Buone Pratiche Mobilità sostenibile: a Charvensod contributi a chi va al Lavoro in bicicletta

Il Comune di Charvensod (Valle d’Aosta)  ha lanciato il progetto boudza-té che vuole favorire l’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola fra i maggiorenni residenti a Charvensod.

Tutti i maggiorenni residenti nel comune che si recheranno al lavoro in bicicletta, dal 1° aprile al 31 ottobre, potranno chiede all’Amministrazione comunale un rimborso che varia da un minimo di 20 a un massimo di 25 centesimi a km, in base alla tipologia di bici impiegata (muscolare o a pedalata assistita) e alla frazione di residenza.

“Il progetto – spiega Daniele Vallet, coordinatore del progetto – si ispira a iniziative già attive in alcuni comuni italiani e, soprattutto nel nord Europa e incentiva l’impiego della bicicletta come mezzo di trasporto con indubbie ricadute positive sulla salute e sull’ambiente”.Si potranno accumulare sino a un massimo di 5 euro quotidiani e di 60 mensili, percorrendo un tragitto concordato con il referente del progetto, e che sarà monitorato per mezzo di una app di rilevazione.

L’iniziativa avrà una ricaduta economica per le attività locali, poiché i rimborsi accumulati pedalando saranno corrisposti in buoni acquisto da spendere presso gli esercizi che hanno aderito e che aderiranno. Il successo dell’iniziativa, migliorerà la salute dei residenti favorendone l’attività motoria, genererà una riduzione dell’inquinamento e l’aumento della sicurezza dei pedoni. Inoltre, riducendo la velocità di spostamento, ci sarà anche il beneficio di poter godere della bellezza del paesaggio, apprezzandolo maggiormente e scoprendolo da una prospettiva diversa rispetto a quella data dal passaggio in auto.

Articolo completo qui

Regolamento comunale dell’iniziativa qui

Fonte: valledaostaglocal.it  e Comune di Charvensod 

Potrebbero interessarti anche...