Trattamento rifiuti indifferenziati, nuovo bando dell’Ama

Ama ha pubblicato nel proprio sito web e sulle Gazzette Ufficiali dell’Unione Europea, della Repubblica Italiana un bando di gara (n. 2 2015) per il trattamento di circa 650mila tonnellate/anno di rifiuti indifferenziati. La procedura aperta (ai sensi dell’articolo 59 del Codice degli Appalti, d.lgs. n. 163/2006), riguarda l’accordo quadro con più operatori per l’affidamento del servizio di carico, trasporto e trattamento in impianti di recupero energetico del Rifiuto Urbano Residuo (Codice CER 20 03 01) prodotto nel territorio di Roma per un periodo di 48 mesi (nel pieno rispetto dell’art. 35 del D.L n. 133/2014, così come sostituito dalla legge di conversione n. 164/2014) L’importo complessivo massimo di spesa dell’accordo quadro è pari a euro 366.912.000 (più iva), con un prezzo unitario posto a base d’asta pari a 140 euro/tonnellata (più iva). Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato al 18 giugno 2015. il Presidente di Ama Daniele Fortini spiega che la scelta di avvalersi di questa possibilità è orientata al risparmio, alla sostenibilità ambientale e alla legalità. Per la prima volta, il quantitativo di rifiuti indifferenziati che l’azienda pubblica romana non riesce a trattare nei propri impianti verranno messi a gara. Se, come si auspicano le dirigenze AMA, la gara andrà a buon fine, verranno stipulati contratti tracciabili e trasparenti sulla base delle migliori offerte del mercato. Il testo del bando è disponibile al seguente link.

Potrebbero interessarti anche...