Emilia-Romagna, come ridurre i rifiuti di plastica

L’ Anci Emilia-Romagna (Associazione nazionale dei Comuni italiani) ha realizzato un vademecum per supportare i Comuni nella definizione e implementazione di strategie locali di riduzione dei rifiuti derivanti dall’utilizzo di prodotti in plastica monouso.

Il vademecum evidenzia la necessità di definire adeguate misure di policy in grado di incentivare, semplificare, favorire e promuovere l’adozione di comportamenti e prassi operative in linea con una precisa gerarchiache affermi il primato delle azioni di prevenzione rispetto a quelle volte alla sostituzione dei prodotti in plastica monouso con altri prodotti monouso.

Sono proposte anche alcune idee di supporto per la costruzione di strategie coerenti con la gerarchia proposta, a partire dalla definizione degli obiettivi da perseguire, dell’approccio da utilizzare e delle misure da implementare. Le tabelle sintetizzano alcune delle possibili misure implementabili a livello territoriale in relazione ai diversi ambiti di intervento e ai comportamenti che si intende promuovere per ridurre la produzione di rifiuti da prodotti monouso. Completano il documento alcune considerazioni sul tema delle bioplastiche e – a valle dell’emergenza sanitaria da COVID-19 – alcune considerazioni relative all’impatto dell’emergenza sulla diffusione di sistemi basati sull’utilizzo di prodotti riutilizzabili.

Nel  sito ANCI Emilia-Romagna e nel sito della rete snpa ambiente (qui)  è disponibile la versione estesa del documento in cui trovano spazio anche  l’analisi scientifica, normativa degli ultimi orientamenti emersi a livello nazionale ed europeo ed alcune schede informative dedicate a iniziative promosse da una pluralità di soggetti, sia pubblici che privati.

Fonte: Rete Snpa ambiente

Potrebbero interessarti anche...