Categoria: Rifiuti

Descrizione categoria Rifiuti

Ecomondo 2021 – Labelab sarà presente al Pad. B4 stand 018

Ecomondo è l’evento di riferimento in Europa  per la transizione ecologica
e i nuovi modelli di economia circolare e rigenerativa

Dal 26 al 29 ottobre 2021, di nuovo in presenza e con l’estensione digitale.

REGISTRATI E PARTECIPA

Ecomondo e Key Energy 2021 fanno rotta sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Le due manifestazioni di Italian Exhibition Group dedicate, rispettivamente, all´economia circolare e alle energie rinnovabili si svolgeranno nel quartiere fieristico di Rimini, dal 26 al 29 ottobre prossimi, su due assi fondamentali: un dispiegamento completo delle filiere della Green Economy, con novità tecnologiche di settore e, nel calendario dei convegni, la massima attenzione alle opportunità che il Pnrr e il Green Deal europeo aprono per imprese e amministrazioni pubbliche in Italia.

Per il decennale degli Stati Generali della Green Economy, appuntamento annuale promosso dalle 68 organizzazioni di imprese riunite nel Consiglio Nazionale della Green Economy e realizzato in collaborazione con il Ministero della Transizione Ecologica e Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, verrà presentata una ricerca inedita con focus su digitalizzazione e transizione ecologica in Italia.

Ecomondo e Key Energy tornano in presenza con mille espositori e un´occupazione della superficie che si attesta al 90% rispetto ai livelli del 2019. In mostra soluzioni ed eccellenze di imprese italiane e, sul versante europeo in particolare dal Nord Europa. Dall´ingresso Ovest si incontrerà la prima novità del 2021: un´area di esposizione in esterno che accompagna verso l´area coperta occupata quasi nella totalità dai mezzi della raccolta e trasporto rifiuti: il salone biennale SAL.VE mette insieme in un´unica vetrina telaisti e allestitori dei mezzi per l´igiene urbana e gli allestimenti per la raccolta differenziata. Tra novità e innovazione, Ecomondo compie poi un viaggio nella sanificazione degli ambienti, tema oggi imprescindibile. Novità anche per i sistemi di efficientamento idrico e il rischio idrogeologico; nel cuore della manifestazione troviamo la bioeconomia circolare e le start-up che in Fiera trovano uno spazio per esporre e, insieme, entrare nella filiera tecnologica dell´economia circolare e delle rinnovabili grazie alla collaborazione di ICE Agenzia. Alle nuove imprese che presenteranno le soluzioni più innovative per mitigare i cambiamenti climatici, andrà il premio ´Climate For Kick´ in collaborazione con Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. L´edizione 2021 avrà un marcato aspetto internazionale, grazie alla rete di collaborazioni che mette insieme le competenze di circa 80 associazioni internazionali d´impresa, della società civile e della ricerca.

Sul fronte della convegnistica, Ecomondo sarà caratterizzato da una forte presenza della Commissione Europea, che porterà in Fiera la doppia strategia sul tema decarbonizzazione: riduzione dei gas climalteranti e rafforzamento della biodiversità attraverso la rigenerazione del suolo, delle foreste e dei mari che insieme contribuiscono ad assimilare più CO2, garantiscono la produzione di cibo e proteggono da future pandemie. Lo sguardo, dagli ´eventi faro´ ai casi di studio, punterà all´intero bacino euro-mediterraneo. Attenzione anche alla formazione: ai casi di studio e agli aggiornamenti su normative europee e nazionali, si metterà a fattore comune pubblica amministrazione e impresa. Tutti i convegni saranno visibili in streaming e on demand dal 2 novembre.

Labelab sarà presente durante la manifestazione al Pad. B4 stand 018!

Vivere a spreco zero

Vivere a spreco zero

Con un comunicato stampa Hera informa che c’è tempo fino al 15 settembre 2021 per rispondere al bando della 9^ edizione del premio Vivere a spreco zero, promosso dalla campagna pubblica di sensibilizzazione Spreco Zero di Last Minute Market, con il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente, degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, del Lavoro e delle Politiche sociali, di ANCI e del World Food Programme Italia.

