Home » acqua, contributi, corporate, energia, eventi, Ravenna2016, rifiuti, video

Ravenna2016 – Fare i conti con l’ambiente: le tre “O” (Open Innovation, Open Data e Open Content) al centro della riflessione.

Inserito da No Comment

banner_home-v01

Fare i conti con l’ambiente è un singolare festival tecnico-scientifico nato a Ravenna nove anni fa per volontà di un gruppo di professionisti dell’ambiente, il network labelab, guidato da Giovanni Montresori e Mario Sunseri. Un Festival che, sin dalle origini, ha manifestato tutta la sua originalità, miscelando contenuti dall’alto valore tecnico-scientifico calati all’interno di un “palcoscenico” particolare come il centro storico della città, una delle più suggestive d’Europa.

Promuovere la qualità nel settore dei rifiuti e dei servizi pubblici locali, l’economicità, l’efficienza e trasparenza attraverso l’accesso e condivisione delle informazioni (open content), la gestione degli open data e l’open innovation rappresenta da anni la visione di labelab che sta alla base della manifestazione di Ravenna, quest’anno in misura ancora maggiore.

In questa 9^ edizione sono programmate oltre 50 iniziative (fra cui numerosi i momenti formativi gratuiti riconosciuti dagli ordini professionali) a kilometri zero (si svolge interamente nel centro storico pedonale di Ravenna all’interno di 12 sale attrezzate, si snoda in 3 giornate, quest’anno dal 20 al 22 maggio): “Fare i conti con l’ambiente” si configura come un vero e proprio festival formativo con un’ampia rassegna di conferenze, seminari di formazione (denominati labmeeting) e workshop in grado di abbracciare tutti i segmenti di attualità tecnico-scientifica del settore rifiuti, acqua, energia, bonifiche e sostenibilità ambientale.

Tra gli eventi che segnaliamo in prima battuta:

• il Workshop Open data e rifiuti: il quadro europeo le prospettive in Italia, con la Commissione europea (Open Access alla DG CONNECT), ATIA ISWA (l’Associazione che riunisce i tecnici gestori dei rifiuti in Italia), il Coordinamento Nazionale Agenda XXI sul concetto, sempre più di attualità, degli “Open data ambientali”
• il Workshop sulla Normativa Seveso condotto da Zoppellari & Associati
• il Workshop sulla Gestione dei rifiuti inerti e delle terre da scavo per comprendere tutte le novità normative e le opportunità di settore, organizzato da ANPAR (Associazione Nazionale Produttori Aggregati Riciclati)
• la conferenza del Consorzio ASTRA sul concetto di “Agricoltura circolare” che si inserisce nel tema più ampio di Circular Economy presentando strumenti e opportunità per una corretta gestione dei rifiuti nella filiera agricola
• la conferenza UNACEA (Associazione di categoria delle aziende di macchine e attrezzature per le costruzioni) che partendo dall’esperienza sulla gestione dei cantieri e dei resti da demolizione evidenzierà le nuove tecnologie e le buone pratiche in cantiere per l’ottimizzazione del recupero degli inerti.

E poi tantissimi altri momenti, come la conferenza del giornalista Umberto Torelli del Corriere della Sera, sempre attento ad esplorare i legami e le possibilità offerte dalla tecnologia in campo ambientale, la presenza della FIMA, Federazione Italiana Media Ambientali, con il consueto incontro dei blogger e dei giornalisti ambientali nel cosiddetto Labecamp, non-conferenza sui temi della sostenibilità.

Importante segnalare due notevoli momenti formativi (tre giorni residenziali), due vere e proprie Scuole di Alta Formazione ospitate all’interno della manifestazione: sulla Bonifica di Siti Contaminati e la Gestione dei Rifiuti.

Mario Sunseri e Giovanni Montresori, responsabili della manifestazione, dichiarano: “da nove anni mettiamo a disposizione un “luogo” – nell’interesse di tutti: operatori, istituzioni, professionisti, clienti, cittadini – dove le conoscenze acquisite e le esperienze maturate sono condivise in una logica “open”: strada obbligatoria per migliorare l’efficienza dei servizi pubblici; aumentare il valore sociale e commerciale; creare nuovi modelli di business e lavoro”

Disponili su www.ravenna2016.it i programmi preliminari. E’possibile iscriversi con pochi click.

Tutte le iniziative sono gratuite, con la sola esclusione degli eventi ospitati (Scuole di Formazione Rifiuti e Bonifiche)

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.