Categoria: Rifiuti

 INGEGNERIA DELL’AMBIENTE N. 4 – segnalazione articoli ricerca acqua, rifiuti, qualità aria

 INGEGNERIA DELL’AMBIENTE N. 4 – segnalazione articoli ricerca acqua, rifiuti, qualità aria

É online il numero della rivista Ingegneria dell’ambiente si segnalano in particolare i seguenti articoli:

Acqua GESTIONE INTEGRATA DELLE ACQUE REFLUE: IL FUTURO DEL RIUTILIZZO DELL’ACQUA NELLE GRANDI AREE METROPOLITANE George Tchobanoglous
Rifiuti – ANALISI QUALITATIVA E QUANTITATIVA DELLA GESTIONE DEI RIFIUTI DI LANA DI ROCCIA
Piera Policaro, Federica Carollo, Lucia Rigamonti
qualità dell’aria UN MODELLO IBRIDO EULERIANO-LAGRANGIANO PER LA QUALITÀ DELL’ARIA E LA STIMA DEL CONTRIBUTO DELLE SORGENTI IN AMBITO URBANO: CASO STUDIO PER IL CENTRO DI MILANO
Giovanni Lonati, Nicola Pepe, Guido Pirovano, Alessandra Balzarini, Anna Toppetti, Maurizio Riva

CDC RAEE rilasciati i dati  raccolte RAEE  2020

CDC RAEE rilasciati i dati raccolte RAEE 2020

Il CdC RAEE ha rilasciato i primi dati in merito alle raccolte RAEE 2020:
In particolare:

sono state raccolte 365.124 tonnellate di RAEE domestici
Il risultato è in crescita del 6,4% rispetto alla raccolta 2019, confermando pertanto il trend positivo evidenziatosi a partire da maggio scorso dopo un iniziale rallentamento a seguito del lockdown che aveva causato una contrazione superiore al 50% nel mese di aprile.

Master on line – GESTIONE RIFIUTI – a cura di TUTTOAMBIENTE

Master on line – GESTIONE RIFIUTI – a cura di TUTTOAMBIENTE

Le iscrizioni sono sempre aperte, è possibile iscriversi in qualsiasi momento.

Il Master propone un percorso formativo di oltre 20 ore articolato in 17 Moduli didattici (più altri moduli di aggiornamento ed approfondimento), per formarsi ed aggiornarsi nel campo della gestione dei rifiuti, apprendendo con chiarezza ed autorevolezza tutti gli adempimenti, obblighi ed opportunità. Aggiornato dopo il Recepimento Direttive Pacchetto Circular Economy. Materiale didattico incluso: slide, Parte IV del T.U.A. e allegati, e-book “Il codice dei rifiuti”.

Biorepack: il settimo Consorzio di CONAI muove i primi passi

Biorepack: il settimo Consorzio di CONAI muove i primi passi

CONAI con un comunicato stampa annuncia che il settimo consorzio del sistema, Biorepack, inizia a muovere i primi passi. Dopo l’approvazione del suo statuto, arrivata con la pubblicazione del decreto costitutivo in Gazzetta Ufficiale il 14 novembre 2020, il Consorzio Nazionale Imballaggi muove i primi passi verso la realizzazione delle disposizioni ministeriali.
CONAI diventa così il primo sistema di responsabilità estesa del produttore in Europa ad avere al suo interno un Consorzio dedicato alla valorizzazione degli imballaggi in bioplastica. Le adesioni a Biorepack sono già aperte. E dal 1° gennaio 2021 è stata resa disponibile la modulistica dichiarativa CONAI aggiornata, con evidenza delle tipologie di imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile.

 RAPPORTO RIFIUTI URBANI EDIZIONE 2020 – VIDEO DELLA PRESENTAZIONE ONLINE

 RAPPORTO RIFIUTI URBANI EDIZIONE 2020 – VIDEO DELLA PRESENTAZIONE ONLINE

Disponibile nel sito web il video della presentazione del Rapporto rifiuti urbani edizione 2020 tenutosi lo scorso 29 dicembre 2020. Il rapporto fornisce i dati, aggiornati all’anno 2019, sulla produzione, raccolta differenziata, gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti di imballaggio, compreso l’import/export, a livello nazionale, regionale e provinciale. Riporta, inoltre, le informazioni sul monitoraggio dell’ISPRA sui costi dei servizi di igiene urbana e sull’applicazione del sistema tariffario.

DIRETTIVA OBBLIGHI DI RACCOLTA E DI GESTIONE DEGLI PFU

DIRETTIVA OBBLIGHI DI RACCOLTA E DI GESTIONE DEGLI PFU

Al fine di superare l’emergenza ambientale dovuta alla presenza sul territorio di quantità di PFU superiori rispetto a quelle coperte dal contributo ambientale di cui all’art. 6 del DM n. 182 del 2019, la direttiva prot n. 103883/MATTM dell’11/12/2020 (disponibile qui ) , il Ministero dell’Ambiente ha disposto che nell’anno 2021, tutte le forme associate alla gestione degli PFU e i sistemi individuali di gestione con immesso superiore alle 200 t, raccolgano e gestiscano quantità di PFU ulteriori del 15% rispetto alle quantità prescritte dal citato DM n. 182 del 2019, avvalendosi del contributo ambientale rideterminato per le nuove quantità.

Comparazione ambientale di scenari di sviluppo infrastrutturale nella gestione dei rifiuti – video

Comparazione ambientale di scenari di sviluppo infrastrutturale nella gestione dei rifiuti – video

Utilitalia ha presentato uno studio scientifico che analizza la gestione dei rifiuti urbani considerata nel suo insieme e confronta strategie per ottimizzare il recupero di materia ed energia ed elevare il rendimento ambientale.
Lo studio si basa sull’utilizzo dell’Analisi del Ciclo di Vita (Life Cycle Analysis – LCA) con l’obiettivo di offrire elementi di supporto decisionale per quelle realtà che affrontano un percorso di sviluppo infrastrutturale per aumentare l’efficienza di sistemi esistenti. Disponibile online il video di presentazione.

Sospensione parziale dell’obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi

Sospensione parziale dell’obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi

Con un comunicato stampa CONAI avvisa che il Decreto “Milleproroghe 2021” apporta importanti novità anche sul tema dell’etichettatura ambientale degli imballaggi, prevedendo la sospensione, fino al 31 dicembre 2021, dell’obbligo di riportare sugli imballaggi destinati al consumatore finale, le indicazioni per supportare il cittadino nel corretto conferimento dell’imballaggio a fine vita (es. Raccolta differenziata + Famiglia di materiale. Verifica le disposizioni del tuo Comune). Ma purtroppo lascia invece in vigore l’obbligo di apporre su tutti gli imballaggi (primari, secondari, terziari) la codifica identificativa del materiale secondo la Decisione 129/97/CE.