Home » acqua, contributi, corporate, energia, eventi, innovazione, municipalità, Ravenna 2018, rifiuti, sviluppo sostenibile

Grande successo a Ravenna per l’11^ Edizione di “Fare i conti con l’Ambiente”

Submitted by No Comment

“Voglio esprimere la mia più viva soddisfazione – afferma l’assessore all’Ambiente Gianandrea Baroncini – per l’andamento delle iniziative previste dall’evento Fare i conti con l’ambiente che sta ottenendo ampie adesioni e partecipazione. Mi preme evidenziare la qualità delle occasioni formative, la professionalità degli esperti, l’efficacia e le positive ripercussioni che senz’altro la manifestazione consentirà in termini di rilancio di una coscienza ambientale e civica e per l’uso e l’incremento di buone pratiche utili a vivere la quotidianità in sintonia con la natura e il mondo che ci circonda”.

E’ stata una tre giorni di incontri, di informazione, di approfondimenti e conoscenza sulle nuove tecnologie e sui processi industriali, coniugando cultura e solidarietà ed offrendo eventi d’arte e spettacolo. Approfondimenti tematici sviluppati in collaborazione con reti esterne (associazioni, enti ed aziende), con il contributo del mondo delle università, dei ricercatori, dell’impresa, dei mass-media e del no-profit dedicati sia al mondo tecnico amministrativo sia ai cittadini.

Tantissimi i temi trattati: economia circolare, startup, sviluppo sostenibile, offrendo il meglio delle Buone Pratiche Internazionali, riflessioni sull’inquinamento dell’aria, protezione dell’ambiente costiero, intelligenza artificiale, energia, decommissioning. E poi, ancora, biometano, end of waste, trattamento acque, normative ambientali, rifiuti da costruzione e demolizione, edilizia sostenibile, fotovoltaico, compostaggio, rifiuti urbani, responsabilità e management.

Molto stimolante, come di consueto, la presenza del giornalista del Corriere della Sera Umberto Torelli per la conferenza sul tema – Nuovi mondi: “A.I. & Robot, amici o nemici?”, organizzata in collaborazione con il Rotary Club Ravenna Galla Placidia.

Notevole anche il programma degli eventi culturali, con le performance di Emergenze Creative 2018, le iniziative del multiCentro di Sostenibilità Ambientale (CEAS) Ravenna – Agenda 21 e l’anteprima manifestazione con LA SCUOLA DELLE ENERGIE grazie alla collaborazione con l’ITS, corso di Tecnico Superiore per la Gestione e la Verifica di Impianti Energetici.

Grande successo ha riscosso anche il progetto G100 lanciato da labelab, per offrire opportunità di formazione e relazione per 100 giovani neo-laureati nel corso dei prossimi 5 anni. Sono stati ospitati 24 giovani all’interno delle 4 Scuole di Alta Formazione che hanno avuto la possibilità di creare un network permanente fra di loro. L’iniziativa verrà replicata nei prossimi 4 anni, con la convinzione che la formazione sia uno strumento fondamentale per acquisire maggiori conoscenze e competenze immediatamente spendibili nel mercato del lavoro. Per competere in un ambiente contraddistinto da cambiamenti sostanziali e continui, è fondamentale acquisire un bagaglio culturale e personale che aiuti i giovani ad entrare in maniera qualificata e qualificante nel mondo del lavoro e creare relazioni multi settoriali.

“I tre giorni del festival hanno permesso – affermano Giovanni Montresori e Mario Sunseri, direttori della manifestazione- di creare un ponte tra la formazione teorica e l’esperienza pratica, le esperienze ascoltate, i dibattiti generati hanno diffuso le innovazioni e le buone pratiche. Il tutto continuerà attraverso la messa a disposizione in rete del materiale prodotto sul nostro sito www.labelab.it e arrivederci a Ravenna 2019 che si terrà dall’8 al 10 maggio 2019”

PROFILO MANIFESTAZIONE
Ravenna2018 si conferma una delle manifestazioni “green” più originali del panorama italiano, con un format che miscela contenuti dall’alto valore tecnico-scientifico calati all’interno di un “palcoscenico” particolare come il centro storico di un delle principali città d’arte italiane. Efficace e originale è anche lo sviluppo “dal basso” dell’iniziativa, con il coinvolgimento di tutti gli attori (istituzioni, associazioni di categoria, imprese, ecc) attraverso la regia di labelab, con un team di professionisti operante nel settore dei rifiuti, dell’acqua, dell’energia. Viene mantenuta la struttura delle passate edizioni con una programmazione integrata di Conferenze, Workshop, Labmeeting (Seminari tecnici) ed Eventi Culturali. Sono inoltre ospitate quattro Scuole di Alta Formazione sui Rifiuti, Bonifiche, Sistemi Idrici e Servizi Pubblici Locali organizzate in collaborazione con i principali centri di ricerca italiani ed esteri.

Rassegna dei principali temi trattati a “Ravenna2018”
CAM Edilizia, CAM Strade, L’innovazione tecnologica e manufatti conformi ai CAM, Sottoprodotti e End-Of-Waste (con ANPAR); la qualità della FORSU e la produzione di biometano (con Agroenergia), Innovazione tecnologica nel trattamento acque (con Fast), la gestione e protezione dell’ambiente costiero (con l’Ordine dei Geologi); L’inquinamento atmosferico outdoor e indoor (con i Chimici); la Tari e Tariffa puntuale (con Operate), La cessazione della qualifica di rifiuto tra criteri selettivi e riparto di competenze (con la Scuola di Giurisprudenza dell’Università di Bologna, Campus di Ravenna); la responsabilità delle società ai sensi del d.lgs. 231/2001 (con Tuttoambiente); il Progetto CIRCE2020 – Situazioni di Economia Circolare nella filiera del cibo: prevenzione dello spreco alimentare e recupero dello scarto organico, le attività di scavo e gestione di terre e rocce: focus sicurezza e siti contaminati (con ATIA ISWA); Incontro della Rete per l’Innovazione Percorsi Erratici e presentazione degli Studi di Fattibilità; La sostenibilità ambientale quale elemento strategico per lo sviluppo della portualità; Aggiornamenti sul progetto HP-Solar High Performance – Solar Decontamination; Casi di Business models ed economia circolare (con ERVET); Le società a partecipazione pubblica in Emilia-Romagna: ruolo, investimenti e progetti per il territorio (con Ravenna-Holding); Premio Ambiente & Futuro 2018 della Camera di Commercio di Ravenna; Il Bosco coltivato ad Arte – IV edizione –(con Ekoclub) Progettazione degli ambienti e nuove opportunità per la vita selvatica; Il Compostaggio di comunità, aspetti tecnici e normativi – prime esperienze a confronto (con AIC); i percorsi tecnico-giuridici per la valorizzazione dei materiali di scarto. Gli orizzonti del settore agroindustriale (con UNIMORE); la gestione dei rifiuti urbani nei Paesi in via di sviluppo: soluzioni dalla collaborazione di attori locali, ONG, imprese e ricerca (con Sintesi, ARS Ambiente, RERA); Best practice per lo sviluppo dell’ecosistema dell’innovazione nell’ambito energetico-ambientale (con il Tecnopolo Ravenna, CIFLA, CertiMaC, Greentech Clust-ER ESS, TERMORE); Il Decommissioning civile e industriale: rigenerare il passato per progettare il futuro (con Techno)

Leave a comment!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also Comments Feed via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.