Taggato: Rassegna Stampa

Studio AGICI, servono 2 miliardi/anno per ammodernare il settore idrico in Italia

Studio AGICI, servono 2 miliardi/anno per ammodernare il settore idrico in Italia

AGICI ha condotto uno studio sullo sviluppo del settore idrico in Italia e sulle sfide, in termini di efficienza, innovazione e investimenti in nuove tecnologie che le aziende dovranno affrontare nei prossimi anni. Secondo tale studio sono necessari 2 miliardi di euro l’anno di investimenti per ammodernare e rendere efficiente il settore idrico in Italia per i prossimi 25 anni. Qualora non venissero fatti, il Sistema-Paese subirebbe un danno quantificabile in 32 miliardi di euro al 2030.

Bolletta 2.0: meccanismo incentivante per una maggiore diffusione delle bollette in formato elettronico dirette ai clienti serviti in regimi di tutela e modifiche alla Bolletta 2.0

Bolletta 2.0: meccanismo incentivante per una maggiore diffusione delle bollette in formato elettronico dirette ai clienti serviti in regimi di tutela e modifiche alla Bolletta 2.0

L’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico avvisa che è disponibile provvedimento definisce un meccanismo incentivante volto a favorire una maggiore diffusione delle bollette elettroniche presso i clienti finali, anche attraverso specifiche modalità incentivanti per gli esercenti i regimi di tutela dei due settori di reintegrazione dei differenziali tra il livello dello sconto per la bolletta elettronica applicato ai sensi della Bolletta 2.0 e l’effettivo risparmio conseguito in termini di riduzione del costo di fatturazione.

Rapporto Eco-media 2016, l’ambiente sulla carta stampata

Rapporto Eco-media 2016, l’ambiente sulla carta stampata

La ricerca dell’Osservatorio Eco-Media punta a monitorare quanto, quando e come l’ambiente e le questioni ad esso connesse fanno notizia sulla stampa italiana. L’indagine analizza non solo i dati e il peso che le tematiche ecologiche hanno nelle agende mediali, ma anche i modelli adottati per rappresentare le questioni e le cornici interpretative entro cui il dibattito viene inscritto.

Economia circolare: sugli oli usati l’Italia è leader in Europa e passa all’offensiva

Economia circolare: sugli oli usati l’Italia è leader in Europa e passa all’offensiva

Sul tema dell’economia circolare l’Italia, rispetto al resto d’Europa è complessivamente in ritardo: i decreti end of waste, arrivano con il contagocce e ogni Regione va per conto suo creando un far west del diritto. C’è però un particolare settore nel quale siamo i primi della classe: la raccolta e il riciclo degli oli lubrificanti usati.
Lo scorso 24 aprile, a Bruxelles, i rappresentanti del sistema di raccolta italiano (Paolo Tomasi e Franco Barbetti del Consorzio obbligatorio degli oli usati e Antonio Lazzarinetti di Viscolube, l’azienda leader in Europa nel settore) hanno presentato alla Commissione Ue la loro esperienza come best practice.

Comune di Reggio Emilia partecipa al  Progetto europeo Resolve

Comune di Reggio Emilia partecipa al Progetto europeo Resolve

Il progetto Resolve – mobilità sostenibile e transizione verso una low carbon economy nel settore del commercio affronta in modo innovativo due sfide pressanti delle città europee: la crisi del settore del commercio ed il crescente bisogno di ridurre la CO2 in ambito urbano. Il progetto è coordinato dal Comune di Roermond, in Olanda, tra i partner il comune italiano di Reggio Emilia. Tra gli obiettivi del progetto trovare nuove soluzioni per rendere la mobilità di persone e merci più sostenibili ed efficienti dal punto di vista energetico e migliorare le aree commerciali in termini di rumore, traffico, inquinamento e livello di attrattività, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi di crescita sostenibile della strategia europea “Europa 20-20-20” per la riduzione delle emissioni ed il miglioramento dell’efficienza energetica.

Smart City: uno strumento per le Comunità Intelligenti

Smart City: uno strumento per le Comunità Intelligenti

E’stata presentata lo scorso 23 marzo a Roma la pubblicazione Smart City: uno strumento per le Comunità Intelligenti curata da OICE
Il volume si rivolge principalmente agli Amministratori Pubblici e illustra contenuti, finalità e risultati concreti ottenibili con progetti Smart nel campo della mobilità, dell’ambiente, dell’energia e della governance dei processi, proponendo uno strumento altamente innovativo per la progettazione integrata degli interventi.