Consiglio Ue, via libera al regolamento sulle acque reflue depurate

Il Consiglio dell’UE ha adottato lo scorso 7 aprile, mediante procedura scritta, un regolamento che faciliterà il riutilizzo delle acque reflue urbane trattate (acque depurate) per l’irrigazione agricola. Tale decisione giunge con l’obiettivo di contrastare le crescenti pressioni cui sono sottoposte le risorse idriche dell’UE, le quali stanno accusando un costante deterioramento nella quantità e nella qualità delle acque.

Le nuove norme mirano a favorire il risparmio idrico mediante l’utilizzo multiplo delle acque reflue urbane, garantendo al settore agricolo i volumi idrici necessari per far fronte ad eventuali ondate di siccità, scongiurando i rischi di perdita di raccolto. Allo stesso tempo il riutilizzo delle acque garantirà anche un elevato livello di protezione per l’ambiente, contribuendo al conseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dal Green Deal europeo. Lo scopo del presente regolamento è quello di favorire una maggiore diffusione di tale riutilizzo, creando un quadro che consenta agli Stati membri di praticare il riutilizzo dell’acqua, pratica che attualmente, tuttavia, è attuata ancora da un numero ristretto di Stati membri.

Si stima che il riutilizzo delle acque reflue adeguatamente trattate, ad esempio quelle provenienti da impianti di trattamento delle acque reflue urbane, abbia un minore impatto ambientale rispetto ad altri metodi alternativi di erogazione idrica, quali i trasferimenti d’acqua o la desalinizzazione.

Il riutilizzo dell’acqua a fini irrigui in agricoltura può contribuire anche a promuovere l’economia circolare nel settore recuperando i nutrienti, quali ad esempio azoto, fosforo e potassio, dalle acque trattate e applicandoli ai raccolti mediante tecniche di fertirrigazione. Il riutilizzo dell’acqua potrebbe anche ridurre potenzialmente l’uso dei concimi minerali.

Con la decisione odierna il Consiglio ha adottato la sua posizione in prima lettura. Il regolamento deve ora essere adottato dal Parlamento europeo in seconda lettura prima che possa essere pubblicato nella Gazzetta ufficiale.

Qui allegato è disponibile (in italiano) il Regolamento recante le prescrizioni minime per il riutilizzo dell’acqua.

Fonte:  Confagricoltura  (articolo originale qui)

Potrebbero interessarti anche...