Home » contributi, rifiuti, sviluppo sostenibile

Le spedizioni dei rifiuti oltre i confini dell’Unione Europea

Submitted by No Comment

rifiuti4

Degno di nota il caso di un televisore rotto smaltito illegalmente in Nigeria, tracciato da un localizzatore GPS (info su Ecoradio con la denuncia di Greenpeace QUI).

Segnale non certo isolato di un business ormai mondiale che si dimentica di “chiudere il cerchio”, ovvero di monitorare e tracciare la fase finale (la più onerosa) del trattamento e smaltimento dei rifiuti pericolosi. I dati statistici riferiti alla Commissione da parte degli Stati membri mostrano un crescente numero di spedizioni illegali. Tuttavia, non è chiaro se ciò sia dovuto ad un aumento reale di spedizioni illegali o ad un minore controllo.

Nel Rapporto uscito a inizio marzo e prodotto dall’UE (EEA Report No 1/2009 > Waste without borders in the EU? Transboundary shipments of waste, QUI il link) si trovano informazioni utili sulle regole vigenti.

Note tecniche:
Ogni anno, ogni stato membro deve presentare una relazione alla Commissione Europea sulla quantità annuali di rifiuti pericolosi e problematici importati ed esportati. In tal modo, gli stati membri utilizzano gli stessi codici normalmente impiegati nella Convenzione di Basilea. Tuttavia, i 47 codici della Convenzione di Basilea non corrispondono in senso stretto ai flussi di rifiuti effettivamente esportati. Di conseguenza, più di un terzo dei rifiuti notificati non è classificata perché non c’è il codice più adatto. Inoltre, i codici sono troppo generali, il che rende impossibile determinare l’esatta natura dei rifiuti spediti.

ps: foto presa da QUI

Leave a comment!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also Comments Feed via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.