Autore: lbortoluzzi

Inquinamento dell’aria, nelle scuole italiane al via nuovo progetto Snpa di citizen science

Inquinamento dell’aria, nelle scuole italiane al via nuovo progetto Snpa di citizen science

Ha preso il via lo scorso 20 novembre in 82 scuole di 32 comuni italiani l’iniziativa di citizen science ed educazione ambientale di Snnpa. Un progetto nato per sensibilizzare e formare i giovani sulle problematiche dell’inquinamento atmosferico e della qualità dell’aria. Saranno gli stessi alunni, supportati dai tecnici esperti nel monitoraggio dell’aria, a misurare uno dei principali inquinanti delle aree urbane, il biossido di azoto (NO2).

Al via il protocollo  Rete Campania   tra Utilitalia e 13 aziende idriche

Al via il protocollo Rete Campania tra Utilitalia e 13 aziende idriche

E’ nata Rete Campania una rete composta dalle aziende campane del Servizio Idrico Integrato che le rappresenti presso le Istituzioni, facilitando il dialogo fra i gestori, l’Ente Idrico Campano, la Regione e l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA). L’obiettivo della rete è quello di sintetizzare le singole esigenze e di porsi con maggiore efficacia nel confronto, al fine di migliorare la qualità dei servizi ai cittadini. La rete, siglata da un protocollo di intesa, ha come protagonisti Utilitalia (la Federazione delle imprese idriche, ambientali ed energetiche) e 13 aziende del territorio.

Agenzia Europea per l’Ambiente report: More national climate policies expected, but how effective are the existing ones?

Agenzia Europea per l’Ambiente report: More national climate policies expected, but how effective are the existing ones?

Secondo il rapporto ‘More national climate policies expected, but how effective are the existing ones? gli Stati membri dell’UE forniscono all’Unione europea  informazioni sempre più dettagliate sulle loro politiche climatiche, anche in merito  ai risparmi previsti in termini di emissioni. Tuttavia, le prove riportate sui tagli alle emissioni raggiunti e sui costi di queste politiche sono ancora insufficienti.

Pubblicato il prospetto informatico per la determinazione del contributo 2020 per la gestione degli Pneumatici Fuori Uso (PFU) derivanti dal mercato del ricambio

Pubblicato il prospetto informatico per la determinazione del contributo 2020 per la gestione degli Pneumatici Fuori Uso (PFU) derivanti dal mercato del ricambio

Il Ministero dell’ambiente comunica è stato pubblicato il prospetto informatico per la determinazione del contributo 2020 per la gestione degli Pneumatici Fuori Uso (PFU) derivanti dal mercato del ricambio. Al fine di dare attuazione alla disposizione introdotta dalla art. 1, comma 751, lettera b) della Legge 30 dicembre 2018, n. 145, che ha modificato l’art. 228, comma 3-bis del D.lgs 152/06, il contributo 2020 dovrà essere determinato tenendo conto dell’avanzo di gestione conseguito nel 2018.

AUTOCONSUMO FOTOVOLTAICO: ON LINE IL PORTALE GSE

AUTOCONSUMO FOTOVOLTAICO: ON LINE IL PORTALE GSE

Il  GSE informa che il Portale sull’autoconsumo da lui realizzato è online.
Scopo del portale  informare i consumatori sui vantaggi della produzione di energia da fonte solare. La nuova Piattaforma fornisce, a chi volesse installare un impianto fotovoltaico, informazioni e simulazioni utili a valutare il suo corretto dimensionamento ma anche un supporto normativo e operativo, necessario per valutare la convenienza dell’investimento.

Energia: ENEA, transizione non decolla e prezzi famiglie aumentano più che in Ue

Energia: ENEA, transizione non decolla e prezzi famiglie aumentano più che in Ue

Secondo l’ultima analisi di ENEA la transizione energetica, in Italia, sta attraversando una fase di stallo, principalmente a causa della mancata diminuzione delle emissioni di gas serra, del rallentamento nella produzione da fonti rinnovabili e dell’andamento dei prezzi che, nell’insieme, rimangono superiori alla media Ue. Per i primi sei mesi dell’anno, l’analisi, evidenzia un peggioramento (-5%) dell’indice ENEA-ISPRED che ‘misura’ la transizione energetica sulla base dei prezzi dell’energia, della decarbonizzazione e della sicurezza nel sistema energetico nazionale. Di queste tre variabili dell’indice solo la sicurezza ha segnato un andamento positivo (+5%) soprattutto grazie all’ampia disponibilità di materia prima sui mercati internazionali, mentre i prezzi e la decarbonizzazione registrano, rispettivamente, un -11% e un -8% andando a penalizzare l’indice.

Agenzia  Europea per l’Ambiente – Cambiamenti climatici: calo significativo delle emissioni dell’UE nel 2018, ma sono stati necessari ulteriori sforzi per raggiungere l’obiettivo del 2030

Agenzia  Europea per l’Ambiente – Cambiamenti climatici: calo significativo delle emissioni dell’UE nel 2018, ma sono stati necessari ulteriori sforzi per raggiungere l’obiettivo del 2030

Secondo le stime preliminari pubblicate oggi dall’Agenzia europea dell’ambiente l’Unione europea (UE) ha ridotto le emissioni di gas serra (GHG) del 2% nel 2018. Tuttavia, l’aumento del consumo di energia continua a ostacolare i progressi sulla quota di energia generata da fonti rinnovabili e sull’efficienza energetica. Come negli anni precedenti, il settore dei trasporti continua a destare particolare preoccupazione per l’aumento delle emissioni di gas a effetto serra, il basso assorbimento delle fonti di energia rinnovabile e l’insufficiente riduzione delle emissioni del ciclo di vita dei carburanti per i trasporti.

Progetto RiVending si diffonde in tutta Italia: 5.000 punti nel 2020

Progetto RiVending si diffonde in tutta Italia: 5.000 punti nel 2020

Il mondo dei distributori automatici diventa protagonista dell’economia circolare grazie al progetto RiVending, un ciclo virtuoso di recupero e riciclo di bicchieri e palette in plastica. Il progetto prevede in prospettiva numeri importanti in termini di tonnellate di bicchieri e palette riciclati; l’Italia è infatti il primo Paese per numero di distributori automatici, diffusi principalmente nell’industria, seguita dagli uffici privati, dal commercio, dal mondo della scuola e delle università, dagli ospedali e dagli uffici pubblici, per un coinvolgimento di oltre 20 milioni di consumatori e 35 mila posti di lavoro.