Categoria: Rifiuti

Descrizione categoria Rifiuti

Vivere a spreco zero

Vivere a spreco zero

Con un comunicato stampa Hera informa che c’è tempo fino al 15 settembre 2021 per rispondere al bando della 9^ edizione del premio Vivere a spreco zero, promosso dalla campagna pubblica di sensibilizzazione Spreco Zero di Last Minute Market, con il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente, degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, del Lavoro e delle Politiche sociali, di ANCI e del World Food Programme Italia.

Webinar: “Trattamento e recupero delle ceneri pesanti da incenerimento” – video evento e studio

Webinar: “Trattamento e recupero delle ceneri pesanti da incenerimento” – video evento e studio

I rifiuti urbani sono costituiti da una frazione combustibile e da una inerte, oltre che da un certo contenuto di acqua. Durante il processo di incenerimento, la frazione inerte non è coinvolta nella reazione di combustione e dà quindi luogo alla generazione di un residuo solido denominato “scorie” o “ceneri pesanti”.
Lo studio prende spunto dallo stato dell’arte in merito alla gestione e al trattamento delle ceneri pesanti da incenerimento, sia a livello comunitario che nazionale, e con particolare riferimento ai riutilizzi della frazione minerale e dalla normativa sulla classificazione, anche con valutazione dettagliata di analisi effettuate presso alcuni impianti italiani, per svolgere una approfondita valutazione dell’intera filiera del recupero utilizzando le metodiche delle analisi LCA.

Beni culturali ed Economia Circolare: il vulnus inatteso – a cura di Leotron

Beni culturali ed Economia Circolare: il vulnus inatteso – a cura di Leotron

Il Codice dei Beni Culturali (d.lgs. 42/2004) è compatibile con l’Economia Circolare e il Riutilizzo? Tale domanda potrebbe sembrare assurda. Ma, alla luce degli aggiornamenti del Codice introdotti negli ultimi anni, trova fondamento in un paradosso legale estremamente concreto. In questo articolo Alessandro Giuliani spiega il perché.

Mobili usati ed EPR: come cambierà il mercato – a cura di Leotron

Mobili usati ed EPR: come cambierà il mercato – a cura di Leotron

Cosa c’è in ballo con la Responsabilità del Produttore dei mobili in Italia? Diverse centinaia di migliaia di mobili di seconda mano vengono reimmessi in circolazione OGNI anno garantendo sviluppo locale e migliaia di posti di lavoro nel settore dell’usato. Con la preparazione per il riutilizzo le quantità potrebbero raddoppiare.

PUBBLICATO IL DECRETO DI APPROVAZIONE DELLE LINEE GUIDA SULLA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

PUBBLICATO IL DECRETO DI APPROVAZIONE DELLE LINEE GUIDA SULLA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

Il Ministero della transizione ecologica in un comunicato stampa avvisa che è disponibile sul portale del Ministero della transizione ecologica il Decreto n. 47 del 9 agosto 2021 di approvazione delle “Linee guida sulla classificazione dei rifiuti” di cui alla delibera del Consiglio del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente del 18 maggio 2021, n.105, così come integrate dal sotto-paragrafo denominato “3.5.9 – Rifiuti prodotti dal trattamento meccanico/meccanico-biologico dei rifiuti urbani indifferenziati”.

ECOMONDO Blog e KEY ENERGY Blog

ECOMONDO Blog e KEY ENERGY Blog

Strumenti per fare il punto continuo sui temi principali degli eventi: Rifiuti, riciclo dei rifiuti, energia, servizio idrico, green economy, cambiamenti climatici, energia rinnovabile. Questi solo alcuni degli argomenti trattati negli articoli spunto per confronti sempre più approfonditi

CONAI riduce altri quattro contributi ambientali: quelli per acciaio, alluminio, plastica e vetro

CONAI riduce altri quattro contributi ambientali: quelli per acciaio, alluminio, plastica e vetro

Il Consiglio di amministrazione CONAI ha deliberato una diminuzione del contributo ambientale (o CAC) per quattro materiali di imballaggio: dopo carta e cartone (il cui CAC è stato ridotto lo scorso maggio con decorrenza dal 1° luglio, data in cui è entrato in vigore anche il nuovo CAC per la plastica biodegradabile e compostabile), arriva ora la decisione di abbassare il contributo per gli imballaggi in acciaio, alluminio, plastica e vetro.

26° Rapporto Annuale Comieco sulla raccolta differenziata di carta e cartone in Italia

26° Rapporto Annuale Comieco sulla raccolta differenziata di carta e cartone in Italia

E’ stato presentato nei giorni scorsi il 26°rapporto annuale COMIECO sulla raccolta differenziata della carta e del cartone.
“I numeri del Rapporto confermano la centralità della raccolta differenziata come abitudine quotidiana, anche in uno scenario profondamente mutato, a partire dalla riduzione della produzione dei rifiuti che ha avuto una flessione prevedibile con la pandemia. Ciò nonostante, le raccolte differenziate hanno tenuto, in particolare quella di carta e cartone” dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale Comieco.