Home » contributi, corporate, eventi, rifiuti, sviluppo sostenibile

Zero Waste: dal mito alla realtà. Labelab presente.

Submitted by No Comment

Riceviamo da ATIA-ISWA Italia e molto volentieri pubblichiamo, anche per la presenza – in qualità di moderatore – del nostro Mario Sunseri, partner labelab.

ZERO WASTE: DAL MITO ALLA REALTA’
Seminario a cura di ATIA-ISWA Italia
Roma, 10 aprile 2013
Università di Roma La Sapienza, Facoltà di Ingegneria, Sala del Chiostro
Via Eudossiana 18
ore 14.00-18.00

Il perdurare della crisi nella gestione dei rifiuti in alcune importanti città del centro sud Italia ha
indotto molti cittadini e amministratori a ritenere che la soluzione del problema sia “Zero Waste”.
Molti Sindaci ed alcuni partiti politici durante la campagna elettorale hanno dichiarato che attraverso
politiche di “Zero Waste” si rivoluzionerà la gestione dei rifiuti, eliminando la necessità di fare impianti
tecnologicamente sofisticati e costosi.
La nostra Associazione, che è costituita da tecnici dell’ambiente, che tutti i giorni gestiscono milioni di
tonnellate di rifiuti, vorrebbe capire di più ed esprimere un suo parere. Il confronto non sarà semplice
perché è facile cadere nella strumentalizzazione, ma siamo fiduciosi che si potrà discutere
pacatamente, ed illustrare cosa si intende per “Zero Waste”: parlare solo di prevenzione e non di
riciclo ? Zero Discarica ? “non burn – non bury” ? “urban mining” ? recuperare materia ed energia ?
zero spreco nella filiera e massima efficienza in ogni segmento? Che investimenti richiede? Quali
esempi italiani possono servire come modelli ?
Proviamo in questa giornata aperta a tutti coloro che sono interessati, ma anche ai rappresentanti dei
partiti appena eletti nel nuovo Parlamento, di rispondere a queste ed altre domande ascoltando le voci
dei tecnici e dei protagonisti.
Per sostenere una pianificazione che disegni una rete infrastrutturale innovativa e flessibile, occorre
confrontarsi su quale sia la scala ottimale a cui organizzare un sistema ambientalmente efficace.
Analisi parziali, su flussi ridotti, rischiano di scaricare all’esterno del sistema considerevoli impatti
ambientali, sociali ed economici.
Per adottare strategie knowledge-based, con cui comparare scenari impiantistici alternativi,
proponiamo inoltre di confrontarci sull’efficacia di strumenti innovativi, quali analisi del ciclo di vita
del sistema integrato.
Per mettere in pratica le definizioni di Zero Waste e individuare quale “cruscotto di strumenti e
indicatori” costruire per valutare come passare dal mito alla realtà.
La giornata prevede alcuni interventi introduttivi seguiti da una tavola rotonda su di una griglia
predefinita che lascerà ampio spazio a domande e contributi di tutti i partecipanti.
La partecipazione al seminario è gratuita, però l’iscrizione è obbligatoria inviando una mail entro l’8
aprile alla Segreteria Organizzativa: segreteria2@atiaiswa.it.
Interventi (14:00-16:00):

Moderatore: Mario Sunseri, Partner labelab

Il contesto economico e sociale, modelli di consumo e la globalizzazione
David Newman, Presidente di ISWA

La prospettiva internazionale, definizione della terminologia e modelli attuali
Enzo Favoino, Scuola Agraria del Parco di Monza

Il contesto urbano e il contesto rurale a confronto
Maurizio Pallante, MDF, Movimento per la Decrescita Felice (invitato)

Life Cycle Assessment: un metodo per valutare scenari infrastrutturali alternativi
Simonetta Tunesi, Honorary Research Associate UCL Environment Institute London

Opportunità o sfida per l’industria del settore e le tecnologie per Zero Waste
Filippo Brandolini, Presidente di Herambiente SpA

Zero waste e gli strumenti dell’Industrial Ecology
Luciano Morselli, Università di Bologna

I possibile percorsi per una gestione efficiente e sostenibile
Avv. Bruno Landi, Amm. Ecologia Viterbo

Esperienze di Capannori
Giorgio del Ghingaro, Sindaco di Capannori (invitato)

Tavola rotonda con percorso guidato (16:00-18:00)
Moderatore: Daniel Fortini, Presidente di Federambiente
Partecipano:
Filippo Bernocchi, Delegato Anci
Alessandro Canovai, Presidente di ASM Prato
Roberto Cavallo, Presidente ERICA soc. coop
Gianluca Cencia, Direttore di Federambiente
Walter Facciotto, Direttore di Conai
Enrico Friz, AD di Ecodeco
Walter Ganapini, Presidente di Sisifo-Gruppo VITA
R. Carlo Noto la Diega, AD di Gesenu SpA
Riccardo Pensa, Rete Nazionale Rifiuti Zero
Elisabetta Perrotta, Direttore di Fise Assoambiente
Sono stati invitati ad intervenire i parlamentari eletti

Leave a comment!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also Comments Feed via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.