E’ stato pubblicato in gazzetta ufficiale n.117 del 22-05-2017 il DECRETO 20 aprile 2017
Criteri per la realizzazione da parte dei comuni di sistemi di misurazione puntuale della quantità di rifiuti conferiti al servizio pubblico o di sistemi di gestione caratterizzati dall’utilizzo di correttivi ai criteri di ripartizione del costo del servizio, finalizzati ad attuare un effettivo modello di tariffa commisurata al servizio reso a copertura integrale dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati.

Il decreto si compone di 10 articoli che definiscono i criteri da applicare in sintesi:
Oggetto e finalita’ del decreto (art. 1)
criteri per la realizzazione da parte dei comuni di:
a) sistemi di misurazione puntuale della quantita’ di rifiuti conferiti dalle utenze al servizio pubblico;
b) sistemi di gestione caratterizzati dall’utilizzo di correttivi ai criteri di ripartizione del costo del servizio in funzione del servizio reso.
2. I criteri di cui al comma 1, sono finalizzati ad attuare un effettivo modello di tariffa commisurata al servizio reso a copertura integrale dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati, svolto nelle forme ammesse dal diritto dell’Unione europea.

L’Art. 3 stabilisce le modalità di Identificazione delle utenze, trattamento e conservazione dei dati
L’Art. 4 definisce i Criteri per la realizzazione di sistemi per la misurazione puntuale della quantità di rifiuti
L’Art. 5 Requisiti minimi dei sistemi di identificazione e misurazione puntuale della quantità di rifiuto
L’Art. 6 Misurazione della quantità di rifiuto
L’Art. 7 Determinazione dei conferimenti nel caso di utenze aggregate domestiche
L’Art. 8 Determinazione dei conferimenti di utenze non domestiche all’interno di utenze aggregate
L’Art. 9 Criteri integrativi ai sistemi di misurazione puntuale
Il testo completo del decreto è disponibile online nel sito web della Gazzetta Ufficiale al seguente link
Fonte: Gazzetta Ufficiale