Categoria: Aria

Descrizione categoria aria

Inquinamento dell’aria, nelle scuole italiane al via nuovo progetto Snpa di citizen science

Inquinamento dell’aria, nelle scuole italiane al via nuovo progetto Snpa di citizen science

Ha preso il via lo scorso 20 novembre in 82 scuole di 32 comuni italiani l’iniziativa di citizen science ed educazione ambientale di Snnpa. Un progetto nato per sensibilizzare e formare i giovani sulle problematiche dell’inquinamento atmosferico e della qualità dell’aria. Saranno gli stessi alunni, supportati dai tecnici esperti nel monitoraggio dell’aria, a misurare uno dei principali inquinanti delle aree urbane, il biossido di azoto (NO2).

Agenzia  Europea per l’Ambiente – Cambiamenti climatici: calo significativo delle emissioni dell’UE nel 2018, ma sono stati necessari ulteriori sforzi per raggiungere l’obiettivo del 2030

Agenzia  Europea per l’Ambiente – Cambiamenti climatici: calo significativo delle emissioni dell’UE nel 2018, ma sono stati necessari ulteriori sforzi per raggiungere l’obiettivo del 2030

Secondo le stime preliminari pubblicate oggi dall’Agenzia europea dell’ambiente l’Unione europea (UE) ha ridotto le emissioni di gas serra (GHG) del 2% nel 2018. Tuttavia, l’aumento del consumo di energia continua a ostacolare i progressi sulla quota di energia generata da fonti rinnovabili e sull’efficienza energetica. Come negli anni precedenti, il settore dei trasporti continua a destare particolare preoccupazione per l’aumento delle emissioni di gas a effetto serra, il basso assorbimento delle fonti di energia rinnovabile e l’insufficiente riduzione delle emissioni del ciclo di vita dei carburanti per i trasporti.

Labelab a Ecomondo 2019

Saremo presenti dal 5 all’8 novembre per seguire tutte le innovazioni di settore; ci troverete al Pad. B4, stand 042.
Troverete inoltre tutte le informazioni sulla prossima edizione di Ravenna2020 – Fare i conti con l’Ambiente e sui relativi progetti G100 e Call for paper/proposal.

Ridurre l’inquinamento atmosferico in Europa impedirebbe le morti premature, migliorerebbe la produttività e frenerebbe i cambiamenti climatici

Ridurre l’inquinamento atmosferico in Europa impedirebbe le morti premature, migliorerebbe la produttività e frenerebbe i cambiamenti climatici

Il Rapporto sulla qualità dell’aria in Europa – 2019  dell’AEA mostra che quasi tutti gli europei che vivono nelle città sono ancora esposti a livelli di inquinamento dell’aria che superano le linee guida sulla qualità dell’aria basate sulla salute stabilite dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Nonostante il persistente inquinamento, i nuovi dati AEA confermano che normative vincolanti e misure locali stanno migliorando la qualità dell’aria in Europa con effetti positivi sulla salute.

Qualità dell’aria nelle scuole, al via il progetto europeo “QAES”

Qualità dell’aria nelle scuole, al via il progetto europeo “QAES”

È stato presentato a Castel Mareccio il progetto europeo “QAES – Qualità dell’aria negli edifici scolastici” nell’ambito dell’evento “L’Europa sei tu”.

Finanziato dal programma di Cooperazione Interreg Italia – Svizzera 2014-2020, il progetto ha come obiettivo il miglioramento della qualità dell’aria nelle scuole di queste aree alpine.

La qualità dell’aria in Trentino nel 2018, pubblicato il Rapporto di APPA

La qualità dell’aria in Trentino nel 2018, pubblicato il Rapporto di APPA

È stato pubblicato da APPA della provincia di Trento il Rapporto qualità dell’aria 2018 che riporta le concentrazioni misurate presso le stazioni di monitoraggio e la stima obiettiva per gli inquinanti non misurati, in riferimento alle diverse zone nelle quali è suddiviso il territorio provinciale. Per l’anno 2018 la qualità dell’aria nella provincia risulta complessivamente buona con qualche caso di i casi di superamento dei valori limite/obiettivo, relativo ai soli inquinanti biossido di azoto e ozono.

Che cosa inquina l’aria nel bacino emiliano-romagnolo?

Che cosa inquina l’aria nel bacino emiliano-romagnolo?

Il sito tematico Alimenti e Salute della Regione Emilia-Romagna ha pubblicato una video-intervista a Vanes Poluzzi, responsabile dei Centri tematici Qualità dell’aria e Aree urbane di Arpae Emilia-Romagna, che spiega i meccanismi che determinano la qualità dell’aria in Emilia-Romagna.