Categoria: Energia

La certificazione di biomateriali è a portata di laser

La certificazione di biomateriali è a portata di laser

Per la prima volta è stato possibile misurare la frazione di origine biologica contenuta in diversi carburanti ottenuti per miscelazione con combustibili fossili, utilizzando una tecnica di spettroscopia laser, in grado di raggiungere una precisione dell’1%, molto più economica e potenzialmente trasportabile rispetto alla spettrometria di massa con acceleratore (Ams), unica ad avere prestazioni comparabili. È questo il risultato di uno studio, pubblicato su Advanced Photonics Research, condotto da ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ino) e del Lens di Firenze, in collaborazione con l’Istituto di metrologia svedese, Rise, una multinazionale finlandese, Neste, che produce biocarburanti, ed uno spin-off del Cnr che sviluppa spettrometri laser innovativi, ppqSense Srl..

CAMBIAMENTI CLIMATICI, TRASMESSA A BRUXELLES LA STRATEGIA NAZIONALE DI LUNGO PERIODO

CAMBIAMENTI CLIMATICI, TRASMESSA A BRUXELLES LA STRATEGIA NAZIONALE DI LUNGO PERIODO

Con un comunicato stampa il Ministero dell’ambiente avvisa che è stato trasmesso all’Unione Europea la Roma il documento di strategia nazionale per i cambiamenti climatici di lungo periodo. Tra i principali contenuti: Riduzione della domanda di energia, grazie soprattutto al calo della mobilità privata e dei consumi in ambito civile. Decisa accelerazione delle rinnovabili e della produzione di idrogeno. Potenziamento e miglioramento delle superfici verdi, per aumentare la capacità di assorbimento di CO2. Sono le tre direttrici fondamentali della Strategia Nazionale di lungo periodo, che il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare ha trasmesso alla Commissione Europea.

Online guida ENEA con tutte le novità sulle etichette energetiche 2021

Online guida ENEA con tutte le novità sulle etichette energetiche 2021

A partire dal prossimo 1 marzo le classi energetiche torneranno ad essere classificate in base a una scala compresa tra A (massima efficienza) e G (bassa efficienza), in sostituzione dell’attuale classificazione da A “con tre più” (A+++) a G.
Per supportare cittadini e consumatori l’ENEA ha realizzato la guida gratuita “L’etichetta energetica 2021”, scaricabile online, che mette in luce i cambiamenti di questo documento e informa i consumatori su caratteristiche e consumi di energia di ciascun modello di elettrodomestico immesso sul mercato comunitario.

Smart Building Report Smart Building Report 2020: il volume d’affari in Italia, i servizi offerti e il superecobonus – disponibile report e presentazioni del convegno

Smart Building Report Smart Building Report 2020: il volume d’affari in Italia, i servizi offerti e il superecobonus – disponibile report e presentazioni del convegno

La seconda edizione dello Smart Building Report presenta le stime del volume d’affari associato alle diverse soluzioni per la realizzazione di Smart Building in Italia ed offrirà una panoramica in termini di quali siano i servizi che gli “smart building” di oggi devono offrire ed una loro evoluzione prospettica nel tempo. Il report fornisce inoltre un aggiornamento relativo all’indicatore SRI proposto dalla Unione Europea per valutare il livello di “smartness” di un edificio, illustrandone i possibili utilizzi e la percezione degli operatori del mercato italiano.

Disponibili nel sito circa 300 report ambientali, compresi quelli pubblicati nel 2020

Disponibili nel sito circa 300 report ambientali, compresi quelli pubblicati nel 2020

Con un comunicato stampa la rete SNPA avvisa che è stato recentemente aggiornato l’inventario dei report ambientali pubblicati dal 2018 alla fine del 2020 da Ispra e da tutte le agenzie ambientali che compongono il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente, oltre a quelli integrati del SNPA.
Sono quindi disponibili e facilmente reperibili circa 300 report ambientali, con l’intento di favorire la diffusione dell’informazione ambientale rivolta a tutti i cittadini.

Decreto Ministero Sviluppo Economico 31 dicembre 2020: mercato libero dell’energia elettrica. Schema ingresso consapevole dei clienti finali.

Decreto Ministero Sviluppo Economico 31 dicembre 2020: mercato libero dell’energia elettrica. Schema ingresso consapevole dei clienti finali.

Il decreto individua le prime modalità per favorire l’ingresso consapevole nel mercato libero dell’energia elettrica e del gas dei clienti finali oggi serviti in maggior tutela e le specifiche modalità per il superamento del regime dei prezzi regolati per le piccole imprese, a decorrere dal 1 gennaio 2021.
Il decreto ha ricevuto i pareri favorevoli, con osservazioni, delle Commissioni Parlamentari competenti, dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente e dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Decreto Ministero Sviluppo Economico 31 dicembre 2020: mercato libero dell’energia elettrica. Schema ingresso consapevole dei clienti finali.

Decreto Ministero Sviluppo Economico 31 dicembre 2020: mercato libero dell’energia elettrica. Schema ingresso consapevole dei clienti finali.

Il decreto individua le prime modalità per favorire l’ingresso consapevole nel mercato libero dell’energia elettrica e del gas dei clienti finali oggi serviti in maggior tutela e le specifiche modalità per il superamento del regime dei prezzi regolati per le piccole imprese, a decorrere dal 1 gennaio 2021.
Il decreto ha ricevuto i pareri favorevoli, con osservazioni, delle Commissioni Parlamentari competenti, dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente e dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Clima, l’IEA produrrà la prima roadmap globale per emissioni net-zero entro il 2050

Clima, l’IEA produrrà la prima roadmap globale per emissioni net-zero entro il 2050

L’Agenzia Internazionale per l’Energia ha annunciato che produrrà la prima roadmap globale al mondo per il settore energetico per raggiungere emissioni net-zero (il bilanciamento tra emissioni nette di gas serra prodotte dall’uomo e quelle assorbite/rimosse, ndr) entro il 2050, rafforzando ulteriormente il suo ruolo di leadership nelle transizioni globali di energia pulita.
Il nuovo rapporto speciale dell’IEA, The World’s Roadmap to Net Zero by 2050, definirà in dettaglio ciò che è necessario a governi, aziende, investitori e cittadini per decarbonizzare completamente il settore energetico e porre le emissioni su un percorso che sia in linea con un aumento della temperatura di 1,5 gradi centigradi.