Categoria: Rifiuti

Bottiglie buttate con l’acqua: Orio, l’aeroporto spreca 350 tonnellate di materiale riciclabile al via un progetto per lo studio e la riduzione del problema

Bottiglie buttate con l’acqua: Orio, l’aeroporto spreca 350 tonnellate di materiale riciclabile al via un progetto per lo studio e la riduzione del problema

 L’aeroporto di Orio al Serio, il terzo in Italia per passeggeri: riesce a differenziare 15 mila chili di plastica, soprattutto bottigliette (come è intuibile), ma deve buttarne via ben 350 mila, di chili perché tante vengono gettate nei cestini, dai viaggiatori, quando c’è ancora un dito d’acqua o di succo di frutta all’interno. La legge italiana dica che qualsiasi imballaggio in plastica contenente liquidi non può essere differenziato dal resto dei rifiuti, nemmeno a posteriori. Nell’aeroporto parte ora un progetto per lo studio e la risoluzione del problema.

Costa emiliano-romagnola. Approvati 5 progetti per la raccolta dei rifiuti dal mare da parte dei pescatori

Costa emiliano-romagnola. Approvati 5 progetti per la raccolta dei rifiuti dal mare da parte dei pescatori

Con lo scopo di tutelare e salvaguardare gli ecosistemi marini della costa emiliano-romagnola da un lato e la necessità di garantire una elevata qualità del prodotto locale al consumatore dall’altro, il FLAG Costa dell’Emilia-Romagna, sotto la guida di DELTA 2000, ha emanato un bando per finanziare interventi finalizzati a migliorare la raccolta dei rifiuti del mare e dei prodotti dell’attività ittica (attrezzi da pesca perduti, rifiuti marini, plastica ed altri rifiuti presenti in mare) attuati da operatori della pesca e/o con il coinvolgimento diretto degli stessi.

Rapporto Rifiuti Urbani Edizione 2019

Rapporto Rifiuti Urbani Edizione 2019

ISPRA ha presentato lo scorso 10 dicembre alla Camera dei Deputati il Rapporto Rifiuti urbani edizione 2019. Aumentano i rifiuti urbani da gestire: mezza tonnellata a testa nel 2018. Trend di nuovo in crescita con il PIL.
Sette regioni su venti arrivano al 65% di differenziata fissato dalla normativa, salto in avanti per Sicilia e Molise. Impianti non al passo con le esigenze della differenziata, pochi e mal distribuiti.
L’ organico è la frazione più raccolta, ma alcune regioni sono senza impianti per trattarlo. Il 15% dei rifiuti indifferenziati è costituito da rifiuti plastici, in gran parte non di imballaggio, che non vengono adeguatamente recuperati.

In movimento verso l’economia circolare, online Ecoscienza 5/2019

In movimento verso l’economia circolare, online Ecoscienza 5/2019

Online Ecoscienza 5/2019 la rivista sull’ambiente di Arpae Emilia-Romagna. Al centro di questo numero i primi passi del piano d’azione europeo per l’economia circolare, la situazione in Italia, le prospettive e le criticità; in questo numero parliamo anche di Guardie ecologiche volontarie, Proficiency test e accreditamento del Laboratorio multisito Arpae, educazione alla sostenibilità in Emilia-Romagna, clima e acqua, Art-ER nata dalla fusione di Ervet e Aster.

Da fanghi della depurazione a fertilizzanti correttivi per l’agricoltura

Da fanghi della depurazione a fertilizzanti correttivi per l’agricoltura

Da ingombrante rifiuto da smaltire, con costi elevati e notevole dispendio di energia, a preziosa risorsa da utilizzare in agricoltura. È il risultato del Progetto Ronsas, l’innovativa sperimentazione che consente di trasformare i fanghi biologici – prodotti di scarto degli impianti di depurazione – in fertilizzanti correttivi per i terreni agricoli. questo progetto, finanziato dalla Regione Puglia grazie a fondi europei, si pone come efficace alternativa allo smaltimento tradizionale dei fanghi, con ricadute positive non solo dal punto di vista economico ma anche, e soprattutto, dell’impatto ambientale.

Presentato il Rapporto l’Italia del Riciclo edizione 2019

Presentato il Rapporto l’Italia del Riciclo edizione 2019

È stato presentato a Roma lo scorso sei dicembre lo studio annuale L’Italia del Riciclo, il rapporto promosso e realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da FISE UNICIRCULAR (l’Unione Imprese Economia Circolare). Giunto alla decima edizione l’Italia del Riciclo mette in luce i trend del settore nell’ultimo decennio ed evidenzia le principali criticità affrontate dal comparto.

Il modello veneto di gestione dei rifiuti urbani

Il modello veneto di gestione dei rifiuti urbani

Il rapporto annuale con i dati sui rifiuti e la raccolta differenziata in Veneto nel  2018, recentemente pubblicato da Arpa Veneto, conferma che l’impegno delle pubbliche amministrazioni dà risultati anche superiori a quelli previsti e in linea con il Piano regionale.

La produzione di rifiuti nella regione è pressoché costante e quella pro capite si avvicina ai 420 kg previsti dagli obiettivi del Piano regionale nonostante il PIL elevato e quasi 70 milioni di presenze turistiche annue.