Decalogo per imprese sostenibili, territorio al centro da Avanzi – Sostenibilità per Azioni

Avanzi – Sostenibilità per Azioni, in occasione del Salone della Csr in corso a Milano ha presentato un decalogo per imprese sostenibili in cui il protagonista è il rapporto tra azienda e territorio, azioni che un’impresa responsabile deve mettere in campo per raggiungere l’obiettivo. Il decalogo vuole essere “un modello di azione per un’impresa protagonista dell’azione pubblica locale” che “passa attraverso un processo, in primo luogo culturale”.

Il decalogo:

  1. Avvicinarsi ai luoghi, conoscerli e costruire una propria immagine dei territori in cui si opera;
  2. Essere capace di mettersi ‘in filiera’;
  3. Individuare ambiti di intervento coerenti con la propria strategia generale ma declinarli localmente;
  4. Ampliare e qualificare il campo di azione del welfare aziendale, riconoscendo nel sostegno alle politiche culturali una nuova forma di welfare.
  5. Mappare i propri asset ad alto potenziale;
  6. Immaginare gli asset come elementi in grado di innescare processi complessi di sviluppo, non solo come risorse utili “donate” per rispondere a bisogni puntuali;
  7. Identificare le modalità di engagement più adatte: l’engagement deve essere un processo selettivo e orientato;
  8. Dialogare con gli “innovatori sociali”, interlocutori privilegiati perché già vicini alle istanze del territorio;
  9. Puntare sulla co-creazione come fare, nel senso più ampio del termine: fare insieme, fare condiviso.
  10. in buona sostanza si tratta di passare da (o affiancare a) un approccio redistributivo, tipico di una Csr tradizionale, a uno generativo, in grado di lavorare positivamente ad uno sviluppo inclusivo infra e interterritoriale.

“E’ nostra convinzione che occuparsi di sostenibilità oggi significhi assumere con la massima serietà l’idea che sia possibile uno sviluppo che tenga insieme innovazione e inclusione – si legge nel documento che contiene il decalogo – Lavorare quindi sulla compensazione e l’attenuazione di questi squilibri territoriali è un campo di azione che pensiamo sia non solo interessante, ma anche utile e urgente praticare”.

Avanzi si occupa di elaborare soluzioni innovative per la sostenibilità e facilitarne la realizzazione attraverso iniziative, progetti e sperimentazioni concrete.

Articolo completo qui

Fonte: Utilitalia

Potrebbero interessarti anche...