Beni culturali ed Economia Circolare: il vulnus inatteso – a cura di Leotron

Beni culturali ed Economia Circolare: il vulnus inatteso – a cura di Leotron

Il Codice dei Beni Culturali (d.lgs. 42/2004) è compatibile con l’Economia Circolare e il Riutilizzo? Tale domanda potrebbe sembrare assurda. Ma, alla luce degli aggiornamenti del Codice introdotti negli ultimi anni, trova fondamento in un paradosso legale estremamente concreto. In questo articolo Alessandro Giuliani spiega il perché.

Mobili usati ed EPR: come cambierà il mercato – a cura di Leotron

Mobili usati ed EPR: come cambierà il mercato – a cura di Leotron

Cosa c’è in ballo con la Responsabilità del Produttore dei mobili in Italia? Diverse centinaia di migliaia di mobili di seconda mano vengono reimmessi in circolazione OGNI anno garantendo sviluppo locale e migliaia di posti di lavoro nel settore dell’usato. Con la preparazione per il riutilizzo le quantità potrebbero raddoppiare.

PUBBLICATO IL DECRETO DI APPROVAZIONE DELLE LINEE GUIDA SULLA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

PUBBLICATO IL DECRETO DI APPROVAZIONE DELLE LINEE GUIDA SULLA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

Il Ministero della transizione ecologica in un comunicato stampa avvisa che è disponibile sul portale del Ministero della transizione ecologica il Decreto n. 47 del 9 agosto 2021 di approvazione delle “Linee guida sulla classificazione dei rifiuti” di cui alla delibera del Consiglio del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente del 18 maggio 2021, n.105, così come integrate dal sotto-paragrafo denominato “3.5.9 – Rifiuti prodotti dal trattamento meccanico/meccanico-biologico dei rifiuti urbani indifferenziati”.

Webinar: “Trattamento e recupero delle ceneri pesanti da incenerimento” – video evento e studio

Webinar: “Trattamento e recupero delle ceneri pesanti da incenerimento” – video evento e studio

I rifiuti urbani sono costituiti da una frazione combustibile e da una inerte, oltre che da un certo contenuto di acqua. Durante il processo di incenerimento, la frazione inerte non è coinvolta nella reazione di combustione e dà quindi luogo alla generazione di un residuo solido denominato “scorie” o “ceneri pesanti”.
Lo studio prende spunto dallo stato dell’arte in merito alla gestione e al trattamento delle ceneri pesanti da incenerimento, sia a livello comunitario che nazionale, e con particolare riferimento ai riutilizzi della frazione minerale e dalla normativa sulla classificazione, anche con valutazione dettagliata di analisi effettuate presso alcuni impianti italiani, per svolgere una approfondita valutazione dell’intera filiera del recupero utilizzando le metodiche delle analisi LCA.

ECOMONDO Blog e KEY ENERGY Blog

ECOMONDO Blog e KEY ENERGY Blog

Strumenti per fare il punto continuo sui temi principali degli eventi: Rifiuti, riciclo dei rifiuti, energia, servizio idrico, green economy, cambiamenti climatici, energia rinnovabile. Questi solo alcuni degli argomenti trattati negli articoli spunto per confronti sempre più approfonditi

Sistema autonomo CORIPET’: riconoscimento definitivo dal MITE

Sistema autonomo CORIPET’: riconoscimento definitivo dal MITE

Il Ministero della Transizione Ecologica, con Decreto 44 del 28 luglio 2021, ha riconosciuto in via definitiva Coripet come sistema volontario e autonomo per la gestione diretta degli imballaggi in PET per liquidi alimentari, in linea con l’applicazione delle direttive europee sull’EPR. Il riconoscimento definitivo non è un punto di arrivo, bensì una nuova spinta per ampliare ulteriormente il nostro circuito di raccolta e avvio a riciclo e in particolare l’innovativo modello selettivo di riciclo bottle to bottle: la prima filiera italiana chiusa per il riciclo del PET si conferma un valido sistema di economia circolare che sa rispondere agli obiettivi della Direttiva packaging 94/62/CE e della Direttiva SUP 2019/904 e contribuisce in modo fattivo alla messa in atto dell’Agenda Onu 2030.