24° Rapporto di Comieco: nel 2018, la raccolta differenziata di carta e cartone aumenta del 4%

E’ stato presentato a Roma il  24° Rapporto di Comieco che ogni anno mette in evidenza i numeri principali della raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone in Italia. Il Rapporto evidenzia  gli ottimi risultati raggiunti da questo settore nel 2019. Ila raccolta differenziata di carta e cartone in generale  migliora in tutto il nostro paese. I risultati migliori si ottengono al sud dove, dopo numerosi investimenti  a sostegno dello sviluppo della raccolta nell’area meridionale del Paese, i risultati si vedono. La Sicilia, storicamente indietro rispetto alle altre Regioni, guida l’incremento complessivo mettendo a segno il miglior risultato percentuale (+31,5) rispetto al 2017. Dietro buoni risultati però non c’è solo l’impegno a differenziare delle utenze, comunque fondamentale, ma anche un sistema di gestione efficace ed efficiente, capace di garantire a qualunque condizione il ritiro e l’avvio a riciclo degli imballaggi su tutto il territorio nazionale.

I principali dati di sintesi del rapporto:

  • più di 3,4 milioni di tonnellate di carta e cartone raccolte pari a oltre 56 kg/ab;
  • +4%: la raccolta differenziata di carta e cartone cresce nel segno della sussidiarietà al mercato;
  • Migliora ancora il Sud, che da solo contribuisce al 50% dei nuovi volumi. Il Nord si conferma capofila. Il Centro stabile;
  • Oltre 97 mln di euro erogati ai Comuni in convenzione, a fronte di 1,44 mln di ton  gestite dal Consorzio. Nel 2019 atteso il rientro nel circuito Comieco di oltre 600mila ton;
  • Il Nord dopo anni di sostanziale fa registrare un +2,9%, pari a +50mila tonnellate di carta e cartone raccolte;
  • Il Centro mette a segno un incremento di per sé meno incisivo ma comunque importante (+1,4%), considerando anche le difficoltà legate alla “questione romana” e tenuto conto che Roma, in termini di popolazione e capacità, “pesa” quasi quanto un’intera regione;
  • A livello di pro-capite, l’Emilia-Romagna è stata la regione più brillante con oltre 90 kg/ab di carta e cartone, seguita da Trentino-Alto Adige (83 kg/ab) e Valle d’Aosta (79,6 kg/ab).

In evoluzione anche il sistema di gestione dei servizi: La maggior parte dei convenzionati del Nord fino allo scorso anno affidavano al circuito consortile solo quota parte della raccolta, gestendo sul mercato (con condizioni economiche più vantaggiose) le restanti quantità. Nel 2018, il perdurare dei prezzi bassi della carta da riciclare ha portato molti Comuni a chiedere di rientrare nel circuito convenzionale di Comieco per garantirsi nel 2019 il ritiro di tutta la raccolta effettuata dai cittadini. Se per tutto il 2018 su 3,4 milioni di tonnellate di carta e cartone raccolte il 42,5% è stato in gestione a Comieco, nel 2019 la quota in convenzione potrebbe arrivare al 60% proprio in virtù delle nuove quantità.

Il Rapporto in formato infografica di sintesi,  il Rapporto completo e il comuncato stampa COMIECO sono disponibili qui.

Fonte: COMIECO

Potrebbero interessarti anche...