CoReVe: presntato Piano Specifico di Prevenzione 2016 e Risultati di Raccolta e Riciclo 2015

CoReVe ha presentato il Piano Specifico di Prevenzione 2016 nel quale sono contenuti i Risultati di Raccolta e Riciclo 2015. Cresce la raccolta nelle regioni del centro sud si conferma invece al Nord dove l’abitudine al riciclo è consolidata e dove si registra la raccolta procapite maggiore. In leggero aumento anche il tasso di riciclo che è stato del (70,9%). In sintesi i principali risultati raggiunti dal consorzio sono:

  • Raccolta in crescita nel 2015, con un +3,5%, a 1.825.000 tonnellate: al Centro +10,9% al Sud +5,3% mentre al Nord, dove la raccolta è consolidata, +0,9%
  • Grazie al riciclo è stata risparmiata l’estrazione di materie prime tradizionali per circa 3.050.000 tonnellate si è recuperata una quantità di energia pari a circa 318 milioni di metri cubi di gas metano e si è ridotta l’emissione in atmosfera di 1.875.000 tonnellate di CO2.
  • La raccolta pro capite più alta è stata al Nord, con 39,4 kg per abitante, seguita dal Centro con 26,4 kg/abitante, mentre il Sud presenta un valore medio di 19,7 kg/abitante, spinto in alto da Sardegna (38,7 kg/ab), Abruzzo (29,3 kg/ab) e Campania (26 kg/ab), che compensano il risultato della Sicilia (6,9 kg/ab). A livello nazionale sono state riciclate 1.661.000 tonnellate (+2,9% rispetto al 2014).
  • L’immesso al consumo degli imballaggi in vetro è stato di circa 2.343.000 tonnellate, con un aumento dell’1,9%; il tasso di riciclo è stato del 70,9% (era 70,3% nel 2014).
  • Il CoReVe ha corrisposto ai Comuni per la raccolta differenziata del vetro circa 68 milioni di euro e sono stati evitati costi per lo smaltimento in discarica per circa 194 milioni di euro.

Il documento è disponibile al seguente link 

Potrebbero interessarti anche...