Autore: lbortoluzzi

Misure  urgenti  per  il  rispetto  degli  obblighi  previsti   dalla direttiva 2008/50/CE sulla qualità dell’aria e proroga  del  termine di cui all’articolo 48, commi 11 e 13, del decreto-legge  17  ottobre 2016, n. 189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15  dicembre 2016, n. 229”.

Misure urgenti per il rispetto degli obblighi previsti dalla direttiva 2008/50/CE sulla qualità dell’aria e proroga del termine di cui all’articolo 48, commi 11 e 13, del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229”.

E’ stato pubblicato in Gazzetta ufficiale  il decreto legge recante “Misure  urgenti  per  il  rispetto  degli  obblighi  previsti   dalla direttiva 2008/50/CE sulla qualità dell’aria e proroga  del  termine di cui all’articolo 48, commi 11 e 13, del decreto-legge  17  ottobre 2016, n. 189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15  dicembre 2016, n. 229” Le disposizioni, prevalentemente di carattere finanziario, riguardano soprattutto la mobilità sostenibile.

Un quadro di plastica. I rifiuti e le plastiche in mare: atti disponibili

Un quadro di plastica. I rifiuti e le plastiche in mare: atti disponibili

Il convegno Un quadro di plastica. I rifiuti e le plastiche in mare si è tenuto lo scorso 9 ottobre. L’obiettivo del convegno è stato quello di evidenziare l’importante legame tra governance e ricerca scientifica per affrontare la problematica emergente dei rifiuti marini e soprattutto della plastica nei nostri mari. Ispra mette a disposizione gli atti della mattinata.

Il 40% degli elettrodomestici scompare in flussi paralleli – Indagine Altroconsumo e Ecodom

Il 40% degli elettrodomestici scompare in flussi paralleli – Indagine Altroconsumo e Ecodom

In Italia scompare quasi il 40% dei grandi elettrodomestici: dismessi dai cittadini, non arriva agli impianti di trattamento autorizzati e scompare in flussi paralleli. Lo ha scoperto un’indagine condotta da Altroconsumo in collaborazione con Ecodom (il Consorzio per il recupero e il riciclaggio degli elettrodomestici) che ha monitorato con la tecnologia satellitare oltre 200 Raee usciti dalle case degli italiani, sparsi su tutto il territorio nazionale.   

Le presentazioni del laboratorio “I conti ambientali. Strumenti e modelli per le politiche integrate di sostenibilità”, Bologna 9 e 10 ottobre

Le presentazioni del laboratorio “I conti ambientali. Strumenti e modelli per le politiche integrate di sostenibilità”, Bologna 9 e 10 ottobre

Sono disponibili le presentazioni fatte al laboratorio sulla contabilità ambientale I conti ambientali. Strumenti e modelli perle politiche integrate di sostenibilità tenutosi a Bologna il 9 e 10 ottobre. Il laboratorio, organizzato nell’ambito del progetto Creiamo pa, era mirato a rafforzare l’applicazione dell’analisi dei flussi di materia nella contabilità ambientale, propedeutici al lavoro utile, su più scale nazionale e regionali, alla realizzazione dell´Agenda 2030.

Segnaliamo alcuni Convegni Ecomondo

Segnaliamo alcuni Convegni Ecomondo

Segnaliamo alcuni convegni che si terranno ad Ecomndo:

  • Il boom del riutilizzo nella politica ambientale. Scenari, analisi, proposte normative che si terrà Mercoledì 6 Novembre 2019 ore 14:00 – 18:00 Sala Rovere;
  • SOCIALE & EFFICIENTE I Soluzioni Solidali per la Gestione Ambientale A cura di Consorzio Equo e HUMANA People to People Italia Mercoledì 6 Novembre 2019 ore 09:00 – 13:00 Sala Rovere;
  • SOCIALE & EFFICIENTE II Soluzioni Solidali per la Gestione Ambientale A cura di Consorzio Equo e HUMANA People to People Italia Giovedì 7 Novembre 2019 ore 09:00 – 13:00 Sala Rovere;
  • Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (SDGs), Tariffa Puntuale ed Economia Circolare in Italia ed Europa. Il Ruolo della Fondazione Operate, a cura di Operate, Venerdì 8 Novembre dalle 9.00 – 13.00 Sala TIGLIO Hall Ovest.
Rapporto FIRE sugli Energy Manager

Rapporto FIRE sugli Energy Manager

Il Rapporto annuale sugli energy manager del FIRE (la Federazione italiana sull´uso razionale dell´energia) è stato pubblicato lo scorso 13 settembre, contiene l’analisi in Italia e i risultati delle due indagini su incentivi ed agevolazioni per le imprese energivore. Ogni anno assieme al Rapporto viene approfondito anche un tema specifico, quest’anno la Federazione ha condotto un’indagine sulle diagnosi energetiche, al fine di conoscerne lo stato dell’arte con particolare riferimento a quelle eseguite per l’obbligo legislativo. Altro obiettivo che FIRE ha voluto raggiungere è l’individuazione e la comprensione delle problematiche riscontrate dai soggetti coinvolti nel processo di diagnosi ed identificare possibili miglioramenti al meccanismo.

Al via a Bologna la prima comunità energetica

Al via a Bologna la prima comunità energetica

Nascerà a Bologna la prima comunità energetica che permette ai cittadini e alle circa 900 aziende del quartiere Pilastro-Roveri di usufruire di tariffe ridotte, grazie a una combinazione di fonti rinnovabili, generazione distribuita, stoccaggio...