secondo stime del Ministero dell’Ambiente, necessiterà, nei prossimi anni, di interventi per oltre 40.000 milioni di euro. L’interesse per la proposta è avvalorato dai patrocini, che “PadovaFiere” ha già ottenuto: A.N.B.I., (Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni), ITAL-ICID (Comitato Nazionale Italiano Commissione Internazionale Irrigazione e Drenaggio), Associazione Idrotecnica Italiana: tre “firme”, che da anni segnalano la necessità di forti investimenti nella gestione delle acque a tutela del territorio ed in favore dell’ambiente; sono temi, che i cambiamenti climatici, accentuando il ripetersi di eventi meteorologici estremi (forti piogge concentrate nel tempo e nello spazio con conseguenti alluvioni e frane), pongono di straordinaria attualità. Da qui, l’ormai acclarata necessità di fare, della salvaguardia idrogeologica, una priorità nazionale nel programma del prossimo Governo.
Un appuntamento (19-22 marzo 2013), cui saranno presenti Regioni, consorzi di bonifica, autorità di bacino, amministrazioni locali, comunità montane e tutti i soggetti deputati alla gestione idrogeologica ed alla gestione delle acque. “Aquater, salva(e)guardiamo il territorio” si preannuncia quindi come una “vetrina”, capace di anticipare la crescita di un comparto indispensabile per il rilancio economico del “sistema Italia”.

I numeri di SEP 2013:
oltre 120 espositori
20.000 metri quadri di superficie espositiva
oltre 150 ore di aggiornamento professionale
Per info: www.seponline.it

Potrebbero interessarti anche...