Home » acqua, contributi, corporate, energia, eventi, innovazione, Ravenna2013, rifiuti, sviluppo sostenibile

PARTECIPAZIONE RECORD – PRESENZA INTERNAZIONALE – GRANDI CONFERENZE PER LA MANIFESTAZIONE LABELAB – RAVENNA2013 –

Submitted by No Comment

LAB & LAB "FARE I CONTI CON L' AMBIENTE". CONFERENZA CON PHILIPPE DAVERIORavenna2013 – ‘Fare i conti con l’ambiente’, la tre giorni di iniziative e di eventi che ha coinvolto l’intera Città di Ravenna sui temi dell’ambiente, della sostenibilità, delle politiche di utilizzo e riciclaggio delle risorse chiude i battenti con un bilancio fortemente positivo sotto ogni profilo. Il ricchissimo programma (6 Conferenze, 26 Workshop, 16 labMeeting, 12 Eventi Culturali) unitamente alla tradizionale capacità di accoglienza di Ravenna, hanno favorito la presenza di operatori e di esperti registrando – nonostante le restrizioni della crisi economica – un incremento rispetto al pur considerevole risultato. Oltre 2500 i partecipanti provenienti da tutta Italia. Le grandi conferenze e gli eventi culturali hanno inoltre coinvolto l’intera cittadinanza (1000 presenze aggiuntive alle varie iniziative). La trasmissione in diretta web (modalità video-streaming) delle principali conferenze, ha consentito di raggiungere anche molti operatori impossibilitati a venire a Ravenna, registrando picchi di migliaia di accessi come nel caso della conferenza di Philippe Daverio.

Giunta alla sesta edizione deve il suo successo sia alla grande attualità dei temi trattati, sia alla particolare formula organizzativa, unica nel suo genere, basata sia sull’ampio coinvolgimento degli operatori pubblici e privati e degli enti locali, sia sulla distribuzione degli eventi in tutto il centro di Ravenna.

“Il successo conferma il trend crescente registrato negli anni precedenti e colloca di fatto questa manifestazione tra le più importanti, complete e specializzate esistenti oggi in Italia sui temi dell’ambiente, della sostenibilità e della gestione delle risorse e dei rifiuti”, dice l’Ingegner Giovanni Montresori, Presidente di Labelab.

“Tra le ragioni del successo di “Fare i conti con l’ambiente” c’è sicuramente la particolare struttura organizzativa di Labelab, consistente in un network che raggruppa 50 professionisti indipendenti con esperienza tecnica specifica, operanti su tutto il territorio nazionale, da anni impegnati su tali tematiche a livello universitario e di operatività sul territorio”, dice l’Ingegner Mario Sunseri, Vice Presidente di Labelab. “Determinante parimenti il contributo sia di partner e sponsor di rilievo nazionale, sia delle istituzioni locali, in primis del Comune di Ravenna, di AgendaXXI e degli oltre 50 partner pubblici e privati, che hanno accettato insieme a noi questa sfida, a testimonianza di come nella realtà le tematiche dell’ambiente siano considerate di primaria importanza”.

Un travolgente Philippe Daverio ha completamente riempito il Palazzo dei Congressi di Largo Firenze, con la sua Conferenza dove ha invitato a recuperare la sintonia tra la genetica e l’ambiente. Restituire la qualità ai prodotti del nostro artigianato, per coloro che nel mondo cercano le cose fatte bene. Daverio trae poi spunto dalle elezioni tedesche per parlare di come la visione del futuro possa ispirare le mosse dei politici e degli amministratori. Wolfgang Schroeder e la riforma del lavoro “Hartz 4”, la maggiore facilità di creare lavoro, i limiti di velocità sulle autostrade come stimolo alla competizione tra alcune delle più blasonate aziende automobilistiche mondiali, punto di forza dell’industria meccanica del paese. Dobbiamo fare riferimento ai nostri fondamentali culturali ed essere fieri del nostro passato per poter coniugare utilmente Visione e Programmazione del futuro a lunga scadenza. Ed essere talmente fieri e sicuri delle nostra capacità di cambiare da riuscire da riuscire a convincere le autorità comunitarie che contribuire al risanamento delle opere d’arte del nostro paese è un vantaggio per l’Unione Europea, che potrà tornare ad avere il proprio giardino rinascimentale dove la natura è antropizzata con stile unico ed apprezzata per questo.

Fare i conti con l’ambiente ha ospitato una delle conferenze più affascinanti degli ultimi anni: a calcare la scena Fabrizio Cardinali, esperto internazionale in formazione on line, fondatore di imprese in giro per il mondo, startupper digitale e membro di numerosi organismi politici e “normativi” nazionali proprio nel campo dell’eLearning. Cardinali traccia un parallelo fra il genio e la creatività che avevano i navigatori dell’Europa Rinascimentale e i paesi BRICS di oggi. La creazione di nuovi mondi e opportunità come sfida al tempo e allo spazio. Ogni Paese – afferma Cardinali – ha avuto il suo “Ground Zero” ma sta nella velocità e capacità di cavalcare l’onda della sua capacità creativa, di innovare per competere, il vero metro della sua competitività globale… A livello metodologico sono state presentate 10 direzioni di percorso (definite da Cardinali “GPS di Innovazione”) utili oggi per tracciare la rotta digitale di una nuova start up digitale, consci che il nostro Paese è stato protagonista nel passato e deve fare di tutto oggi per tornare ad essere quello che era possibilmente in un Rinascimento 2.0 delle nostre arti e mestieri, per noi ma soprattutto per i nostri giovani e figli… prima che sia troppo tardi

Leave a comment!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also Comments Feed via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.