Categoria: Aria

Descrizione categoria aria

G20: APPROVATO IL COMUNICATO G20 AMBIENTE

G20: APPROVATO IL COMUNICATO G20 AMBIENTE

Il G20 Ambiente di Napoli si è sviluppato lungo tre macro-aree suddivise al loro interno in temi principali dettagliati nel prossimo capitolo:

Biodiversità, protezione del capitale naturale e ripristino degli ecosistemi (soluzioni basate sulla natura, difesa e ripristino del suolo, tutela delle risorse idriche, oceani e mari incluso marine plastic litter).
Uso efficiente delle risorse ed economia circolare (visione G20 su economia circolare con focus su tessile e moda sostenibile; città circolari; educazione e formazione).
Finanza sostenibile (focus su specifiche esigenze di finanziamento per la protezione ed il ripristino degli ecosistemi come contributo ai lavori G20 sulla forma futura del sistema finanziario globale).

La sintesi dei principali accordi.

Agenzia Europea ambiente: dati provvisori sulle emissioni dei veicoli 2020

Agenzia Europea ambiente: dati provvisori sulle emissioni dei veicoli 2020

L’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) ha pubblicato nei giorni scorsi i dati provvisori sulle emissioni di autovetture e furgoni di nuova immatricolazione in Europa nel 2020. Per le auto, i dati mostrano una diminuzione del 12 % delle emissioni medie di anidride carbonica (CO2), rispetto al 2019. Anche le emissioni medie dei furgoni sono leggermente diminuite, di circa l’1,5%.

Qualità dell’aria in Friuli Venezia Giulia: presentato il Rapporto 2020

Qualità dell’aria in Friuli Venezia Giulia: presentato il Rapporto 2020

É stata presentata nei giorni scorsi a Trieste la Relazione sulla qualità dell’aria in Friuli Venezia Giulia per l’anno 2020. Un rapporto innovativo nelle modalità di presentazione dei dati, più compatto e di più facile lettura, arricchito nella parte conclusiva di un breve capitolo dedicato alle buone pratiche, cioè alle azioni che ognuno può compiere quotidianamente per migliorare la qualità dell’aria.

Riscaldamento a legna, sfide e soluzioni per inquinare meno – video evento

Riscaldamento a legna, sfide e soluzioni per inquinare meno – video evento

“Zero Pollution” è il tema su cui si incentrano quest’anno tutti gli eventi programmati nell’ambito della EU Green Week 2021, l’appuntamento europeo dedicato all’ambiente che si è svolto dal 31 maggio al 4 giugno scorsi, e che ha coinvolto i più importanti esperti ambientali, istituzioni, stakeholder e cittadini a confronto attraverso un fitto programma di incontri, tavole rotonde e webinar sulle tematiche del piano d’azione dell’Unione europea (UE) verso l’«obiettivo inquinamento zero».
Durante l’evento, il 3 giugno, si è svolta la sessione “Burning wood to heat our homes: challenges & solutions to limit indoor and outdoor air pollution”.

Il nuovo visualizzatore della qualità dell’aria delle città europee ti consente di controllare i livelli di inquinamento atmosferico a lungo termine nel luogo in cui vivi

Il nuovo visualizzatore della qualità dell’aria delle città europee ti consente di controllare i livelli di inquinamento atmosferico a lungo termine nel luogo in cui vivi

L’agenzia europea per l’ambiente ha creato una nuova pagina visualizzatore della qualità dell’aria della città. In questa mappa le città sono classificate dalla città più pulita alla più inquinata, sulla base dei livelli medi di particolato fine, o PM 2,5 , negli ultimi due anni di calendario. Il visualizzatore fornisce informazioni sulla qualità dell’aria a lungo termine in ogni città. L’esposizione a lungo termine al PM 2,5 provoca malattie cardiovascolari e respiratorie.

Rapporto MobilitAria 2021, traffico e inquinamento verso i livelli pre-pandemia. I dati sulla qualità dell’aria e la mobilità urbana nelle città italiane

Rapporto MobilitAria 2021, traffico e inquinamento verso i livelli pre-pandemia. I dati sulla qualità dell’aria e la mobilità urbana nelle città italiane

E’ stato pubblicato il quarto Rapporto “MobilitAria 2021”, realizzato da Kyoto Club e dell’Istituto sull’inquinamento atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR-IIA), che analizza i dati della mobilità e della qualità dell’aria al 2020 nelle 14 città metropolitane e nelle 22 città medie italiane che hanno approvato i PUMS.