Autore: lbortoluzzi

#Ravenna2019 “Fare i conti con l’Ambiente”: Le Scuole di Alta Formazione e il progetto G100

#Ravenna2019 “Fare i conti con l’Ambiente”: Le Scuole di Alta Formazione e il progetto G100

L’edizione 2019 di Fare i conti con l’ambiente, il festival formativo ambientale (8, 9, 10 maggio, Ravenna) ospiterà anche quest’anno le 4 Scuole di Alta Formazione. Fiore all’occhiello della manifestazione, offrono una formazione tecnica di alta qualità. Ciascuna delle scuole prevede un percorso formativo residenziale composto da tre giornate comprendente sia lezioni teoriche che lezioni pratiche in aule appositamente predisposte.

La scuola di Alta Formazione sulla Bonifica dei siti contaminati ha lo scopo di fornire ai partecipanti strumenti operativi per la gestione dei siti contaminati, dalla caratterizzazione innovativa, alla redazione dell’analisi di rischio, alla valutazioni sulla sicurezza dei lavoratori.

La Scuola di Alta Formazione sulla Gestione dei Rifiuti approfondisce uno degli ambiti più complessi della materia ambientale, ovvero la gestione dei rifiuti.

La Scuola di Alta Formazione sulla Gestione dei Sistemi Idrici ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti strumenti operativi per la gestione dei sistemi idrici, dalla redazione dell’analisi delle performance, alla verifica degli interventi di ottimizzazione, alle tecniche di monitoraggio.

La Scuola di Alta Formazione sui Servizi Pubblici Locali fornisce ai partecipanti strumenti operativi per la gestione delle importanti novità intervenute nel corso degli ultimi anni nella riforma dei Contratti Pubblici (D.Lgs. 50/2016, integrato da Correttivo 2017) e la riforma delle Società a partecipazione pubblica (DLgs.175/2016, integrato da Correttivo 2017).

Attraverso il Progetto G100 – Formazione senza barriere labelab offre a 20 studenti neo laureati la possibilità di partecipare gratuitamente alle scuole.

Continua a leggere l’articolo per avere ulteriori informazioni.

La Commissione deferisce l’Italia alla Corte di giustizia per inquinamento atmosferico e mancato trattamento adeguato delle acque reflue urbane

La Commissione deferisce l’Italia alla Corte di giustizia per inquinamento atmosferico e mancato trattamento adeguato delle acque reflue urbane

Lo scorso 7 marzo la Commissione europea ha deciso di deferire l’Italia alla Corte di giustizia dell’UE in due cause distinte riguardanti la legislazione ambientale: l’inquinamento atmosferico e la mancata protezione dei cittadini dagli effetti del biossido di azoto (NO2), l’inquinamento dell’acqua.

Direttiva acque: le raccomandazioni della Commissione UE per l’Italia

Direttiva acque: le raccomandazioni della Commissione UE per l’Italia

È stato pubblicato lo scorso 26 febbraio il V Rapporto della Commissione UE relativo a Attuazione della Direttiva quadro sulle acque (2000/60/CE) e della Direttiva Alluvioni (2007/60CE) evidenzia come gli Stati membri manchino ai propri impegni in attuazione delle normative europee, mettendo a rischio la disponibilità d’acqua per la natura e per le persone. Il Rapporto si basa sulla valutazione effettuata dalla Commissione del secondo ciclo di piani di gestione dei bacini idrografici e del primo ciclo di piani di gestione del rischio di alluvioni, elaborati e trasmessi dagli Stati membri per il periodo 2015-2021. Negli allegati le schede dedicate ai singoli Paesi, riguardanti le Raccomandazioni per la preparazione del terzo ciclo di piani di gestione dei bacini idrografici e per la preparazione del secondo ciclo di piani di gestione del rischio di alluvioni.

Roma Salvacibo: dalla redistribuzione dell’invenduto alla creazione di un punto di incontro

Roma Salvacibo: dalla redistribuzione dell’invenduto alla creazione di un punto di incontro

Buone pratiche per la riduzione dei rifiuti passano anche attraverso il recupero del cibo non venduto nei mercati. Eco dalle Città racconta l’esperienza del gruppo ReFoodGees che mercato dell’Esquilino di Roma sta portando avanti un’esperienza in cui la riduzione di rifiuti diventa anche occasione per uno scambio tra culture diverse.

Raee, le novità dell’Albo dei gestori

Raee, le novità dell’Albo dei gestori

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 58 del 9 marzo 2019 è stato pubblicato il comunicato del Ministero dell’ambiente relativo alla deliberazione dell’Albo nazionale gestori ambientali n. 2 del 6 febbraio (delibera qui).
Con la delibera sono state modificate le tipologie dei Raee introducendo anche la nuova modulistica per l’iscrizione e il rinnovo dell’iscrizione all’Albo (categoria 3bis). Da qui derivano alcuni cambiamenti per le imprese che operano in procedura semplificata.

Mattarella in visita a Belluno: i mutamenti climatici in atto nel mondo comportano effetti pesanti anche sull’ambiente del nostro Paese

Mattarella in visita a Belluno: i mutamenti climatici in atto nel mondo comportano effetti pesanti anche sull’ambiente del nostro Paese

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella lo scorso Martedì 12 Marzo si è recato in visita al cimitero monumentale delle vittime del Vajont e alla città di Belluno incontrando Autorità locali Sindaci e volontari intervenuti durante le ore critiche della tempesta Vaia.

Nel suo discorso Mattarella ha sottolineato come sia ormai chiaro all’opinione pubblica italiana che i mutamenti climatici in atto nel mondo comportano effetti pesanti anche sull’ambiente del nostro Paese e sulle condizioni di vita della nostra popolazione. Ha sottolineato come “limitarsi a evocare la straordinarietà di fatti che si affacciano prepotentemente, per giustificare noncuranza verso una visione e progetti di più lungo periodo, è un incauto esercizio da sprovveduti.

Operativi i siti ENEA 2019 per invio documentazione ecobonus e bonus casa

Operativi i siti ENEA 2019 per invio documentazione ecobonus e bonus casa

ENEA avvisa che sono operativi i siti ENEA 2019 per la trasmissione dei dati per gli interventi di risparmio energetico con fine lavori nel 2019 che possono beneficiare dei cosiddetti ecobonus e/o bonus casa. I siti sono entrambi raggiungibili dalle pagine detrazionifiscali.enea.it e acs.enea.it o dalla home page ENEA enea.it.

Rapporto SNPA – focus qualità dell’acqua

Rapporto SNPA – focus qualità dell’acqua

E’ stata presentata la seconda edizione del Rapporto Ambiente Snpa, a suo interno, tra gli indicatori anche dati inerenti la qualità delle acque di fiumi e mari e di quelle sotterranee è buono. Secondo gli indicatori