Developing accounting methods for land cover changes

L’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) ha sviluppato dei metodi di analisi che consentono di valutare i cambiamenti nei tipi di copertura del suolo. Questi cambiamenti possono avere impatti ambientali, come il declino della biodiversità, la riduzione degli stock di carbonio o l’indebolimento della capacità di produzione alimentare e la regolazione delle alluvioni.

Il rapporto dell’Agenzia Europea per l’Ambiente ‘Land cover accounts — an approach to geospatial environmental accounting descrive l’uso della piattaforma dati integrata dell’AEA e dei dati geospaziali, come CORINE Land cover data e Copernicus high-resolution datasets, per un’analisi misurata dei dati di uso del suolo trasparente, ripetibile ed efficiente.

L’analisi misurata dell’uso del suolo del territorio, inclusi set di dati armonizzati, metodologie trasparenti e statistiche facilmente interpretabili, è necessaria per le politiche legate al territorio che mirano ad affrontare il clima, la biodiversità o altre sfide di sostenibilità. L’analisi dell’uso dei fondi può mostrare, ad esempio, quanta terra è stata convertita in aree urbane e cambiamenti nei terreni coltivabili o nelle foreste. In molti casi, i dati satellitari, come quelli forniti da Copernicus , possono supportare il monitoraggio dei cambiamenti nell’uso del suolo, le note informative dell’AEA.

Il interactive land cover dashboard dell’AEA mostra gli stock di copertura del suolo in Europa per paese, anno di osservazione e altri parametri. L’approccio dell’AEA alla contabilità ambientale utilizza dati geospaziali e rispetta gli standard internazionali per la misurazione dell’ambiente e il suo rapporto con l’economia, come stabilito nel Sistema di contabilità economica ambientale delle Nazioni Unite – Quadro centrale .

Fonte: Agenzia Europea per l’Ambiente – articolo originale qui 

Potrebbero interessarti anche...