Ambiente: un archivio green “open data” per il verde pubblico sostenibile

Enea presenta Anthosart Green Tool, lo strumento open data sviluppato da ENEA e Forum Plinianum onlus per fornire strumenti in grado di creare  nuove soluzioni per città più verdi e sostenibili.  Anthosart Green Tool  permette di conoscere le piante e progettare aree verdi ottimizzando consumi di acqua, costi, tutelando la biodiversità, è stato indicato dal Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare come strumento utile per agevolare la gestione economica e sostenibile del verde pubblico.

In particolare, Anthosart Green Tool è stato inserito tra gli strumenti in grado di supportare PA e operatori impegnati nella gestione del verde pubblico, a rispettare i nuovi Criteri Ambientali Minimi (CAM) adottati dal Ministro Sergio Costa con l’obiettivo di individuare soluzioni, prodotti e servizi ottimali sotto il profilo ambientale lungo tutto il ciclo di vita, tenuto conto anche della disponibilità di mercato.

Consultabile gratuitamente tramite pc, smartphone e tablet lo strumento consentirà anche a vivaisti, progettisti e cittadini, di ottimizzare i costi di gestione del verde e di ridurre i consumi idrici, una voce di spesa che ogni anno in Italia supera i 190 milioni di Euro. Anthosart Green Tool, inoltre, facilita l’individuazione di criteri per la corretta scelta delle specie vegetali, preservando la biodiversità dal rischio di introdurre specie ‘aliene’ che possono provocare danni.

Ulteriori informazioni sulla qui.

Fonte: ENEA

Potrebbero interessarti anche...