Home » contributi, corporate, eventi, rifiuti, sviluppo sostenibile

labelab a Ecomondo 2015, bilanci e scenari…

Inserito da No Comment

Ecomondo

Consueta presenza per il Team labelab a Ecomondo 2015.

Un’occasione per incontrare partner, colleghi, stakeholder.

Qui sotto riproponiamo il comunicato conclusivo della manifestazione, che fa il punto su tendenze, numeri, scenari…

L´Italia punti sulla green economy per alimentare la sua ripresa. E´ il messaggio scaturito dalle giornate di Rimini Fiera, dove le proposte innovative delle 1200 imprese e i contenuti dei 200 seminari con oltre 1000 relatori hanno mostrato lo spessore di un sistema industriale e scientifico allineato agli standard più avanzati, nonché modello per economie di altri paesi. E la presenza in fiera di operatori da tutto il mondo ha dato alle giornate una dimensione di reale internazionalità.

103.514 (+1,68% sul 2014) i visitatori professionali nei quattro giorni, che stabilizzano il posizionamento europeo di Ecomondo e delle fiere che si svolgono in contemporanea. Numero che contiene l´innalzamento pianificato della componente straniera, con quasi 11.000 operatori e 500 buyer da tutto il mondo. Da segnalare la foltissima rappresentanza da Iran e Cina, organizzata insieme al Ministero dell´Ambiente.

Proprio il Ministro Gian Luca Galletti, inaugurando le giornate insieme al Presidente dell´Emilia Romagna Stefano Bonaccini e al Presidente della Provincia di Rimini Andrea Gnassi, ha sottolineato come sia vincente l´accostamento economia e ambiente per un concreto sviluppo.

Le giornate hanno visto lo svolgimento della quarta edizione degli Stati Generali della Green Economy, dai quali è scaturita la fotografia italiana sull´orientamento Ôgreen delle imprese´, ormai presente in oltre il 40% delle stesse, ma anche le proposte delle organizzazioni dimpresa per Ôraffreddare il clima´ e inviate al Governo in vista della conferenza mondiale di Parigi a fine mese.

Sul versante dei contenuti, il programma scientifico coordinato da Fabio Fava per Ecomondo e Gianni Silvestrini per Key Energy ha trasmesso pienamente, oltre al profilo di internazionalità, la prospettiva di una economia circolare possibile già oggi, ma che caratterizzerà sempre di più tutti i settori industriali.

´Da queste giornate a Rimini Fiera – commenta il Presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni – scaturiscono segnali chiari dal mondo industriale: va infatti superata la distinzione fra green economy e il resto del sistema produttivo. Essere Ôsostenibili´ è ormai un requisito d´impresa, che però innesta la nuova sfida, ossia concepire il rifiuto come materia e quindi riorganizzare la produzione in questa direzione. Le 1200 imprese presenti in fiera hanno mostrato che tutto ciò è possibile da subito e per le diverse filiere´.

´La crescita di Ecomondo e dei saloni svoltisi in contemporanea – commenta il direttore di business unit Simone Castelli – è il frutto del grande lavoro finalizzato ad innalzare ulteriormente il tasso di internazionalità, con oltre 50 appuntamenti svolti in tutto il mondo nei mesi scorsi, ma anche dell´impulso alla nuova frontiera di sviluppo delle manifestazioni, che sempre più coinvolgeranno tutti i settori industriali in un processo di integrazione all´insegna dell´economia circolare´.

Una fiera pienamente percepita come appuntamento di business e di livello internazionale, percezione tradotta in affari e relazioni con nuovi mercati.

Ha concorso la formula di contatto fra imprese e operatori esteri tramite la piattaforma online di Ecomondo, che programma l´agenda dei business meeting. Oltre alle delegazioni annunciate, in collaborazioni con ICE sono arrivate a Rimini delegazioni da Algeria, Qatar, Emirati Arabi, Kazakistan, Sudafrica e Malesia, mentre in collaborazione con il Ministero dell´Ambiente anche da Iran e Cina composta da 120 buyer.
Ora Ecomondo si sposta in Brasile, dove fra pochi giorni (11-13 novembre) Rimini Fiera sarà protagonista della nuova esposizione a San Paolo, con FIMAI – ECOMONDO Brasil, frutto dell´acquisizione di FIMAI compiuta insieme al Gruppo Tecniche Nuove.

Importante anche il successo mediatico. Oltre 500 i giornalisti accreditati e ampio risalto su tutta la stampa quotidiana e periodica, nazionale e locale, dai network televisivi e radiofonici, con una enorme attenzione sul web. Per quanto riguarda i contatti media, in attesa dei resoconti della stampa periodica, al momento sono 165 milioni.

Eco amplificata dal web, tradizionalmente famigliare per il settore. Lo si è notato dal convolgimento dei social network sui profili ufficiali: su Twitter 5.424.458 le impressions complessive con un reach complessivo di 1.743.654. Sulle pagine Facebook delle manifestazioni la settimana di fiera ha visto aumentare del 164,35% i Ôlike´ rispetto a quella precedente, mentre su quella corporate di Rimini Fiera la portata è stata di 332.381 contatti. Tredici i top blogger del settore ambientale presenti in fiera.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.